Nuovo e storico acquisto per l’Italcave Real Statte

Mercoledì, 29 Agosto 2012

MARCELA INES PEDACE E’ LA PRIMA STRANIERA IN ORGANICO DELLE ROSSOBLU’

Ancora un acquisto per l’Italcave Real Statte che si avvicina a grandi passi verso l’inizio della stagione 2012/2013. È un arrivo che si può definire storico per il club stattese che ha ingaggiato per la prima volta in 17 anni di storia una giocatrice straniera come Marcela Ines Pedace. Difensore classe 1987, è stata dal 2004 al 2008 nel Club Atletico Boca Junior divenendo anche campione nella prima categoria del campionato argentino. Nel 2008 il passaggio nel nostro campionato con l’arrivo al Futsal Preci e nella passata stagione con il Portos, squadra affrontata nei quarti di finale scudetto dal Real Statte. Dal 2005 Chuby, questo il suo soprannome, è entrata a far parte della Nazionale Argentina.

“Ho scelto il Real Statte perché sono rimasta interessata e colpita dal progetto. Al tempo stesso ho voluto vedere in prima persona l’ambiente e devo ammettere che quello che mi era stato descritto corrispondeva appieno anzi, dal vivo è anche meglio visto il grande entusiasmo toccato con mano il giorno della finale. Sono felicissima della scelta fatta in quanto Statte è un ambiente che mi ha sempre incuriosito vista la sua grande bacheca. Vincere in maniera consecutiva tanti allori non è facile e si riesce a farlo creando un grande gruppo, con un mister preparato come Tony Marzella, e una società vicina alle esigenze di tutto ciò che circonda la squadra e non solo. Sempre nella mia prima ‘visita’ in terra stattese ho visto questo: un tecnico preparato, delle calciatrici determinate e una società solida. Il mix ideale per rimanere ad altissimi livelli nel corso di oltre 15 anni di attività a livello nazionale”.

Così come per lo Statte c’è una sorta di emozione anche per Pedace come prima giocatrice straniera in maglia rossoblu. “E’ per me un orgoglio e un onore ma anche tempo stesso c’è grande responsabilità. Sono molto contenta per essere la prima giocatrice non italiana ad avere questa possibilità. Ripeto, mi sono trovata molto bene nella mia conoscenza dell’ambiente e della società. è davvero una grande famiglia dove il mister e i dirigenti hanno dato tutti dimostrazione di essere persone molto serie. Sono riusciti a donarmi quella sicurezza di cui avevo bisogno per scegliere il Real Statte. Adesso, naturalmente, dovrà parlare il campo che è il solo giudice nel nostro sport. Ringrazio tutti quelli che mi hanno fatto vivere bene quei primi giorni in terra stattese promettendo ai supporters rossoblu di dare tutto per questa importante maglia, quella del club più titolata d’Italia con cui voglio togliermi tantissime soddisfazioni”.

L’ADDETTO STAMPA DEL REAL STATTE FRANCESCO FRIULI

Questo articolo è stato letto 1309 volte.
Vai alla rubrica Calcio a5 Femminile »

Altri articoli in questa rubrica