Ita Salandra verso Fiumicino

Venerdì, 24 Febbraio 2012

Tour de force: Domenica alle ore 15.00 la Lazio; il 1° Marzo a Palermo e il 4 arriva il Pescara

L’Ita Salandra si prepara al più impegnativo e delicato momento della stagione 2011/12. Le chances playoff passano da Fiumicino, Palermo e Salandra: tutto in 10 giorni! A cominciare dalla sfida di Domenica (ore 15.00) sul campo della corazzata Lazio, più che motivata a far bene dopo il 4-4 dell’andata e la recente vittoria 7-6 in casa Jordan. Quattro giorni dopo toccherà al Cus Palermo ospitare coach Sergiano e company. Anche la formazione di mister La Bianca viene da un periodo positivo, vedi il 4-0 di Napoli, ed è in piena bagarre per la qualificazione alle Final 8. Si chiuderà poi con il Città di Pescara, il 4 Marzo al PalaSaponara.

“Non è stato facile tornare a giocare (contro il Ganzirri, ndr) dopo tutto questo tempo – il pensiero della giovanissima Teresa Sangiovanni, ex Nemoli – ma le motivazioni erano tante e nonostante le gambe pesanti siamo riuscite a portare a casa tre punti fondamentali per la nostra classifica. Ormai a salvezza raggiunta sarebbe da ipocriti non guardare in alto. Sappiamo che non sarà facile raggiungere i playoff ma “impossible is nothing”! Da questo momento ogni partita sarà decisiva se vogliamo ambire alla zona alta della classifica. Ci aspetta una settimana molto impegnativa, ma ci stiamo allenando sodo per poterla affrontare al meglio. L’obiettivo? Fare tre punti in ogni partita!”. Sulla questione tifosi e le polemiche con la squadra durante la partita con il Ganzirri: “I tifosi sono liberi di esprimere la loro opinione, tuttavia non ritengo valide le motivazioni della contestazione di Domenica. Molto probabilmente non sono ancora abituati al fatto di veder giocare tante ragazze che vengono da fuori, unica condizione per allestire una squadra importante qui in Basilicata. De Vita è stata beccata più delle altre forse perché porta la fascia di capitano, cosa di cui invece il gruppo è assolutamente fiero! Lina è un’icona del calcio a 5 femminile italiano, ci ha portato tanta esperienza e i suoi gol sono stati sinora determinanti. Noi ragazze siamo tranquille ed orgogliose sia della rosa che del campionato disputato sin qui!”.

Ufficio Stampa

Ita Salandra

Questo articolo è stato letto 810 volte.
Vai alla rubrica Calcio a5 Femminile »

Altri articoli in questa rubrica