Italcave prosegue la corsa playoff

Domenica, 26 Febbraio 2012

BATTUTA LA WOMAN NAPOLI PER 5-2 E VETTA CONFERMATA


Nessun calo di concentrazione o distrazione. L’Italcave Real Statte batte per 5-2 la Woman Napoli e mantiene ben salda la prima posizione in classifica a tre turni dalla fine della regular season. Una tripletta di Nicoletti e i gol di Maragione e D’Ippolito certificano un successo che permette alle stattesi di mantenere il margine di vantaggio sulle inseguitrici invariato. Sui 9 punti disponibili da qui sino alla fine della stagione regolare al team di Tony Marzella potrebbero bastare soli 3 punti per avere la matematica certezza di accedere alla post season mentre sono attualmente 5 i punti da accumulare per avere il primo posto matematico nel girone che permetterebbe di avere la possibilità di giocare il match di ritorno dei quarti di finale scudetto e l’eventuale ritorno della semifinale per il tricolore tra le mura amiche. Ma per adesso la parola quarti di finale può accomunarsi alla coppa Italia. Infatti venerdì c’è la sfida secca al Città di Montesilvano per provare a mantenere la coccarda tricolore cucita sul petto.

IL MATCH L’Italcave inizia con Margarito, Convertino, Bianco, D’Ippolito e Nicoletti. La Woman risponde con Macchia, Francesca Amato, Giannoccoli, Pugliese e Milone. Pronti via e Statte in vantaggio con un’azione sull’out sinistro di Nicoletti che si accentra e trova l’angolo basso alla sinistra di Macchia. La risposta del Napoli è fulminea. Giannoccoli colpisce di punta dal vertice destro dell’area rossoblu e beffa Margarito. Il pareggio non cambia il canovaccio della gara: Italcave all’attacco, Woman che prova a ripartire in maniera veloce. Al sesto tiro di Nicoletti palla di poco alta sulla traversa. Poco dopo doppia conclusione di Bianco: il primo tiro sfila di poco sul fondo alla sinistra di Macchia, il secondo viene deviato in angolo dalla stessa numero 1 Campana. Al settimo ci prova Nicoletti dalla fascia sinistra ma il suo destro viene respinto di piede dall’estremo azzurro che nulla può un minuto dopo quando è la stessa numero 10 ionica a freddarla. Il nuovo vantaggio permette a Marzella di far ruotare il gruppo e provare nuove soluzioni offensive. Ed è cosi che da un cross dalla sinistra Marangione riesce a trovare il giusto pertugio per inserirsi e colpire in rete. La Woman prova a reagire con Francesca Amato ma il suo tiro viene parato agilmente da Margarito. Immediata la risposte del Real con capitan D’Ippolito che, poco dopo la metà campo, calcia in porta ma il suo fendente viene rimpallato dalla difesa ospite. Al dodicesimo punizione di Pugliese dal limite dell’area che Margarito blocca a terra. Poi è Milone, in contropiede, a battere l’estremo del Real in uscita. Il solo gol di svantaggio galvanizza le ragazze di Mattiello che compiono il massimo sforzo per portare il match sui binari della parità. Ma i tiri di Milone e Loredana Amato vengono parati dal numero 1 dell’Italcave. L’occasionissima capita sui piedi di Loredana Amato: su rilancio di Macchia, Dipierro è ingenua nel voler spazzare di tacco la palla che, invece, finisce sui piedi della numero 19 della Woman. L’uscita di Margarito è miracolosa per chiudere lo specchio e il tiro termina sul fondo.

