Ita Salandra, arriva il Trinakria

Sabato, 10 Dicembre 2011
10^ giornata. Dopo lo stop di Reggio Calabria si torna a giocare al PalaSaponara

Smaltita la delusione per lo stop in Calabria, l’Ita Salandra è pronta a rituffarsi nel campionato: Domenica alle ore 16.00 si torna a giocare al PalaSaponara. Ospite il fanalino di coda Trinakria Palermo, fermo a quota 3 in classifica in virtù di una sola vittoria ottenuta (5^ giornata, 2-1 al Ganzirri) a fronte di 8 sconfitte. Ultima in ordine di tempo quella casalinga di sette giorni fa contro la Woman Napoli (0-5). Riposo cautelativo per Ivona Turcinovic alle prese con un fastidioso problema muscolare, ferma ai box anche Tiziana Coronese; in recupero, ma non ancora in ritmo gara, Federica Longo. Mister Nicoletta Sergiano indica la via per tornare a far punti: “Allenamenti e allegria: la ricetta giusta per portare a casa l’intera posta in palio. La settimana è trascorsa con allenamenti mirati a provare e riprovare un ritmo di gioco soddisfacente e adattabile a tutte le giocatrici. Adesso la rosa è composta dal giusto mix di esperienza, gioventù ed estro tecnico. Si può davvero raccogliere bene dalla miscela di queste componenti, ma solo il tempo potrà darci ragione! Certi meccanismi non si improvvisano, la pazienza è fondamentale. La ripresa di Castellano, che è tornata ad applicarsi con perseveranza, e la duttilità di De Vita e Fiengo stanno dando segnali incoraggianti. Ho chiesto sacrificio alla De Vita: deve mettersi al servizio della squadra, che già da 4 mesi lavora in un senso. Ho trovato da parte sua grandissima disponibilità. Di sicuro non voglio perdere la sua spiccata propensione al goal: lei può fare la differenza! La squadra sta bene e non ha accusato il colpo della sconfitta di Domenica, se non nella maniera giusta! Stiamo attraversando un buon momento e voglio concludere questo girone di andata nel modo migliore. Parola d’ordine: “non mollare mai”. I risultati poi, di conseguenza, verranno!”.

Prime parole da neo-biancoazzurra per Lina De Vita, il colpo da 90 del mercato invernale del girone B di Serie A: “Ad Agosto ero a Salandra, alla presentazione della squadra: tornai a casa con la sensazione di aver lasciato qui il mio cuore. L’entusiasmo della gente era incredibile, ma ormai avevo dato la parola al Woman Napoli e non potevo tirarmi indietro. Sul mio arrivo ora nessun retroscena, semplicemente che il progetto del presidente Mattiello non era quello che mi aspettavo in questo Campionato così importante. Ho scelto con il cuore da sportiva. Non credo che voler essere allenata o avere obiettivi importanti sia una richiesta strana o impossibile! Pretendere questo da una società dovrebbe essere la richiesta di ogni giocatrice. Nessun dramma, recupererò il tempo perduto! L’Ita mi ha ridato nuovi stimoli. A 37 anni credo sia fondamentale per continuare ad alti livelli, altrimenti sarebbe meglio smettere. Tanta gente gioca per abitudine o “tanto per”, io gioco facendo tantissimi sacrifici solo per vincere, o tentare di farlo! Do tanto al calcio, e pretendo tanto! La squadra è fortissima, può dare molto: è giovane, determinata e le ragazze sono molto motivate! In questo campionato serve esperienza e volontà. Le ragazze queste caratteriste ce le hanno, e poi c’è il mister che ha carisma e tanti campionati trascorsi in questo mondo. Conosce le dinamiche e non lascia nulla al caso. Lei mi conosce benissimo e saprà gestire il “mio” campionato. La speranza è di arrivare tra le prime 4 al girone di ritorno. Possiamo farcela, abbiamo le gare più difficili in casa! Sfrutteremo la pausa per tornare ancora più pronte! Ai tifosi dico che sono uno dei motivi del mio arrivo qui: il calore che ci mettono in ogni gara è una festa del tifo! Sono arrivata qui con umiltà, portando la mia esperienza e mettendola al servizio della squadra. Gli farò cantare le canzoni napoletane sugli spalti, so che ci sono tanti tifosi del mio Napoli. Così le nostre vittorie avranno un sapore più simpatico”.

Questo articolo è stato letto 503 volte.
Vai alla rubrica Calcio a5 Femminile »

Altri articoli in questa rubrica