Statte, ripresa la preparazione in vista della Finale Scudetto

Giovedì, 17 Maggio 2012

L’ABBRACCIO DEI TIFOSI AL PALACURTIVECCHI DI MONTEMESOLA

È iniziata nella serata di martedì la preparazione dell'Italcave Real Statte per la prima gara della finale scudetto con la Pro Reggina. Davanti a una cinquantina di sostenitori, che hanno voluto salutare le ragazze prima della sgambata al PalaCurtivecchi di Montemesola, il team di Tony Marzella ha lavorato principalmente sotto il profilo fisico. Tanta attesa c'è soprattutto tra i supporters stattesi che raggiungeranno Reggio Calabria con due bus e con mezzi propri per sostenere le rossoblu in quella che sarà l'unica trasferta delle finali tricolori. Il match del PalaBotteghelle avrà inizio alle ore 18. Gara-2 ed eventuale 3 del 27 e 29 maggio si dovrebbero giocare alle 20 (stando al comunicato ufficiale numero 60 della Divisione Calcio a 5). Orario che potrebbe essere rivisto in seguito in base agli accordi tra i due sodalizi. Buone sono le condizioni fisiche delle giocatrici dell’Italcave Real Statte che hanno lavorato a pieno regime nel primo giorno di allenamento settimanale. La preparazione proseguirà giovedì e venerdì prossimo.

Se qualcuno avesse voluto scrivere una favola condita da alcune emozioni indescrivibili per una ragazzina di 15 anni sicuramente avrebbe dovuto avere la palla di cristallo e guardare cosa ha combinato Floriana Marangione con la maglia rossoblu dell’Italcave Real Statte. Esordio in massima serie, gran gol nella sfida contro la Lazio e poi due perle nella semifinale scudetto contro il Montesilvano. Sua la rete del pareggio al PalaRoma che ha assunto un peso specifico fondamentale come il gol di Nicoletti nel 2-1 dell’andata. Finale scudetto e sensazioni indescrivibili, come le lacrime di gioia della stessa numero 13, stattese doc, che racconta la sua annata sportiva.

“Esistono i sogni ma quando domenica è suonata la sirena a Montesilvano non ci credevo e, forse, non ci credo ancora. Sono felicissima ma descrivere le emozioni è forse riduttivo. Se all’andata dopo il gol l’urlo dei tifosi fu fortissimo, al ritorno ricordo benissimo il lungo abbraccio da parte della squadra, di chi era in campo e chi fuori. È andata bene e vogliamo completare la stagione con quella ciliegina sulla torta chiamata scudetto”.

Tanti grazie ma uno in particolare, lungo e articolato. “Come normale in una stagione si vivono alti e bassi ma ho sentito l’affetto di tutti. Colgo l’occasione per ringraziare chi mi è stato vicino e ha creduto in me. In particolare un abbraccio speciale voglio darlo a mister Tony Marzella che mi ha fortemente voluto in questa squadra. Quando le cose magari non giravano nel verso giusto mi ha spronato, dato consigli e aiutato. Con lui ho stabilito un ottimo rapporto dentro e fuori dal campo, fattore fondamentale per una giocatrice come me che è arrivata in questa società da pochi mesi. È un mister che alle parole fa proseguire i fatti, sono sicura che questo rapporto continuerà nel tempo. A lui un grazie speciale ma adesso bisogna soltanto lavorare perché c’è un nuovo obiettivo da raggiungere”.

Prima finale scudetto della sua carriera ma la voglia è quella di tutto il gruppo. “Siamo cariche sappiamo che la Pro Reggina è una squadra che non è qui per caso. Aveva dimostrato in campionato di poter arrivare a questo punto della stagione. A Reggio pareggiammo dopo essere stati due volte avanti, al ritorno un gol sul finale di Nicoletti ci fece conquistare 3 punti. Adesso è un’altra storia ma servirà la stessa concentrazione e la medesima carica messa in campo in queste gare di playoff per raggiungere un sogno, per me, ma, soprattutto, il coronamento di tutti i sacrifici fatti da questo gruppo, da questa famiglia, che vuol continuare a gioire”.

Questo articolo è stato letto 286 volte.
Vai alla rubrica Calcio a5 Femminile »

Altri articoli in questa rubrica