Pazza Italcave Real Statte

Lunedì, 9 Gennaio 2012

RIMONTA, BATTE IL CUS PALERMO E RITROVA LA VETTA

Un turbinio di emozioni, dalla sconfitta alla vittoria all'aggancio in vetta tutto in pochi minuti. L'Italcave batte il Cus Palermo in una gara molto tattica dove vien fuori il cuore e la grinta, soprattutto nella ripresa, quando il gol di Belli aveva fatto calare il buio tra i tifosi. L'incitamento di questi ultimi ha spinto le rossoblu al successo firmato da Nicoletti e Porta. Complice il pari tra Virtus Roma e Jordan Aufugum il primato adesso è in condominio tra giallorosse e rossoblu. Una vittoria, quindi, fortemente voluta da un gruppo desideroso di riconquistare il primato dove tutte hanno contribuito in maniera incisiva al raggiungimento della vetta già nel primo turno di ritorno.


IL MATCH L'Italcave parte con Margarito, Convertino, Bianco, D'Ippolito e Nicoletti. Il Cus risponde con D'Amico, Belli, Amato, Lucido e Caserta. Primi minuti di studio in cui lo Statte trova difficoltà nel trovare il giusto pertugio per colpire in porta. Ci prova Bianco dalla distanza a cavallo del quinto minuto ma i tiri, seppur potenti, non riescono a togliere le ragnatele dalla porta del Palermo, unica squadra alla quale l'Italcave non era riuscita a far gol in questa stagione. Al settimo ottimo schema su calcio d'angolo da parte delle stattesi con D'Ippolito-Bianco e Convertino. Il capitano, sfruttando il movimento senza palla, si trova al centro dell'area di rigore e di piatto colpisce di prima intenzione ma D'Amico para in due tempi. Lo Statte rifiata, il Palermo prova a colpire in contropiede ma le ioniche chiudono bene tutti gli spazi. Il nuovo pericolo per le rossoblu è firmato da Dipierro che, appena chiamata in causa da Marzella, tira dalla distanza ma D'Amico si rifugia in angolo. La prima frazione si chiude con Belli che, dalla sinistra, supera la stessa Dipierro in velocità ed esalta il piede sinistro di Margarito che respinge con la punta. Nella ripresa il vantaggio delle ospiti. Belli sfrutta un errore di posizione difensivo e si invola verso la porta difesa da una Margarito che nulla può in questa circostanza. Lo Statte sembra subire il colpo, Marzella sprona le sue ragazze dalla panchina e prova a trovare la formula più giusta per scardinare la retroguardia palermitana. La fortuna, poi, sembra non accompagnare le ioniche che chiudono il Cus nella propria metà campo ma non riescono a colpire. Serve un episodio e questo arriva all'ottavo quando Nicoletti, lesta come un mariuolo, recupera palla poco prima della linea mediana e trafigge D'Amico. Uno a uno e il Curtivecchi inizia a gonfiarsi d'entusiasmo. Tre minuti dopo Nicoletti entra in area e viene stesa, l'azione prosegue ma D'Ippolito non riesce a trovare i pali. Gli arbitri decidono di non concedere il rigore suscitando l'ira dei circa 300 sugli spalti. Le rossoblu paiono ferite dalla decisione arbitrale e attaccano a testa bassa fino al minuto 16 e 30 secondi quando Diperro, dalla sinistra, crossa forte e basso verso il centro dell'area di rigore, Porta, entrata da pochi istanti, è davanti alla linea di porta e di piatto destro gonfia la rete per il 2-1. Finale palpitante, con un altro paio di occasioni a tu per tu col portiere in azioni analoghe al gol del pareggio, ma il risultato non cambia più. Finisce con la vittoria dell'Italcave e il primo posto ritrovato.

