Serie A Femminile

Lunedì, 22 Ottobre 2012
La terza giornata di Serie A femminile vede delinearsi sempre più le classifiche dei tre raggruppamenti. Nel girone A ora comanda solamente l'Isolotto, dopo il pari dello Sporteam sul campo del Group Schiavoni RLA; nel girone B conduce invece un terzetto (Az Gold Women, Montesilvano e Virtus Roma) dopo i ko della Woman Napoli e della Ternana; nel girone C, infine, il Real Statte vince il big match con l'Ita Fergi Matera e rimane in vetta insieme a Pro Reggina, Parrocchia Ganzirrie Jordan Aufugum.



GIRONE A: Frena lo Sporteam (4-4 sul campo del Group Schiavoni RLA) e l'Isolotto Fondiaria assume il comando solitario della classifica. Non bastano alle venete le reti di Vigato e Ghigliordini e la doppietta di Massignan: le anconetane non sbagliano sul proprio campo e salgono a quota quattro in graduatoria, in sesta piazza. Vicentine, dunque, ora costrette ad inseguire a due lunghezze di distanza la formazione gigliata, impostasi davanti al proprio pubblico sulla Casalgrandese per 4-0, in virtù dei gol di Fernandez, doppia Galluzzi e Miccio; le neopromosse emiliane restano ferme a quota uno, mentre le toscane restano l'unica squadra a punteggio pieno, considerato anche il ko casalingo del Portos per mano delle Lupe, che con il 3-2 in terra marchigiana festeggiano il primo successo stagionale. A firmarlo, sono Canaglia, Turetta e Lombardi che ribaltano l'iniziale doppio svantaggio per i gol di Gabrielli e Di Marcantonio. In questo modo il Portos scivola al quinto posto, scavalcato dalla coppia formata da Sinnai e Breganze, che si assesta sul podio; le sarde – che hanno anche una gara in meno, proprio come le Lupe – espugnano per 8-2 il campo del Figestim (appaiato alla Casalgrandese), mentre le vicentine regolano per 4-0 il fanalino di coda Torino in virtù delle reti di Cerato, Troiano, Lappo e Baggio. Infine, la sorpresa del raggruppamento, ossia il successo per 1-0 della neopromossa Areasport nei confronti di un Kick Off che non riesce a trovare la giusta continuità: vittoria formata Morandini e veronesi che agganciano le lombarde a tre punti.



GIRONE B: Da cinque a tre: si sfoltisce il gruppo di capolista dopo questo turno, in virtù dei successi della Virtus Roma, ma soprattutto della Lazio e dell'Az Gold Women in trasferta, rispettivamente nei confronti delle ormai ex battistrada Woman Napoli e Ternana: così, se le biancocelesti sono subito a ridosso della vetta, le teatine rimangono a condurre in compagnia – oltre che delle giallorosse – del Montesilvano. C'è ancora la firma di Gimena Blanco sul successo della formazione di Marcuccitti a Terni: l'argentina segna di nuovo un poker che, insieme alla firma di Silvetti, rende vano il gol di Neka nel 5-1 finale. Fa ancora meglio la Lazio di mister Sega in terra partenopea: doppiette per Mannavola e Coviello, reti di Guercio e Patri Jornet, con rete della bandiera delle padrone di casa firmata da Vitale; finisce 6-1. Il Montesilvano, invece, non incassa gol a Foggia contro la Nuova Focus: la formazione di Francesca Salvatore doma per 3-0 le avversarie che incappano nel secondo ko di fila e restano attardate dopo la partenza sprint del primo turno. A completare il terzetto delle capolista c'è, appunto, la Virtus Roma Ciampino che si aggiudica per 2-1 il derby con l'Aranova Ceprano, anch'essa ferma a quota tre, appaiata alle foggiane. A quattro lunghezze c'è poi l'Atletico Ardea che, in virtù del 6-4 casalingo sul Perugia, scavalca le stesse umbre e aggancia Ternana e Woman Napoli: eppure era partita meglio la formazione di Arcaleni, arrivata a condurre fino al 3-1 grazie alla doppietta di Pinto Dias e alla rete iniziale di Carnevali a cui aveva risposto Mogavero; nel finale di primo tempo Sbarra dimezza le distanze, poi nella ripresa la doppietta di Di Segni porta al sorpasso. Carnevali replica, ma alla lunga le padrone di casa conducono in porto il successo con Cinti e Mogavero. Completa il quadro il primo successo stagionale del Città di Pescara che regola per 8-3 il Real Sorrento, raggiunto a quota zero dopo aver azzerato la penalizzazione di tre punti: le abruzzesi si scatenano nella ripresa dopo aver chiuso in vantaggio per 2-1 la prima frazione (con doppia Olivieri a fronte del gol di Provenzano): dopo l'intervallo Olivieri segna altre tre reti, mentre una a testa la realizzano Iannucci, Marchegiani e Restinetti; non bastano alle campane le marcature di Filocaso e Di Maio.



GIRONE C: Da cinque a quattro battistrada: con uno scontro al vertice in programma, era inevitabile che la situazione in vetta sarebbe cambiata dopo questo turno. Il Real Statte si impone con un rotondo 5-0 in casa dell'Ita Fergi Matera e scalza dalla testa della classifica le ragazze di mister Sergiano, sconfitte dalla tripletta di Nicoletti e dai sigilli di Moroni e Dipierro. Con le tarantine, al primo posto ci sono anche la Pro Reggina, il Parrocchia Ganzirri e la Jordan Aufugum: le campionesse d'Italia superano in casa il fanalino di coda (insieme a Vittoria e Sporting Locri) Cus Potenza per 10-1, con otto gol realizzati nel primo tempo: Politi fa tripletta, Mezzatesta doppietta, ma ci sono anche le firme di Presto, Siclari, Violi e Napoli, oltre all'autorete di Napolillo; per le lucane, la rete della bandiera porta la firma di Gerardi. Le siciliane, invece, la spuntano per 2-1 davanti al proprio pubblico nei confronti del Five Molfetta, al quale non basta il momentaneo pareggio di Famà in risposta alla rete di La Rossa: Bertino firma il gol decisivo. La Jordan, invece, si aggiudica per 8-2 il derby casalingo sullo Sporting Locri, che rende meno ampio il divario con i gol di Miniciullo e Arena. Dietro alle capolista, il Cus Palermo aggancia l'Ita in virtù del 3-0 (griffato Bruno, Viscuso e Piccolo) nel derby con il Vittoria. Infine, continuano a braccetto Martina e Nuova Atletica Giovinazzo, che grazie al pari per 1-1 firmato Lo Russo e Anaclerio, smuovono le rispettive classifiche.


www.divisionecalcioa5.it
Questo articolo è stato letto 698 volte.
Vai alla rubrica Calcio a5 Femminile »

Altri articoli in questa rubrica