Italcave fuori dalla Coppa Italia

Sabato, 3 Marzo 2012

IL PRECI BATTE LO STATTE PER 2-0 E VA IN FINALE

ADESSO TUTTE LE ATTENZIONI SI CONCENTRANO SUL CAMPIONATO

Niente da fare per l'Italcave Real Statte che viene battuta dal Preci ed esce di scena dalla coppa Italia. Decisive sono le reti, una per tempo, di Sanchez e Neka. Un successo meritato da parte delle ragazze umbre che conquistano la finale per la coccarda tricolore. Adesso le rossoblu si preparano per il campionato in cui bisognerà ritrovare la giusta concentrazione per far bene nelle ultime tre gare contro Virtus Roma, Jordan Aufugum e Ita Salandra.

IL MÀTCH Lo Statte partono Margarito, Convertino, D'Ippolito, Nicoletti e Bianco. Il Preci risponde con Braiato, Alvino, Madonna, Sanchez, Neka. Bastano 30 secondo per vedere la prima conclusione con Convertino e palla sul fondo. Ma il Preci ha qualità soprattutto con Sanchez che ruba palla a capitan D'Ippolito e si invola ma Margarito si supera in uscita. Ancora Preci con Alvino ma la sua puntata viene respinta da Margarito. puntata di Alvino dalla distanza, Maragrito è coperta ma riesce a chiudere in spaccata. Passano due minuti e sempre il Preci con Sanchez prova a calciare in diagonale, Margarito risponde presente. Al settimo Italcave vicino al gol con Nicoletti che, servita da D'Ippolito, incrocia bene ma non trova la porta. Sempre Nicoletti è pericolosa un minuto dopo: il contropiede innescato da Convertino non viene concluso vista la chiusura di Braiato.

Torna a far capolino il Preci con Sanchez che cerca l'angolo basso ma Margarito si tuffa e respinge. Il vantaggio umbro arriva al diciassettesimo con Sanchez che, su assist di Alvino, buca la difesa pugliese e porta avanti la sua squadra. Sul finale di primo tempo Convertino, prima, e Bianco, poi, vedono respingersi le conclusioni.

Nella ripresa il pari sembra esser cosa fatta dopo 16 secondi: tiro di Bianco dalla destra e palla sul palo, la sfera finisce sul ginocchio di Braiato e poi la stessa sfera colpisce il palo esterno e finisce in corner. Passano due minuti e Bianco spara un nuovo missile che finisce sul palo esterno. Capovolgimento di fronte e punizione dal limite di Sanchez respinta da Margarito, la successiva conclusione di Alvino viene salvata sulla linea di porta da Margarito. Tocca anche al Preci trovare un palo, all'ottavo con Neka. Un minuto dopo il gol che chiude la gara. Tiro a giro di sinistro di Neka dal limite dell'area di rigore che si infila nell'angolino basso alla destra di Margarito. A 6 minuti dalla fine Marzella inserisce Dipierro portiere di movimento per scardinare la difesa umbra e la stessa numero 5 rossoblu prova un gran destro a 3 minuti dalla fine ma Braiato respinge in angolo. La gara si chiude con un tiro di Nicoletti in diagonale fuori di pochissimo. Il Preci vince, l'Italcave si rituffa in campionato.

MARZELLA : 'PAGATA LA STANCHEZZA DEL GIORNO PRIMA. IL PRECI HA MERITATO LA VITTORIA'

Parola d'ordine: ripartire. Bisogna ricominciare da quanto di buono è stato fatto in coppa Italia nonostante ci sia amarezza per la sconfitta. Tony Marzella mette subito in chiaro un aspetto nell'analisi post gara. 'La vittoria del Preci è meritata. Noi abbiamo risentito delle energie utilizzate nella difficile gara col Montsilvano. Non è una scusa, sia chiaro. Sicuramente non è stata la nostra miglior partita però siamo riusciti a tenere testa a una delle due capofila del girone A della massima serie dopo aver battuto le campionesse d'Italia. Qualcosa è mancato ma non dobbiamo abbatterci perché usciamo a testa alta dalla coppa Italia dopo questa gara contro una grande squadra. Adesso è importante recuperare le energie e pensare al campionato. C'è una qualificazione ai playoff scudetto da conquistare e poi giocarceli al massimo delle nostre possibilità. Al tempo stesso faccio i complimenti alla mia squadra che comunque ha dato il massimo in queste due partite".

D'IPPOLITO: 'ONORE AL PRECI . ADESSO PENSIAMO AL CAMPIONATO'

Poche parole ma significative. Mina D'Ippolito racconta l'atmosfera in casa Italcave Real Statte dopo il ko in coppa Italia. 'C'è amarezza inutile negarlo. Ci dispiace per essere usciti in questo modo ma il Preci ha meritato il passaggio del turno. Eravamo stanche vista la battaglia del giorno precedente ma adesso non dobbiamo guardarci indietro. Vogliamo provare a vincere lo scudetto e per farlo serve massima concentrazione e determinazione. A partire dalla gara con la Roma di domenica prossima'.

TABELLINO

IBL BANCA PRECI-ITALCAVE REAL STATTE 2-0 (1-0 p.t.)

MARCATRICI: pt 16'48" Sanchez (P) ; st 9'56" Neka (P)

IBL BANCA PRECI: Braiato, Alvino, Madonna, Sanchez, Neka, Taffarel, Nardi. All.: Da Roit

ITALCAVE REAL STATTE: Margarito, Russo, Dipierro, Convertino, Porta, Buonfrate, D’Ippolito, Nicoletti, Bianco, Marangione, Peluso, Modugno. All.: Marzella

ARBITRI: Maria Luisa Fecola (Forlì), Sue Ellen Salvatore (Gallarate). CRONO: Alessandro Maggiore (Bologna)

ANGOLI: 7-6

SPETTATORI: 100 circa di cui una decina provenienti da Statte

L’ADDETTO STAMPA DEL REAL STATTE FRANCESCO FRIULI

Questo articolo è stato letto 416 volte.
Vai alla rubrica Calcio a5 Femminile »

Altri articoli in questa rubrica