Stone Five Martina corsara, pokerissimo al Conversano

Lunedì, 6 Febbraio 2012

Le biancazzurre di Giuseppe Abbracciavento si impongono nettamente in terra barese, finisce 0-4. Gol di Laneve, doppietta di Stante e sigillo di Iurlaro. Confermato il terzo posto solitario.

Quattro gol al Conversano e la Stone Five Martina continua a vincere. Le biancazzurre del tecnico Giuseppe Abbracciavento si impongono in terra barese per 0-4, grazie alla doppietta di Stante e ai gol di Laneve e Iurlaro. Battere la formazione barese non è stato affatto agevole, come suggerirebbe la classifica. Al cospetto delle padroni di casa determinate e ben messe in campo, le martinesi hanno comunque tenuto in mano il pallino del gioco creando diverse occasioni da rete, non concretizzate un po’ per poca lucidità, un po’ per la bravura del portiere conversanese Nardelli. Il primo tempo si conclude con le ospiti avanti per 0-1, la stupenda rete è realizzata, quasi allo scadere, da Laneve. Secondo tempo altrettanto quadrato e sicuro delle ospiti, brave a concedere poco e a portarsi sul definitivo 0-4 grazie alla doppietta di un’ispirata Stante e al sigillo di Iurlaro. Terzo posto confermato per le martinesi.

GOL CAPOLAVORO DI LANEVE I pericoli per la porta barese iniziano già al quinto minuto con un tentativo della mobile Orlando, sfera alta sulla traversa. Un minuto dopo tocca alla Velasevic, stessa sorte della conclusione precedente. Il Conversano scopre di avere la coperta troppo corta, perché si difende con ordine senza però potersi permettere attacchi di un certo rilievo. Al quattordicesimo per la Stone Five ci prova Angela Carrieri, anche stavolta la sfera termina non distante dalla traversa. Passano due minuti e le ospiti confezionano un’altra ghiotta occasione sull’asse Calabrese-Stante; illuminante il fendente della prima che taglia fuori tutto lo sbilanciato Conversano, imprecisa la seconda a tu per tu con Nardelli. Ma due minuti dopo si vedono finalmente le locali con Carso, il suo tentativo è preda centrale dell’attenta Greco. Pronta risposta biancazzurra con Velasevic che, stupendamente lanciata da Stante in profondità, manca di un niente l’appuntamento con un tocco volante a pochi passi dalla linea. La Stone Five impreca. Ventottesimo minuto, per le baresi ci pensa Di Meo a spezzare l’egemonia martinese con un tiro dalla distanza, Greco controlla la traiettoria che si spegne a lato. A pochi secondi dal fischio del primo tempo, quando tutto sembra pensare ad uno 0-0, arriva il meritato gol martinese. Il taglio di Iurlaro in profondità è perfetto, Laneve si lancia sull’out di destra e in corsa trova un destro da antologia che si spegne all’incrocio dei pali. Gol meraviglia della numero tre di Abbracciavento. Poi eccolo il fischio che vale un tè caldo negli spogliatoi, la Stone Five è avanti.

DOPPIA STANTE E IURLARO CHIUDONO IL CONTO Se il primo tempo si chiude bene, la ripresa si apre ancora meglio. Al trentacinquesimo Orlando lavora un bel pallone in area di rigore, alza lo sguardo e serve l’accorrente Stante che irrompe di destro battendo l’incolpevole Nardelli. Il raddoppio spiana la strada alle martinesi che, saggiamente, decidono di centellinare le energie. Dodici minuti di relativa tranquillità e poi si rivede il Conversano. Carso al quarantasettesimo coglie il palo a Russo battuta, Stone Five graziato. Buon momento delle locali, Di Meo su punizione ci prova ancora, la barriera devia in corner. Un minuto dopo Calabrese sfiora il tris lanciata a rete, Nardelli è ancora provvidenziale. Soltanto due giri di lancette dopo, però, la stessa Calabrese imbecca Stante in area di rigore, la tarantina non sbaglia e triplica le marcature. Partita virtualmente chiusa. All’ultimo minuto, però, c’è ancora spazio per l’assist decisivo di Orlando (il secondo di giornata) che vede l’inserimento vincente di Iurlaro in area di rigore, il destro in corsa della calcettista di Mottola non lascia scampo a Nardelli. Poi arriva il fischio finale, la Stone Five vince e convince. Domenica derby con la Demar tutto da vivere e giocare.

TABELLINO

Campionato pugliese girone B, undicesima giornata

Conversano – Stone Five Martina 0-4 (0-1)

Conversano: Rotunno, Cassano, Battista, Ingrassia, Di Turi, Marsico, Di Meo, Nardelli, Carso. All. Francesco Murro

Stone Five Martina: Eletti, Ruggieri, Laneve, Stante, Velasevic, Iudici, Orlando, Iurlaro, Carrieri, Calabrese, Russo, Greco. All. Giuseppe Abbracciavento

Arbitro: Domenico De Candia di Molfetta

Marcatrici: 30pt Laneve, 35°Stante, 55°Stante, 60°Iurlaro

Angoli: 6-5

Ammonite: -

Recuperi: 1 pt, 2 st

“Meglio nella ripresa, dobbiamo essere più lucidi in zona gol”

Arriva puntuale la disamina del tecnico Abbracciavento dopo il blitz di Conversano: “Abbiamo giocato bene, specie nel secondo tempo. Lavoreremo per concretizzare maggiormente le occasioni che creiamo. Il derby con la Demar? Difficile, ma ce la giochiamo”.

La sua creatura continua a vincere, anche il Conversano ha dovuto lasciar strada a questa Stone Five sempre più organizzata e quadrata. Il commento del soddisfatto tecnico Giuseppe Abbracciavento non si fa attendere: “Ogni volta che prendiamo alla leggera una gara rischiamo di complicarci da soli la vita, ma tutto sommato abbiamo giocato bene. Pecchiamo ancora di lucidità in zona gol – confessa il mister – ma c’è da dire anche che il loro portiere ha parato di tutto. Come c’è anche da dire che il freddo ha notevolmente inciso sulla prestazione, tra l’altro abbiamo avuto poco tempo per riscaldarci”. La conclusione dell’Abbracciavento-pensiero verte sulla buona ripresa e sul derby di domenica con la Demar: “Nel secondo tempo abbiamo giocato meglio, anche il Conversano è entrato in campo più aggressivo. Poi però ci siamo sbloccati e il risultato ci ha sorriso. Il derby con la Demar? Sarà una partita difficile, lo sappiamo. Ma ci giocheremo il tutto per tutto – rivela spavaldo Abbracciavento – daremo il massimo. Così come il Conversano ha tentato di farci soffrire, chi ci dice che anche noi non riusciamo a fare lo stesso con la Demar?”. Per avere una risposta basta attendere sette giorni.

Questo articolo è stato letto 556 volte.
Vai alla rubrica Calcio a5 Femminile »

Altri articoli in questa rubrica