MARZELLA: VITTORIA MERITATA, DIMOSTRAZIONE DI UN GRANDE GRUPPO
Batticuore Statte. E non si estranea da tale situazione mister Tony Marzella, tecnico delle rossoblu. Un successo voluto con tutte le forze dalla sua squadra che ha una spiegazione nello spirito Real. "Siamo contenti per una vittoria che posso definire meritata per quel che siamo stati in grado di mettere in campo. Nel primo tempo abbiamo tenuto palla e, nonostante la squadra avversaria avesse impostato la gara con un'ottima difesa nella propria meta' campo, siamo arrivati alla conclusione in più circostanze e, soprattutto, non abbiamo concesso ripartenze al Cus Palermo rispetto alla gara di andata. Le siciliane c hanno dimostrato di essere una buonissima squadra. Nella ripresa è venuto fuori il carattere della squadra che, in difficoltà per non riuscire a segnare e sotto di una rete, ha attaccato e vinto. Bene tutte le ragazze che hanno dato il contributo per conseguire questi 3 punti che ci consentono di tornare in vetta. Una vittoria che dedico alla squadra e ai tifosi. La festa per i due anni o Borghetti Group è stata palpitante ma dolcissima".


PORTA: VITTORIA DI TUTTI DEDICATA A TUTTI Questa volta Lucia Porta il gol lo ha goduto appieno. Se contro il Messina la sua caviglia compì una innaturale torsione, contro il Palermo il piattone destro è valso tre punti. Ma la numero 7 dell'Italcave mette da parte la marcatura personale per esaltare tutto l'ambiente rossoblu. "Sono contenta per il gol ma soprattutto perché la squadra è riuscita a vincere e agguantare il primo posto. Nell'intervallo il mister ci ha spronato e noi abbiamo fatto tutto per poter vincere. Dopo il gol di svantaggio abbiamo fatto tutto per poter uscire vincitrici in questa sfida. Volevamo vincere, volevamo i tre punti e così è stato. Questa squadra non muore mai e lo ha dimostrato anche in questa circostanza. Sono felice per il gol che è dedicato a tutti, dal mister, alla squadra, alla società, ai tifosi, perché questo è il successo di tutti, nessuno escluso. Ora godiamoci questi 3 punti sudati ma meritati".

TABELLINO

DODICESIMA GIORNATA CAMPIONATO SERIE A C5 FEMMINILE

ITALCAVE REALSTATTE-CUS PALERMO 2-1 (primo tempo 0-0)

MARCATRICI: st 2’ 40’’ Belli (P), 7’ 45’’ Nicoletti (IRS), 16’ 30’’ Porta (IRS)

ITALCAVE REAL STATTE: Margarito, Modugno, Blasi; Russo, Dipierro, Convertino, Porta, Buonfrate, D’Ippolito, Nicoletti, Bianco, Marangione, Peluso, Labonia. All Marzella

CUS PALERMO: D’amico, Belli, Amato, Sicilia, Scalici, Alessi, Lucido, Viscuso, Galante, Maranzano, Piccolo, Caserta. All: La Bianca

ARBITRI: Pavese e Pessolano (Potenza). CRONO: Corsini (Taranto)

ANGOLI: 13-3

SPETTATORI: 300 circa di cui 5 provenienti da Palermo

RISULTATI

Italcave Real Statte Cus Palermo 2-1

Pro Reggina Città di Pescara 6-1

Woman Napoli B.Energy spa Ita Mercato dell'Oro 3-4

Virtus Roma Ciampino Jordan Aufugum 4-4

P. Ganzirri Lazio Femminile 0-5

Trinakria Nuova Focus Foggia non disputata

CLASSIFICA

Italcave Real Statte 27

Virtus Roma Ciampino 27

Lazio Femminile 25

Pro Reggina 24

Jordan Aufugum 22

Ita Mercato dell'Oro 20

Cus Palermo 16

Nuova Focus Foggia 15*

Woman Napoli B.Energy spa 12

Città di Pescara 7

P. Ganzirri 6

Trinakria 0 *

*= una gara in meno

L’ADDETTO STAMPA DEL REAL STATTE FRANCESCO FRIULI

Questo articolo è stato letto 2558 volte.
Vai alla rubrica Calcio a5 Femminile »

Altri articoli in questa rubrica