Castellano: ‘Con Real Statte una nuova vita’

Mercoledì, 13 Marzo 2013

Tre punti alla certezza del primo posto. Una vittoria da centrare nelle successive due partite di campionato contro Five Molfetta, fuori casa, e Cus Potenza, al PalaCurtivecchi. L’Italcave Real Statte prepara l’ultima trasferta di regular season contro una squadra impiegata a raggiungere i playoff. Le vice campionesse d’Italia preparano al meglio le gare che chiuderanno questa fase della stagione. Un’annata di crescita come Rossella Castellano definisce la sua esperienza nell’Italcave Real Statte. Lei ha vissuto per la prima volta alcune emozioni, come la coppa Italia ma anche lo stesso approccio alla nuova avventura in Puglia per lei Lucana di nascita.

“Sinceramente per me questa stagione è stata una novità mista a tante sorprese e affetto. Sono arrivata in una squadra che ha come caratteristica quella di una grande famiglia che ho toccato con mano in questi mesi. Un periodo dove ci sono stati anche momenti molto impegnativi – spiega Castellano – dove è capitato che se non ci fossero stati il mister, le mie compagne e tutti coloro che collaborano per questa società, poteva essere tutto difficile. Invece così non è stato e, anzi, ho imparato tantissime cose che in passato non avevo mai avuto la possibilità di provare. Dall’allenamento fatto in maniera completa agli schemi: una parola che non sapevo fosse così divertente, perché giocando con idee il futsal è più bello”.

Domenica scorsa il secondo gol in stagione per la numero 27 dell’Italcave. Un punto di arrivo ma anche di ripartenza per nuovi traguardi. “Ho provato una sensazione differente rispetto al primo gol siglato col Potenza. In casa nostra vedere l’entusiasmo del pubblico e l’abbraccio di giocatrici che prima vedevo come dei miti, vedi D’Ippolito, Nicoletti e Margarito (abbraccio arrivato dopo la partita vista la squalifica della giocatrice, ndr) e che ora sono mie compagne di squadra ti riempiono di orgoglio e le emozioni sono difficili da descrivere. Una cosa è certa: devo continuare a crescere e il Real Statte è l’ambiente ideale per poterlo fare. Sono contenta ma il lavoro è solo all’inizio, ne sono consapevole. Così come i sacrifici che vengono ripagati, perché il lavoro regala sempre soddisfazioni ”.

Adesso il Molfetta: che tipo di gara dobbiamo aspettarci? “Sicuramente abbiamo ripreso il cammino in campionato in maniera buona e possiamo ancora accumulare punti per raggiungere il primo posto. Mancano due partite che, come sempre, affronteremo una per volta. Contro il Five daremo il massimo per poter conquistare quei tre punti che mancano per chiudere il discorso primo posto e per poi chiudere al meglio in casa contro il Potenza. Massima attenzione e sacrificio, lo abbiamo dimostrato fino ad ora in campionato e coppa Italia, esperienza unica che ho vissuto in maniera intensa e che mai avrei provato se non fossi venuta a Statte”.

L’ADDETTO STAMPA DEL REAL STATTE FRANCESCO FRIULI

Questo articolo è stato letto 1411 volte.
Vai alla rubrica Calcio a5 Femminile »

Altri articoli in questa rubrica