La Nuova Focus Foggia si inchina alla Ternana

Lunedì, 11 Marzo 2013

Grande primo tempo delle rossonere di Mister Cataneo che vanno al riposo sul punteggio di 2-1. Nella ripresa l’esperienza ed il cinismo delle umbre fanno la differenza. Rossonere nuovamente in zona play out.


Occasione sprecata per la Focus Foggia per tirarsi definitivamente fuori dalla zona pericolo del Campionato di calcio a 5 femminile di serie A. Questo pomeriggio al Palascaloria di Manfredonia la Ternana si è imposta 3-6 alle rossonere dopo essere andate al riposo sotto di un gol.

Le foggiane hanno giocato un primo tempo intenso, positivo sotto il profilo dell’impegno e della concentrazione ribaltando dapprima il vantaggio ospite e poi andando vicino alla terza marcatura in più occasioni.

La prima frazione di gioco cominciava con la Porcelli che, dopo pochi minuti dall’inizio della contesa, finiva già sul taccuino del direttore di gara per una entrata pericolosa sulla Amparo la più pericolosa tra le avversarie quest’oggi. La rossoverde già al 2’ aveva mancato di un soffio il gol del vantaggio. Al 5’ ancora la Ternana con la Caputo para l’ottima Cinquepalmi. Al 7’ ancora la Amparo su calcio di punizione batte a rete e capitan Porcelli salva sulla linea a portiere battuto. Gianna Cinquepalmi si esalta ancora al 10’ quando esce sui piedi della Amparo lanciata a rete da sola e neutralizza la conclusione a rete. All’11’ ci prova la Caputo rossonera con una conclusione che termina a lato. Al 12’ Ternana in vantaggio. La Di Turi batte a rete in diagonale dopo una combinazione con la onnipresente Amparo. 0-1. Reagisce la Focus che comincia ad imperversare nella metà campo umbra e trova il pareggio al 18’ con una gran botta dalla sinistra che si spegne all’incrocio dei pali della porta ternana. 1-1. Insiste la Focus ed in chiusura di tempo trova anche il vantaggio con la Soldano che approfitta di uno svarione difensivo ed infila la porta ternana. Esplode il Palascaloria e le rossonere vanno al riposo in vantaggio. 2-1.

Seconda frazione di gioco che si apre con l’ammonizione alla Soldano per gioco scorretto al 2’ e l’espulsione del preparatore dei portieri umbro al 4’ per proteste. La Focus è sfortunata e sfiora il terzo gol con la Caputo che colpisce il palo su iniziativa della Soldano. Nel momento migliore delle rossonere è proprio l’ex Statte Soldano che all’8’, nel tentativo di respingere il pericolo, infilava involontariamente la Cinqueplami con il più classico degli autogol. 2-2.

Porcelli e compagne si rifanno vive con la Castagnozzi al 9’ la cui conclusione viene intercettata all’ultimo istante e la Porcelli che manda fuori da favorevole posizione al 10’. Al 12’ le avversarie vanno addirittura in vantaggio. Sugli sviluppi di una azione corale è ancora la Di Turi ad infilare Cinquepalmi. 2-3. Neanche il tempo di leccarsi le ferite e le umbre vanno ancora in gol con la Donati al 12 lesta a ripartire ed insaccare alle spalle della incolpevole Cinquepalmi.2-4. La reazione delle foggiane sta tutta nelle conclusioni di Mazzaro e Porcelli al 13’ sfortunate nella circostanza. Al 15’ Castagnozzi tutta sola davanti alla porta rossoverde ma spreca malamente sparando alto. 16’ La p’artita sembra riaprirsi. Combinazione Soldano-Mazzaro con conclusione di quest’ultima che si infila in rete sotto le gambe dell’estremo difensore umbro. 3-4 e gara riaperta. Ma l’llusione dura pochi attimi. 17’ La Cinquepalmi dapprima compie l’ennesimo miracolo ma poi deve cedere al tiro della Di Turi ancora una volta implacabile sotto rete. 3-5. Il portiere foggiano si farà ammonire anche per proteste mentre la sfortuna non abbandona le rossonere che colpiscono un palo su tiro di Castagnozzi. La resa incondizionata giunge al minuto 18’ allorquando mister Cataneo decide di giocarsi il portiere di movimento e la Amparo indovina il tiro dalla distanza a porta vuota e chiude la gara definitivamente. 3-6.

Un’altra domenica da dimenticare per Porcelli e compagne che in terra foggiana perdono ancora la grande occasione di conquistare punti salvezza. La sconfitta di oggi contro una Ternana quadrata, forte tecnicamente e fisicamente e la concomitante vittoria dell’Ardea sul Ceprano con il punteggio di 4-3 riportano nuovamente le rossonere in piena zona play out a due sole giornate dalla conclusione della stagione regolare. Domenica prossima bisognerà tornare a vincere per cercare di evitare gli spareggi retrocessione nella difficile trasferta di Ceprano. Con la concentrazione e la compattezza espresse nel primo tempo di oggi nulla è impossibile a condizione che si torni ad essere più ciniche sotto rete e più attente nella fase difensiva.



Tiziano Errichiello – Ufficio Stampa Asd Nuova Focus Foggia

Questo articolo è stato letto 586 volte.
Vai alla rubrica Calcio a5 Femminile »

Altri articoli in questa rubrica