Ancora una sconfitta per la Don Tonino Bello!

Lunedì, 5 Dicembre 2011
Si conclude con un’altra sconfitta per la don Tonino Bello Molfetta la gara disputata sabato sera al “PalaPoli” contro la Team Bisceglie Girls.

Un'occasione sprecata per le calcettiste molfettesi che subiscono un pesante 6-3 nonostante un primo tempo e metà del secondo tempo sempre in vantaggio.



La gara,infatti, comincia bene per le biancorosse:sempre attente e con fulminee ripartenze degne del loro reale valore tecnico in tutta la prima frazione di gioco non subiscono mai l'avversario.

Dunque non stupisce che sono proprio le ragazze di Minervini a portarsi in vantaggio con una pregevole azione da manuale del calcio a 5: palla recuperata da Teresa Vendola che dà il via alla ripartenza servendo Flavia Annese che scambia con Rebecca Pati la quale restituisce alla compagna un palla che il pivot molfettese ha solo il compito di battere a rete a porta sguarnita.

La Team Bisceglie Girls, però, riesce ad agguantare il pareggio sugli sviluppi di una palla inattiva che dopo un batti e ribatti capita sui piedi del pivot avversario che piazza la palla alle spalle dell’incolpevole Agostinacchio.

Le padrone di casa non si arrendono ed è ancora Annese a beffare il portiere avversario in uscita mettendo con la punta del piede la palla alle spalle dello stesso. Ma ancora una disattenzione difensiva delle biancorosse permette alle avversarie di pareggiare i conti, 2 a 2. Allo scadere delle prima frazione arriva per la don Tonino il meritato vantaggio sugli sviluppi di un calcio d’angolo con Anna Giacò subentrata a Vendola che per due volte, per mancanza di precisione, aveva già sfiorato il goal.



“Visto il primo tempo pensavo che quello che di buono si era fatto in settimana avrebbe portato i risultati a lungo sperati” commenta il tecnico “per altro, contro un avversario che sia nelle due partite amichevoli pre campionato che nella gara di Coppa non era riuscito a batterci”.



La ripresa è tutta di colore nerazzurro. Sembra che la grinta vista nel primo tempo da parte delle biancorosse sia rimasta negli spogliatoi. Continui errori difensivi spianano la strada alle biscegliesi nonostante gli innumerevoli interventi decisivi di capitan Boccanegra e dell'estremo difensore Agostinacchio.



“Nel secondo tempo i numerosi errori difensivi e probabilmente l’inaspettato pareggio hanno fatto crescere il nervosismo facendo perdere la ragione alle ragazze”, continua mister Minervini. “Nervosismo che ha portato la don Tonino Bello a subire il primo tiro libero in circa due anni di gare, tiro libero per altro parato dal nostro portiere. La strada è ancora lunga ma sono certo che riusciremo a venire fuori da questa momentanea debacle psicologica che sta penalizzando le prestazioni delle mie ragazze .” conclude.
Questo articolo è stato letto 434 volte.
Vai alla rubrica Calcio a5 Femminile »

Altri articoli in questa rubrica