Importante vittoria per la Don Tonino Bello Molfetta

Sabato, 31 Marzo 2012

5 a 0 CONTRO LA FUTSAL GIRLS RUVO

Era importante reagire subito alla sonora sconfitta subita dalle molfettesi per mano della Futsal Giovinazzo e così è stato. La Don Tonino Bello esce vittoriosa dal Palasport di Ruvo battendo le celesti della Futsal Girls Ruvo per 5 a 0. E’ una gara dai due volti quella delle biancorosse, entrate in campo ancora una volta poco concentrate e poco convinte per lasciare spazio invece a cuore grinta nel secondo tempo. Infatti, la prima frazione di gioco è caratterizzata da numerosi banali errori di impostazione che rendono la partita quasi soporifera se non fosse per qualche spunto della solita Annese, di un legno colpito dalla piccola Pati e per un intervento sulla linea di porta di Agostinacchio che, ancora non in buone condizioni a causa di un infortunio subito nella precedente partita, non vuole mancare all’appuntamento. Il primo tempo si conclude, forse anche inaspettatamente, a reti inviolate e in verità sembra di rivedere la Don Tonino Bello di un anno fa. Dopo una lunga “chiacchierata” fra mister Minervini e le sue ragazze negli spogliatoi, il secondo tempo mostra il secondo volto delle biancorosse.
Pronti via e la Don Tonino Bello si riversa quasi costantemente nella metà campo delle ruvesi alla ricerca del goal che sblocchi la partita. Così dopo solo al 2’ è Annese ad imbeccare splendidamente Giacò sul secondo palo: per la terlizzese non resta altro da fare che deviare la palla nel sacco. L'1-0 sblocca le molfettesi e finalmente si rivede una squadra meglio organizzata e più aggressiva.
Al 4’ e al 6’ è Annese a mettere a segno altre due goals in velocità.
Ci prova anche Alves dalla distanza in tre occasioni ma è l’estremo difensore biancoceleste a negare la gioia della prima marcatura in maglia biancorossa alla italo brasiliana.
Al 9’ si ripete Giacò con un bellissimo eurogoal dalla distanza di 15 metri con un tiro in pallonetto imprendibile per il pur bravo portiere avversario e che vale la sua doppietta personale. Per venti minuti le biancorosse assediano le ruvesi e continuano ad attaccare: prima con Marino che sfiora il goal venendo anticipata al momento di battere a rete poi ancora con Giacò, Annese e Alves che cerca in ogni modo la gloria personale. Anche le biancocelesti si affacciano dalla parti di Agostinacchio che in tre occasioni è chiamata all’intervento per sventare il pericolo.

Al 16’ il quinto gol è ancora messi a segno da Annese che a distanza di cinque minuti sigla la sua personale tripletta che chiude definitivamente il match. Gli ultimi dieci minuti scorrono con azioni d’attacco che però non impensieriscono i portieri delle rispettive squadre. Quasi allo scadere c’è ancora tempo per un’ultima emozione con un goal delle ruvesi annullato perché su punizione indiretta la palla termina in rete senza che nessuno la tocchi almeno a parere del direttore di gara che subito annulla la rete. "Non sono del tutto soddisfatto dell’approccio alla gara delle ragazze, speravo in una reazione più forte visto l’esito dell’ultima partita di campionato, ma è anche vero che, se guardiamo il bicchiere mezzo pieno, l’importante era vincere. Restano tre difficili gare alla fine del campionato e i miglioramenti rispetto allo scorso anno ci sono stati sia nei risultati che nel gioco, per questo sono molto fiducioso per il futuro", sono le parole a fine gara di un Mister Minervini non soddisfatto a pieno.
Gli impegni di campionato per le biancorosse riprenderanno dopo la breve sosta pasquale con la partita in casa della nona giornata di ritorno domenica 15 aprile alle ore 11 al Palapoli di Molfetta contro la Salinis Margherita di Savoia.

Questo articolo è stato letto 1616 volte.

Galleria immagini

Vai alla rubrica Calcio a5 Femminile »

Altri articoli in questa rubrica