Nella ripresa lo Statte entra col piglio della squadra che vuol chiudere i giochi. Convertino dalla distanza calcia alto dopo appena 30 secondi. Poco dopo ancora un tiro dalla lunga distanza di Bianco che finisce fuori. Sempre Real e ci prova Convertino dalla fascia destra, pallone di pochissimo sul fondo. Il gol è nell’aria e ci pensa Susy Nicoletti a realizzare la sua personale tripletta anche se i meriti sono di Convertino che dalla destra compie una serpentina e serve un assist al bacio per la numero 10. Il Real non molla la preda e prova subito a rimpinguare il punteggio. Punizione di Bianco al quarto parata da Macchia. Bell’azione sulla destra di Convertino e Nicoletti con quest’ultima che crossa basso sulla sinistra dove D’Ippolito colpisce male la sfera che si spegne ampiamente sul fondo. Il capitano, però, gioisce quasi a metà ripresa realizzando il gol del definitivo 5-2. La Woman tenta una reazione con Francesca Amato e Giannoccoli ma i loro tiri non trovano il bersaglio grosso. Ancora un’altra bell’azione dello Statte sulla destra con Nicoletti che con un preciso passaggio trova libera sulla sinistra D’Ippolito ma il suo tiro non crea pericoli alla retroguardia napoletana. Altra bella combinazione tra le giocatrici stattesi a sei minuti dalla fine con tiro conclusivo di Bianco che viene deviato in angolo da Macchia brava a distendersi sulla propria sinistra. L’ultimo pericolo per lo Statte è firmato da Giannoccoli che di punta trova la traversa e, successivamente, le mani di Modugno appena entrata in campo. Nell’ultimo minuto l’Italcave ha due occasioni per il 6-2: Nicoletti, in contropiede, riesce a creare scompiglio portandosi più avversarie, palla dietro a Porta che di destro trova la parte interna della traversa a negare la gioia del gol. Clamoroso, invece, l’errore a pochi secondi dalla fine da parte di Nicoletta Dipierro che sul secondo palo deve solo appoggiare in rete un cross dalla destra. Ma la sfera viene toccata nel modo peggiore e la palla finisce addirittura fuori in fallo laterale. L’Italcave vince ancora e si prepara la meglio per la trasferta di Pesaro per la coppa Italia.

MARZELLA: ‘BUONE INDICAZIONI, SQUADRA IN CRESCITA’

Adesso si può pensare alla coppa Italia ma contro la Woman il taccuino degli appunti di Tony Marzella è pieno zeppo di note positive. Sotto il profilo mentale e tattico la squadra ha dato indicazioni positive senza dimenticare il nuovo passo avanti verso quella qualificazione ai playoff scudetto che è davvero dietro l’angolo.

“Siamo partiti bene e dopo il gol subito su una disattenzione non abbiamo mollato nulla giocando in maniera ordinata e concentrata. Magari è mancato quel pizzico di cinismo in più per chiudere prima la gara però tutto sommato sono soddisfatto della prestazione sotto il profilo mentale e sotto quello tattico. Sapevamo che la Woman, rispetto alla gara di andata, aveva inserito delle nuove giocatrici disputando, al contempo, una buona gara. Adesso i playoff sono quasi realtà e possiamo pensare serenamente alla coppa Italia. In settimana lavoreremo per limare alcuni dettagli ma dopo la gara di oggi sono ampiamente soddisfatto per la prestazione delle ragazze che mi lascia ben sperare per la sfida contro il Montesilvano”.

TABELLINO

ITALCAVE REAL STATTE-WOMAN NAPOLI 5-2 (primo tempo 3-2)

MARCATRICI: pt 51’’ Nicoletti (IRS), 2’ 54’’ Giannoccoli (WN) , 8’ Nicoletti (IRS), 9’ 19’’ Marangione (IRS), 14’ Milone (WN); st 3’ 02’’ Nicoletti (IRS), 9’ 20’’ D’Ippolito (IRS)

ITALCAVE REAL STATTE: Margarito, Modugno; Russo, Dipierro, Convertino, Porta, Buonfrate, D’Ippolito, Nicoletti, Bianco, Marangione, Peluso. All Marzella

WOMAN NAPOLI: Macchia, D’Acuti, Criscuolo, Amato F., Giannoccoli, Faraone, Milone, De Luca, Pugliese, Amato L. All.: Mattiello

ARBITRI: Ariasi (Pescara), Palombi (Avezzano) Crono: De Amicis (Avezzano)

ANGOLI: 8-6

NOTE: un minuto di raccoglimento per i militari morti in Afghanistan. Spettatori: 300 circa

RISULTATI

Lazio Femminile Ita Mercato dell'Oro 2-1

Città di Pescara Jordan Aufugum 3-6

Cus Palermo Nuova Focus Foggia 2-2

Pro Reggina Trinakria 6-0

P. Ganzirri Virtus Roma Ciampino 0-13

Italcave Real Statte Woman Napoli B.Energy spa 5-2

CLASSIFICA

Italcave Real Statte 43

Lazio Femminile 39

Virtus Roma Ciampino 38

Pro Reggina 37

Jordan Aufugum 37

Nuova Focus Foggia 31

Cus Palermo 29*

Ita Mercato dell'Oro 26**

Città di Pescara 14*

Woman Napoli B.Energy spa 13

P. Ganzirri 11

Trinakria esclusa dal campionato, *= una per partita in meno


L’ADDETTO STAMPA DEL REAL STATTE FRANCESCO FRIULI

Questo articolo è stato letto 338 volte.
Vai alla rubrica Calcio a5 Femminile »

Altri articoli in questa rubrica