Il cuore Focus non muore mai!

Lunedì, 20 Febbraio 2012
SERIE A, Focus Foggia – Città di Pescara 3-2



FOGGIA 20 Febbraio 2012 – Vince al “fotofinish “ la Focus Foggia di mister Longo, che soffre più del dovuto contro un Pescara ben messo in campo. Le ragazze rossonere riescono a portare a casa i tre punti grazie al gol di Francesca Cavallone a sei secondi dalla fine. Tutto questo dopo una partita non giocata a ritmi alti da entrambe le squadre, ma con molte azioni pericolose che hanno chiamato al lavoro i due portieri. Le altre reti rossonere sono state messe a segno da capitan Porcelli e da Renata Caputo. Con questa vittoria le paladine rossonere si portano a quota 30 punti, conquistando la matematica salvezza e non abbandonando i sogni dei playoff scudetto distanti ora, solo quattro punti.



IL PRIMO TEMPO – La gara inizia con la Focus che cerca di girare palla per far aprire il bunker abruzzese, a loro volta le ragazze in bianco-blù si affideranno a veloci ripartenze come risposta. Dopo pochi minuti si sblocca il risultato con capitan Porcelli, che riesce a trovare la rete con un gran tiro da posizione angolata , battendo l’incolpevole Barbetta. Neanche il tempo di esultare e 30 secondi dopo arriverà il pareggio di Silvetti, che beffa Ferramosca con un tiro al volo sporco, dopo essere stata servita centralmente da Nobilio. Uno a uno si ricomincia, con la Focus che cerca il possesso palla per entrare nell’area abruzzese e cercare il gol del sorpasso, che sfiorerà Monaco con il primo dei quattro pali colpiti dalla formazione rossonera. Anche Soldano sfiora il gol in più di un’ occasione, ma Barbetta dirà sempre no al pivot ex Statte. Monaco ci proverà anche su calcio di punizione ma sarà sempre brava l’estrema giocatrice abruzzese a non far entrare la palla. La sfortuna sembra accrescere nella formazione foggiana, quando Caputo su un’ azione in coppia con Soldano, riuscirà a liberarsi al tiro e incrociandolo centrerà l’ennesimo palo. E’ un monologo rossonero, che verrà premiato con il gol del vantaggio a sei minuti dalla fine della prima frazione con il “TIR” Caputo, che su calcio d’angolo ben imbeccata da Monaco lascerà partire una conclusione forte e piazzata che beffa dal basso verso l’alto il portiere Barbetta. Il primo tempo finirà così con la Focus che va al riposo con il meritato vantaggio e il Pescara che ha avuto il merito di rispondere immediatamente al primo gol, ma poi ha lasciato campo e azioni alla squadra locale.



SECONDA FRAZIONE – La ripresa come logico aspettarsi vedrà un Pescara in avanti alla ricerca del pareggio e una Focus guardinga nel difendere il vantaggio e sfruttare le ripartenze. Nei primi minuti la Focus inizia così come aveva finito la prima parte del match, ma con il passar del tempo, lascerà un po’ più di campo al Pescara che mano mano prenderà fiducia mettendo al lavoro il portiere Ferramosca che è brava a dire di no in varie occasioni, soprattutto su Olivieri, Silvetti e Iannunci. La fortuna in questa ripresa gioca a favore della Focus, tanto che le abruzzesi con Olivieri, Nobilio e Iannucci centreranno ben quattro pali e riusciranno a segnare il gol del pareggio con Silvetti, che riporta di nuovo tutto in equilibrio. La Focus dopo il pareggio non riesce a scuotersi, anzi rischia seriamente di andare sotto quando al Pescara, viene concesso un tiro libero con Iannucci, che manderà a sua volta a lato. Per la Focus quasi tutto il quintetto andrà al tiro in svariate occasioni, ma risulteranno sempre deboli o fuori misura. Passano i minuti e la sensazione e quella di un pareggio, ma il bello del futsal è anche questo, che anche a pochi secondi dalla fine nulla è scontato. Infatti a meno dieci secondi dalla fine della partita capitan Porcelli batterà una rimessa laterale che indirizzerà su Soldano, che è lesta a servire lateralmente Cavallone, la quale non avrà nessuna difficoltà a scagliare il pallone in rete, facendo esplodere nel vero senso della parola il Pala Da Vinci. Finirà così con la gioia delle ragazze foggiane sotto la tribuna festante. Al Pescara rimarrà l’onore delle armi e di aver messo in difficoltà la Focus. Domenica prossima le ragazze di mister Longo sono attese in quel di Palermo per la sfida contro il Cus.


Ora però è tempo di festeggiare tutti insieme.

Il CUORE Focus non muore MAI!




Mister Longo analizza la vittoria contro il Pescara: "Gara diffcile. Orgoglioso di questa squadra"



FOGGIA 20 FEBBRAIO 2012 - Al termine della gara l’allenatore della Focus Foggia Fabio Longo, ha rilasciato, per focusfoggia.com, alcune dichiarazioni sul match vinto contro il Città di Pescara :




SEI SECONDI – “Oggi è stata una partita di quelle che mi ricordano perché amo il futsal…Vincere a sei secondi dalla fine è davvero una sensazione che non dimentichi facilmente, quello che è accaduto oggi (domenica, ndr) rimarrà in positivo nella memoria di molte persone!”



SALVEZZA ARITMETICA – “Tornando alla partita, avevo chiesto alle ragazze la vittoria, e con non poche difficoltà alla fine è arrivata. Anche perché con la vittoria di oggi (domenica, ndr) abbiamo chiuso il discorso permanenza in Serie A e averlo fatto con quattro giornate di anticipo è importante.”



ORGOGLIO FOCUS – “Sono veramente orgoglioso di allenare questo gruppo e queste ragazze, abbiamo tirato fuori il carattere nei minuti finali, e alla fine siamo stati premiati in quegli ultimi secondi finali, non è da tutti.”



LA GARA– “Nel primo tempo è stata vera Focus, abbiamo giocato bene, facevamo girare bene la palla e abbiamo creato molte occasioni da gol che un po’ per sfortuna (tre pali e una traversa, ndr) un po’per scarsa cattiveria non abbiamo concretizzato, la nota negativa, in questo primo tempo, è stato il produrre tanto gioco ma solo due reti. Nella ripresa siamo calati molto sia mentalmente che fisicamente e abbiamo sofferto le iniziative del Pescara, ma siamo stati bravi a non mollare e fortunati nelle occasioni giuste e di conseguenza abbiamo creduto sino alla fine nella vittoria.”



IN BOCCA AL LUPO PESCARA – “Ne approfitto per salutare e fare un in bocca al lupo per il proseguio del campionato alla società intera del città di Pescara.”



Donatello Summa
Addetto Stampa
A.S.D. Nuova Focus Foggia
Questo articolo è stato letto 488 volte.
Vai alla rubrica Calcio a5 Femminile »

Altri articoli in questa rubrica