Colpaccio sfiorato a Giovinazzo, la Fovea cede 3-1

Lunedì, 27 Febbraio 2012

Prestazione positiva delle ragazze di mister Tamalio, ma l’esperienza delle locali ha la meglio

Il risultato finale (3-1) non rispecchia a pieno l’andamento equilibrato del match. La Fovea Femminile torna a casa a mani vuote, rammaricandosi per aver giocato una partita esemplare e alla pari con la capolista del girone.

L’inizio gara è di stampo rossonero: al 3’ capitan Barsocchi si vede respingere il tiro dal palo; Guercia e Dantone non riescono a concretizzare la gran mole di gioco, complice un portiere avversario in grande forma. Almeno fino al 15°: è la stessa Guercia ad aprire le danze. Il pressing rossonero continua, la numero 1 Russo risulta sin qui ancora inoperosa. Il Giovinazzo ci mette tanto agonismo e nulla più. A 5’ dalla fine della prima frazione di gara però, arriva il gol del pari firmato da Lerro, il cui tentativo su punizione passa tra le gambe della barriera beffando Russo. Passano altri 2’ e la stessa Lerro raddoppia, sfruttando un disimpegno errato di Barsocchi. Nonostante il netto dominio territoriale, la Fovea si ritrova sotto 2-1 all’intervallo.

Ad inizio ripresa il Giovinazzo si chiude bene in difesa, rendendosi ripetutamente pericoloso in contropiede. Russo tiene a galla le sue, che sfiorano il pari in più occasioni: ma vuoi per la bravura dell’estremo difensore locale o per la scarsa precisione, il gol non arriva. Arriva invece quello del 3-1, su una veloce ripartenza dal lato sinistro. Il match è ormai andato. Resta il rammarico di non aver preso punti dopo un’ottima gara, con la consapevolezza di aver messo in seria difficoltà la squadra più forte del girone. Domenica prossima a Foggia arriva la Salinis, diretta concorrente per la terza piazza. L’augurio più semplice è che la Fovea possa ripetere l’entusiasmante prestazione di Giovinazzo.

Ufficio Stampa
Asd Fovea Foggia

www.foveacalcio.it

Questo articolo è stato letto 513 volte.
Vai alla rubrica Calcio a5 Femminile »

Altri articoli in questa rubrica