Velasevic in extremis, una superba Stone Five espugna Fasano

Lunedì, 5 Marzo 2012

Le martinesi sfoderano la partita perfetta, brindisine ko in rimonta. Finisce 1-2, in precedenza vantaggio fasanese con una sfortunata autorete di Calabrese che poi segna nella porta giusta per il pari. Ad un minuto dal termine ci pensa la montenegrina a regalare ad Abbracciavento tre punti strameritati.

La migliore partita della stagione. La Stone Five Martina espugna in rimonta Fasano conquistando tre punti pesanti come il piombo in chiave terzo posto. E’ finita 1-2 per le ragazze del tecnico Abbracciavento, protagoniste di un incontro che tocca con mano la perfezione. Niente da fare per un Fasano grintoso, determinato ma praticamente assente sotto porta. Eppure, a giudicare dall’inizio della partita, gli auspici non erano proprio positivi. Primo tiro in porta del Fasano che si porta in vantaggio grazie ad una sfortunata autorete di Calabrese, che devia nella propria porta un tiro apparentemente innocuo di Dentamaro. Il primo dei due tiri totali in porta del Fasano, prima agguantato dalla stessa Calabrese e poi battuto in extremis da Velasevic nella ripresa, a coronamento di un autentico assedio alla porta di Del Picco. Gongola il tecnico Abbracciavento, che può godersi una vittoria ottenuta al termine di una partita che tutti gli allenatori vorrebbero veder giocare alla propria squadra.

CALABRESE RISTABILISCE IL PARI Stone Five priva delle infortunate Angela e Annarita Carrieri, out anche Iurlaro alle prese con dei fastidi al ginocchio. Tra le fila brindisine fuori causa Loparco. La partita inizia nel peggiore dei modi, perché al secondo minuto Dentamaro ci prova da fuori e trova l’involontaria deviazione della spalla di Calabrese, che spiazza Eletti pronta a bloccare facilmente la sfera. Tuttavia il prematuro vantaggio delle locali non scoraggia la Stone Five, che inizia a gettare le basi della sua straordinaria prestazione. La risposta biancazzurra non si fa attendere, Stante ci prova da fuori ma Del Picco è attenta. Pressing veemente, grande circolazione del pallone, tanto movimento senza palla: la Stone Five è perfetta, il Fasano lotta ma soffre ed è costretto a rintanarsi nella sua metà campo. Calabrese testa ancora i riflessi di Del Picco, tiro da fuori parato di piede dall’estremo difensore fasanese. Tiri in serie di Laneve, Velasevic e Stante, ma niente da fare con la porta che sembra essere stregata. Al ventesimo, però, la Stone Five raccoglie i frutti del suo grande impegno e con la stessa Calabrese trova il pari, brava a ribadire in rete da pochi passi un perfetto taglio in verticale di Stante. Esplode la gioia delle martinesi, il Fasano è nel pallone. Al ventiquattresimo arriva la conclusione di Volpicella, la più positiva delle sue, alzata in corner da Eletti. Sarà questa l’ultimo tiro in porta del Fasano. Fino al termine Stone Five sempre più bello, ma si va al riposo sul pari.

VELASEVIC FIRMA IL BLITZ Nella ripresa non cambia niente, il copione vede sempre la Stone Five attaccare e il Fasano arroccato nella sua metà campo. Stante è un muro invalicabile in difesa, Laneve, Velasevic e Orlando fanno legna con tanto pressing. La calcettista brindisina sfiora anche il gol in un paio di circostanze, ma niente da fare e risultato sempre in parità. Passano i minuti, la pressione della Stone Five è sempre più forte, il Fasano è rintanato nella sua metà campo e si difende con ordine, rintuzzando i continui assalti di marca martinese. Velasevic da fuori, la imitano Stante, Calabrese, Laneve. Le occasioni si sprecano. A dieci dal termine Velasevic, tutta sola in area, viene imbeccata da un lancio dalle retrovie, colpo di tacco volante che termina di un niente a lato. La pressione martinese è spezzata soltanto da un paio di conclusioni da fuori di Volpicella, sfera sempre alta sulla traversa. Gli ultimi minuti sono un forcing incredibile della Stone Five, il gol della vittoria sembra essere nell’aria. E così, a tempo quasi scaduto, Velasevic firma l’impresa: la montenegrina riceve ben appostata sul versante alto sinistro dell’area di rigore del Fasano, il suo controllo sembra essere difettoso ma la Del Picco è battuta in uscita con un tocco di punta lemme lemme, la palla si insacca lentamente in porta e la Stone Five è finalmente in vantaggio. Nient’altro da segnalare nei tre minuti di recupero assegnati dall’incerto Biagio Mininni di Molfetta, che non vede almeno tre falli di mano del Fasano nella sua area di rigore. Ma poco importa, perché la Stone Five vince ugualmente dopo una partita semplicemente perfetta. Onore al merito anche al Fasano per le buone cose mostrate finora. Terzo posto arpionato, domenica derby casalingo con la Meridiana Taranto.

TABELLINI

Quindicesima giornata, campionato pugliese girone B

Futsal Fasano – Stone Five Martina 1-2 (1-1)

F.Fasano: Del Picco, Minafra, Lafortezza, Nucci, Marangi, Lacirignola, Guarini, Volpicella, Loparco, Scarcia, Dentamaro, D’Errico. All. Lorenzo Genchi

Stone Five Martina: Eletti, Iudici, Ruggieri, Stante, Calabrese, Zingarelli, Giacovelli, Laneve, Orlando, Iurlaro, Velasevic, Greco. All. Giuseppe Abbracciavento

Arbitro: Biagio Mininni di Molfetta

Marcatrici: 2°Calabrese aut. (F), 20°Calabrese, 60°Velasevic

Angoli: 2-6

Ammonite: Laneve e Lafortezza (F)

Recuperi: 1 pt, 2 st

SALA STAMPA

“Una partita eccezionale”

Il tecnico biancazzurro Giuseppe Abbracciavento è al settimo cielo dopo l’1-2 in casa del Fasano: “Se giochiamo sempre cosi non ce n’è per nessuno. Una prestazione stupenda, brave tutte quante”.

Dopo il blitz di Fasano, Giuseppe Abbracciavento è a dir poco raggiante: “Abbiamo disputato una partita eccezionale, sotto tutti i punti di vista: dell’impegno, del gioco, della grinta. Non riesco a trovare un solo aspetto negativo – spiega euforico il trainer martinese – di questa partita. Abbiamo costretto il Fasano a chiudersi sistematicamente in difesa, tenendo sempre noi il pallino del gioco. Le occasioni create sono state tante, potevamo chiudere la partita anche prima. Penso che la vittoria di oggi (ieri, ndr) sia a dir poco meritata. Brave tutte quante le mie ragazze, ma applausi anche al Fasano che si è rivelata una buonissima squadra”. Infine i pensieri si spostano sul derby di domenica contro la Meridiana Taranto: “Ci aspetta un’altra battaglia. Non dobbiamo prendere alla leggera questa partita, ci servono altri tre punti per continuare a gettare le basi per il terzo posto. Sono sicuramente fiducioso – ammette Abbracciavento – perché se giochiamo come oggi non ce n’è per nessuno”.

Questo articolo è stato letto 545 volte.
Vai alla rubrica Calcio a5 Femminile »

Altri articoli in questa rubrica