Don Tonino "Bella!" Vittoria 6-2 ad Adelfia

Mercoledì, 22 Febbraio 2012
Bisognava ritornare a casa solo con i tre punti. E così è stato. Da Adelfia le “ragazzotte” del presidente Mimmo de Candia tornano con una soddisfacente vittoria imponendosi per 6-2 sulle avversarie dell’Adelfia in movimento facendo proprio il primo importante scontro diretto con una squadra in classifica dietro di sole tre lunghezze prima di domenica.
Dopo poco più di un anno le calcettiste molfettesi entrano di nuovo in quel palazzetto che le vedeva per la prima volta in assoluto in campo a disputare una partita di campionato FIGC dopo il totale ringiovanimento della squadra fortemente voluto dallo stesso presidente ma questa volta con la consapevolezza di essere cresciute tantissimo sotto la guida di mister Corrado Minervini.
Nonostante il risultato finale, la partita comincia co n le due squadre molto attente in fase difensiva in una prima frazione di gara un pochino noiosa e spenta dal punto di vista delle emozioni.
Infatti è solamente dopo i primi venti minuti di assestamento che la don Tonino Bello comincia a premere sull’acceleratore rendendosi pericolosa in tre occasioni con Vendola, Annese e capitan Boccanegra mentre la solita positiva Agostinacchio fa buona guardia tra i pali.
Poi cambio nelle file delle molfettesi: fuori Annese e dentro Pati che si dimostrerà la vera protagonista della partita. Infatti è proprio lei a otto minuti dalla fine della prima frazione a siglare il goal del vantaggio.
La reazione delle padrone di casa non tarda ad arrivare ma il reparto difensivo biancorosso è impeccabile con Marino e Racanati sempre molto attente.
Prima dello scadere le biancorosse si rendono ancora pericolose con Pantaleo e Giacò, ma la mancanza di precisione non permette alle ospiti di allungare.
Il secondo tempo si preannuncia più emozionante: su schema da calcio d’inizio è la combinazione spettacolare tra Giacò, Boccanegra e Annese a siglare il 2-0. Lancio di Giacò, sponda al volo del capitano e sforbiciata di Annese che trafigge il portiere avversario.
L’incontro si fa in discesa per le biancorosse che si rendono ripetutamente pericolose dalle parti dell’estremo difensore gialloblù a cui risponde dall’altra parte Agostinacchio esaltandosi in alcuni interventi che mettono a dura prova i suoi riflessi.
Passano pochi minuti e, appena entrata in campo, è ancora Pati a segnare il terzo goal per le molfettesi. Sopra di tre lunghezze, le giovanotte biancorosse cominciano un vero e proprio assedio verso la porta avversaria. Così tocca ad Annese siglare il 4-0 dopo un’infinità di palle gol sprecate. Le emozioni però non sono finite.
Le padrone di casa accorciano le distanze sfruttando in mischia una deviazione ma Pati, migliore in campo, in cinque minuti, prima segna la sua personale tripletta ristabilendo le distanze, poi si supera siglando il suo quarto goal personale e portando il risultato sul 1 a 6. Prima dello scadere c’è ancora tempo per il secondo goal dell’Adelfia con palla che si infila nel sette dove nulla può Agostinacchio.
La don Tonino Bello continua a macinare gioco con innumerevoli occasioni sprecate con le incursioni di Annese in giornata no nonostante le due reti segnate, con Brillante che in due occasioni sfiora di un nulla la rete e con Cappelluti che, imbeccata da Annese, semina le avversarie sulla fascia ma non riesce a capitalizzare.
Il prossimo appuntamento per le biancorosse è per lunedì 27 febbraio ore 21.00 presso il Palapoli contro l’Arcadia Bisceglie.
“Tornare in quel campo che ha visto l’inizio della mia avventura con queste splendide ragazze è stato davvero emozionante e non posso che essere contento di questa vittoria anche se nel prima frazione di gara eravamo come imballate, poi dopo il primo goal ci siamo sciolte un pochino ed è andato tutto per il verso sperato”, commenta il tecnico a fine gara “L’unica nota stonata di questa partita sono state le tantissime occasioni sprecate che dobbiamo cercare di ottimizzare nei prossimi incontri se vogliamo toglierci qualche soddisfazione. Spero che questa vittoria sia d’incoraggiamento visto il nostro prossimo difficile impegno di campionato, ma son sicuro che le mie ragazze daranno il massimo come già hanno dimostrato negli ultimi incontri”, conclude Corrado Minervini
Questo articolo è stato letto 618 volte.
Vai alla rubrica Calcio a5 Femminile »

Altri articoli in questa rubrica