Statte sugli scudi anche a Locri

Domenica, 14 Ottobre 2012

UNA STREPITOSA MORONI E CONVERTINO TRASCINANO LE ROSSOBLU’ AL BIS

FINISCE 7-1

In crescita come un diesel anche se, nel primo tempo, le rossoblù non hanno entusiasmato. Lo Statte esce vittorioso da Locri con un 7-1 che non ammette repliche soprattutto con i secondi venti minuti effettivi. Le vicecampionesse d’Italia restano in testa a punteggio pieno in vista della prossima trasferta in quel di Salandra.

IL MATCH Lo Statte parte con Margarito, Moroni, Convertino, Nicoletti e D’Ippolito; risponde il Locri con Ceravolo, Sabatino, Agostino, Minciullo e Babuscia. Inizio di marca Statte con Moroni che prova un sinistro da fuori troppo debile. Al secondo puntata di Nicoletti ma Ceravolo è attenta. Quarto minuto e Statte avanti: Convertino su schema porta avanti lo Statte. Pochi minuti dopo inizia lo show di Moroni: schema su punizione con Nicoletti che cerca la numero 14, bomba che finisce sul palo. A otto minuti dalla fine del tempo il raddoppio dell Statte: Nicoletti porta palla e serve in velocità Moroni, leggero tocco dell’ex Lazio e gol del raddoppio. La situazione falli del Real, però, peggiora e si arriva al tiro libero per il Locri con Corio che mette nell’angolino basso alla sinistra di Margarito. Passano due minuti e Corio ha daccapo l’occasione per segnare su tiro libero, tiro nello stesso angolo e palla che però finisce sul fondo.

Nella ripresa il Real cresce secondo dopo secondo. E dopo sessanta, di secondi, schema su punizione perfetto con Nicoletti per Moroni che infila Ceravolo. Sei minuti e Moroni si incunea in area, palo della numero 14. A metà della frazione Marzella viene espulso per proteste e subito dopo Moroni se ne va praticamente dal dischetto di centrocampo in porta piazzando la tripletta personale. Palla al centro e calcio di punizione per il Locri, Corio ha un battibecco con la panchina rossoblù e viene espulsa anche lei. A quel punto lo Statte gode di un uomo in più e attacca alla ricerca del gol che arriva, su azione manovrata, a 6’ 50’’ dalla fine della gara. Gli episodi delle espulsioni condizionano il rendimento arbitrale che cala verticalmente. Clamoroso l’episodio del rigore contro il Real a 5 dalla fine. Immacolata Sabatino colpisce sulla pancia Nicoletti, rigore fischiato e la numero 10 ammonita per aver mostrato il segno del pallone sulla pancia. Tiro di Minciullo e Margarito mette fuori. Capovolgimento di fronte e Moroni crossa dalla sinistra, palla sui piedi di Immacolata Sabatino e palla in porta per il poker della stattese. Ancora Real con Bianco che, servita da Dipierro, calcia poco fuori dall’area ad incrociare, palo. A due minuti dalla fine il gol del definitivo 7-1: Dipierro triangola con D’Ippolito e il capitano insacca il gol che sancisce la chiusura della partita.

MARZELLA: ‘DOBBIAMO MIGLIORARE MA SIAMO IN BUONA CONDIZIONE’

Espulso a metà ripresa ma contento per il risultato. Tony Marzella racconta la partita che ha visto vincere lo Statte in quel di Locri. “Un primo tempo non positivo dove abbiamo avuto palle gol non sfruttate, nella ripresa abbiamo concretizzato la mole di gioco creato. Siamo felici per aver portato a casa i tre punti ma comunque dobbiamo migliorare. La condizione fisica è in crescita dobbiamo adesso salire nel rendimento offensivo. Di questo già ne abbiamo parlato a metà gara e i risultati si sono visti: un gol di vantaggio dopo 20 minuti effettivi è veramente poco. Per quel che riguarda l’espulsione dispiace perché c’è stato un clima di intimidazione arbitrale sin da inizio gara. Addirittura a due giocatrici sono stati fatti staccare cerotti medicali fondamentali per salvaguardarla muscolatura delle atlete in quanto, a detta dell’arbitro, il nuovo regolamento non lo prevede. Infine il mio allontanamento è scaturito dal fatto che porto degli occhiali da sole in panchina, da vista, che davano fastidio all’arbitro. Ma ha fatto giocare giocatrici senza parastinchi e con braccialetti..Purtroppo l’arbitro ha sempre ragione. Ma adesso pensiamo alla partita col Salandra dove arriviamo in buone condizioni fisiche, psicologiche e di classifica”.

TABELLINO

SECONDA GIORNATA DI CAMPIONATO SERIE A FEMMINILE GIRONE C

SPORTING LOCRI-ITALCAVE REAL STATTE 1-7 (primo tempo 1-2)

MARCATORI: pt 3’ 32’’ Convertino (S), 8’ 37’’ Moroni (S), 15’ 04’’ Corio (tl L); st 1’ 12’’ Moroni (S), 9’ 01’’ Moroni (S), 14’ 55’’ Moroni (S), 15’ 45’’ D’Ippolito (S)

SPORTING LOCRI: Ceravolo, Lizzi, Sabatino I, Sabatino A, Minciullo, Agostino, Corio, Manciullo, Taverniti, Zavettieri, Babuscia. All. Armeni

ITALCAVE REAL STATTE: Margarito, Della Corte, Blasi; Russo, Dipierro, Convertino, D’Ippolito, Nicoletti, Bianco, Marangione, Moroni, Castellano. All. Marzella.

ARBITRI: Panebianco (Acireale) e Brischetto (Acireale)

AMMONITI: D’Ippolito, Nicoletti e Moroni (S); Sabatino A., Taverniti (L)

ESPULSI: Marzela (S) e Corio (L) per proteste e somma di ammonizioni

SPETTATORI: 200 circa di cui una cinquantina provenienti da Statte

L’ADDETTO STAMPA DEL REAL STATTE FRANCESCO FRIULI

Questo articolo è stato letto 511 volte.
Vai alla rubrica Calcio a5 Femminile »

Altri articoli in questa rubrica