Real Statte, sestina vincente e sei punti di vantaggio sulle inseguitrici

Domenica, 20 Gennaio 2013

VINCE L’ITALCAVE CONTRO LA FERGI MATERA E ALLUNGA IN CLASSIFICA

Forti nella testa, nelle gambe e nel cuore. L'Italcave Real Statte vince anche contro l'Ita Fergi Matera e conquista la quattordicesima vittoria consecutiva grazie alle doppiette di Brenda Moroni, e Susy Nicoletti; il punteggio viene rimpolpato dalle reti di Dalla Villa e Bianco. Di Fragola l'iniziale viziato da un fallo su Pedace non fischiato dagli arbitri. Nonostante ciò, la squadra di Marzella ha meritato il successo che poteva essere ben più ampio viste le occasioni da gol create durante tutto l'arco della gara.

IL MATCH Lo Statte ritrova Margarito tra i pali e recupera in extremis Pedace per una noia muscolare. Assieme a Dalla Villa, Nicoletti e D'Ippolito questo il quintetto iniziale dell'Italcave. Dibiase, Fragola, Pinto, Turcinovic e De Vita compongono lo starting five dell'Ita. La cronaca inizia proprio col vantaggio ospite: sulla trequarti avversaria Pedace viene messa a terra platealmente, il Real si ferma e Turcinovic serve Fragola che a tu per tu con Margarito mette la palla nel sacco. La risposta ionica è immediata e devastante: palla laterale per Nicoletti, calcio dalla propria metà campo rasoterra, velo di Dalla Villa, Dibiase freddata. Il pareggio è solo l'antipasto di un primo tempo in crescendo: al sesto Dalla Villa di suola si sposta il pallone sulla sinistra e prova a calciare, sfera di poco fuori. Al nono Dalla Villa lancia lungo per Moroni che prova il gran gol al volo ma l'impatto col pallone non è dei migliori. Il vantaggio giunge venti secondi dopo: rimessa laterale di Dalla Villa per Nicoletti, che gonfia la rete per il vantaggio meritatissimo delle stattesi. Al dodicesimo fallo netto su Dalla Villa in piena area, gli arbitri non segnalano il penalty che per i più appariva evidente. Al quattordicesimo é doppio vantaggio: Nicoletti per Dalla Villa, controllo di suola verso il centro e botta sotto le gambe di Dibiase. Un minuto dopo Dalla Villa per Convertino libera sulla destra, palo esterno del vice capitano. Al diciassettesimo primo fallo fischiato a favore dell'Italcave con schema Moroni - D'Ippolito che non trova per poco il bersaglio pieno. A trenta secondi dalla fine cross dalla destra di Dalla Villa per una Moroni che scarica con forza il 4-1 sottolineando un dominio territoriale evidentissimo nella prima frazione di gioco.

Ripresa con l'Italcave che subito porta avanti il punteggio: prima è Moroni a servire Dalla Villa anticipata in angolo. Su azione seguente schema perfetto con Moroni, a rimorchio, che trova un tiro potente e preciso che sorprende Dibiase. Le vice campionesse d'Italia controllano bene la partita. Al settimo Convertino e Nicoletti trasformano un'azione difensiva in offensiva in pochi centesimi di secondo, palla per Dalla Villa anticipata due volte da Dibiase. I gol diventano 6 all'undicesimo. Nicoletti cerca il tiro che viene respinto dall'estremo ospite, palla che torna sui piedi della 10 stattese abile a servire l'accorrente Bianco, tiro preciso nell'angolino basso alla destra di Dibiase e match in cassaforte, fuga in classifica e vittoria meritata. Da segnalare anche la traversa colpita da capitan D'Ippolito al diciottesimo e a un minuto dalla fine il passaggio di Bianco per Dalla Villa con fendente di poco a lato. È festa per i 500 del Curtivecchi. Lo Statte adesso ha 6 punti sulle immediate inseguitrici, Ita e Reggina.

MARZELLA: 'VITTORIA DI TUTTI, GRANDISSIMO PUBBLICO'

Nonostante la classifica raccontasse alla vigilia di un gara dove si affrontavano prima contro seconda separate da tre punte, la sfida del PalaCurtivecchi ha certificato un'Italcave davvero implacabile in questa stagione visti i 14 successi consecutivi delle stattesi. Tony Marzella, tecnico delle rossoblù racconta una partita che "è andata come pronostico. Era evidente la differenza tra i due roster e questa è venuta fuori ancor di più dopo questa gara dove il nostro portiere è stato impegnato ancor meno rispetto al match d'andata. Abbiamo giocato una buona gara che dimostra la crescita della nostra squadra e quei margini di miglioramento che ancora possono essere scalati dalle nostre ragazze. Brave tutte così come da evidenziare sono i 14 successi consecutivi: risultato non facile e tantomeno scontato perché tutto il gruppo a disposizione non ha mai avuto cali di concentrazione e di questo sono estremamente contento. La vittoria è di tutti, una gara condita da una grande cornice di pubblico e un Borghetti Group che ha cantato per tutta la partita, anche prima e dopo la gara. Complimenti, quindi, a tutti, anche a chi ha stretto i denti per giocare questo match: Pedace aveva delle noie muscolari ed è stata utilizzata col contagocce, Castellano un problema intestinale nell’immediata vigilia ma comunque ha voluto sedersi in panchina nonostante tutto. Chiamata in causa sul finale di gara è anche andata vicina al gol. Va benissimo così, continuiamo nel nostro percorso di crescita a pensiamo alle prossime tappe per chiudere il discorso matematico dei playoff scudetto".

TABELLINO

ITALCAVE REAL STATTE-ITA FERGI MATERA 6-1 (primo tempo 4-1)

Marcatrici: pt 1’ 40’’ Fragola (M), 3’ 38’’ e 9’30’’ Nicoletti (IRS), 14’ 20’’ Dalla Villa (IRS), 19’ 30’’ Moroni (IRS); st 1’ 42’’ Moroni (IRS), 11’ 25’’ Bianco (IRS)

ITALCAVE REAL STATTE: Margarito, Della Corte; Dipierro, Convertino, D’Ippolito, Nicoletti, Pedace, Bianco, Marangione, Moroni, Dalla Villa, Castellano. All. Marzella

ITA FERGI MATERA: Di Biase, Di Dio, Monaco, Fragola, Pinto, Campanile, Quarta, De Vita, Sangiovanni, Turcinovic. All Sergiano

ARBITRI: Manzione (Salerno), La Cerra (Battipaglia) CRONO: Sorrentino (Salerno)

Ammonita: Sangiovanni (M)

Spettatori: 500 circa

L’ADDETTO STAMPA DEL REAL STATTE FRANCESCO FRIULI

Questo articolo è stato letto 639 volte.
Vai alla rubrica Calcio a5 Femminile »

Altri articoli in questa rubrica