Colpo grosso Stone Five, arriva Maria Caramia

Giovedì, 1 Agosto 2013

La forte attaccante classe ’82 di Carosino torna in patria dopo le due stagioni nel Napoli Carpisa: «Felice di essere qui. Non vedo l’ora di iniziare a lavorare». Il tecnico Giuseppe Abbracciavento: «Giocatrice di alto livello, bello averla a disposizione».

Colpo grosso della Stone Five Martina. La società biancazzurra è lieta di annunciare di aver raggiunto l’accordo con la forte calciatrice pugliese Maria Caramia, attaccante classe ’82 nelle ultime due stagioni in forza al Napoli Carpisa Yamanay nel calcio a 11, dove tra campionato e coppa ha collezionato ben trenta gol in quaranta presenze. Pugliese doc, la giocatrice di Carosino cresce proprio nelle fila della squadra di casa. A Taranto muove i primi passi proprio nel futsal, vedi l’esperienza nell’International, questo dai 12 ai 18 anni. Nel 2001 approda in serie B di calcio a 11, in Riva allo Jonio vi rimane fino al 2006. Sessantanove presenze e cinquantatré gol dopo, approda al Francavilla Fontana, dove conquista al primo colpo la promozione in Serie A2. Con la società brindisina vi rimane quattro anni, segnando l’enormità di centodue gol in cento presenze. Centra anche, nel 2007, il titolo di capocannoniere di A2 con trentuno gol in ventidue presenze. In mezzo all’esperienza di Francavilla, gli otto centri in ventinove presenze alla Lazio, nella massima serie. Poi la sopracitata, e come sempre prolifica, esperienza all’ombra del Vesuvio, dove bissa il titolo di capocannoniere nel 2010-2011 con ventuno gol in diciassette presenze. Il suo primo gol nella massima serie arriva con la maglia della Lazio, il 5 dicembre 2009. La vittima è illustre, il Bardolino Verona. Ed ecco arrivare al presente nella Stone Five Martina che, con questo colpo, ribadisce ulteriormente e sensibilmente le ambizioni di un campionato da condurre al vertice.

«FELICE DI ESSERE QUI» Eccole le prime parole martinesi di Maria Caramia: «Sono pronta ad affrontare questa nuova esperienza con tanto entusiasmo. Torno finalmente nella mia terra, spinta da importanti motivazioni personali, così ho deciso di scegliere una squadra a me vicina. Ho preso subito a cuore il progetto della società, propostomi da Giuseppe Abbracciavento e Pasquina D’Ignazio. Sono sicura che ci divertiremo. Scegliendo la Stone Five – continua Maria - potrò continuare anche ad avere i miei spazi di donna, essendo un impegno che mi permetterà di conciliare le mie necessità personali. Non nascondo, tra l’altro, che per un buon 30% ha influito la presenza di Annarita Carrieri e Debora Stante, calcettiste che conosco bene. Sono sempre stata abituata a gruppi sani e coesi, sono sicura che anche quest’anno sarà così. Le nostre ambizioni? Semplice, dobbiamo vincere».

«ACQUISTO A DIR POCO IMPORTANTE» E’ decisamente soddisfatto il tecnico Giuseppe Abbracciavento. Avere nel proprio arco una freccia del genere, permette all’allenatore martinese di guardare al futuro con un legittimo ottimismo. «Il curriculum di Maria Caramia parla da solo. Avere una giocatrice come lei in squadra è motivo di grande soddisfazione, sono felice ed onorato di averla in un gruppo già di per sé competitivo. E magari speriamo che quest’anno torni a vincere il titolo di capocannoniere, stavolta nel futsal».

Questo articolo è stato letto 1499 volte.
Vai alla rubrica Calcio a5 Femminile »

Altri articoli in questa rubrica