Stone Five Martina, altro colpo: arriva Chiara D’Arconso

Giovedì, 18 Luglio 2013

Portiere classe ’90, arriva dallo United Noci con la formula del trasferimento. Le sue prime parole da martinese: «Sono ambiziosa, ho fatto la scelta giusta».

Terzo acquisto per la Stone Five Martina. La società biancazzurra, dopo gli arrivi di Di Meo e Pontrelli, comunica di aver raggiunto l’accordo con lo United Noci per il trasferimento in Valle d’Itria del portiere classe ’90 Chiara D’Arconso. Cresciuta anche lei nella New Team Noci, vi rimane per due anni. Poi lo scorso anno approda all’altro Noci, lo United. Ha dovuto sudarsi il posto con la più scafata Di Giorgio, ma la giovane D’Arconso non ha mai deluso le attese quando il suo ormai ex tecnico Mastrocesare l’ha schierata a guardia dei pali, offrendo prestazioni all’altezza della situazione che hanno confermato quanto di buono si dice sul suo conto. Le sue doti migliori sono reattività, senso della posizione e quella giusta dose di spavalderia che la rendono un portiere a dir poco promettente. Alla Stone Five ci sarà la veterana e imprescindibile Eletti a farle da preziosa chioccia.

«LA SCELTA MIGLIORE» Le sue prime parole martinesi non tardano ad arrivare: «Migliorare e crescere credo che siano gli obbiettivi principali che una giocatrice ambiziosa come me debba porsi. Farlo in una squadra che si prospetta essere una delle big del prossimo campionato – analizza D’Arconso - non può che risultare la scelta più giusta. Ho avuto modo di conoscere la squadra e il suo staff, e mi sono trovata subito bene. Il progetto del tecnico martinese, Abbracciavento, si sposa in un connubio perfetto con quelle che sono le mie aspirazioni, quindi non vedo l'ora di iniziare questa nuova esperienza».

«PORTIERE DALLE BUONE POTENZIALITÀ» Giuseppe Abbracciavento accoglie a braccia aperte la giovane D’Arconso: «E’ una ragazza molto volenterosa e desiderosa di crescere il più possibile, si è subito messa a disposizione e le prime impressioni sono state positive. La nostra preziosa Maria Rosaria Eletti – chiosa il tecnico - potrà aiutarla a crescere, sono contento che sia qui. Ha delle buone potenzialità che dovranno essere coltivate e sviluppate con il lavoro, sono sicuro che da parte di Chiara ci sia tanta buona volontà. Il nostro bel gruppo l’aiuterà ad inserirsi nel migliore dei modi».

Questo articolo è stato letto 1869 volte.
Vai alla rubrica Calcio a5 Femminile »

Altri articoli in questa rubrica