Stone Five Ok, battuto il Città di Taranto

Giovedì, 11 Ottobre 2012

Le martinesi vincono la gara d’andata del primo turno di Coppa Puglia, con le joniche finisce 6-5. Doppiette di Carrieri e Di Gioia, in gol anche Calabrese e Iurlaro. Ritorno nella città dei due mari il 24 ottobre.

Buona la prima. La Stone Five vince meritatamente la gara d’andata del primo turno di Coppa Puglia, al campo “Sporting Club” il Città di Taranto è battuto per 6-5. Due doppiette per le martinesi, firmate da Carrieri e Di Gioia, accompagnate dai centri di Calabrese e Iurlaro. Per le tarantine i gol sono stati siglati da Galiano, Zaccaria, Fernando e Guarini due volte. Gara vibrante e combattuta fino all’ultimo, resa tale però da una Stone Five che, negli ultimi dieci minuti, decide di complicarsi un po’ la vita dissipando quasi totalmente un comodo vantaggio (6-2) ottenuto in precedenza. Inutile assalto delle joniche, brave a non darsi per vinte dopo il -4, nel finale.

DI GIOIA, DUE GOL DA CINETECA Al pronti via la Stone Five è subito in vantaggio. Carrieri, dopo appena 50 secondi, batte Linzalone da posizione ravvicinata con una conclusione chirurgica che si spegne nell’angolino destro basso. Il Città di Taranto, però, non si scompone e trova il fortunoso pareggio con Galiano. Fortunoso perché la conclusione dalla distanza della numero 14 tarantina trova la deviazione della difesa biancazzurra, che spiazza imparabilmente Eletti. Il pari scuote le padroni di casa, che poco dopo vanno al tiro ancora con l’ispirata Carrieri, ma stavolta Linzalone c’è. Risposta ospite con Guarini da fuori, Eletti non si fa sorprendere. Al quindicesimo, ancora Carrieri, sfiora il gol con una sassata da fuori fermata solo dalla traversa, Linzalone graziata. Un minuto dopo tocca a Iurlaro provare a riportare in vantaggio le sue compagne, ma da posizione favorevole l’ex Massafra non concretizza. Gara avvincente, la Stone Five coglie il palo con Carrieri, siamo al diciottesimo. Azione successiva, stavolta il palo lo coglie la tarantina Guarini. Sembra una fase di gioco favorevole alle locali, ma invece al ventesimo il Città di Taranto passa in vantaggio con Zaccaria, Eletti è trafitta da pochi passi. Il gol, però, non scompone la Stone Five di Giuseppe Abbracciavento, bravissimo nel saper gestire la pressione nervosa delle sue ragazze dopo lo svantaggio. Il vantaggio tarantino proprio non ci sta, se ne rende conto anche la martinese Di Gioia che, nel giro di due minuti, dal venticinque al ventiseiesimo, si inventa due gol strepitosi. Dal suo micidiale sinistro, infatti, partono due siluri da distanza siderale, niente da fare per il portiere tarantino. Particolarmente spettacolare il gol del 3-2, scoccato appena dopo la metà campo. Prima della fine del primo tempo, la Stone Five legittima il vantaggio con un altro tiro di Iurlaro, ma è un niente di fatto.

SUBITO CALABRESE E IURLARO La ripresa inizia nel migliore dei modi per le martinesi di Abbracciavento. Al trentaduesimo la veterana Calabrese, ottima la sua prova, fa centro direttamente su calcio di punizione. 4-2. Solo un minuto dopo, invece, tocca a Iurlaro trovare il 5-2, grazie ad un tiro non irresistibile, ma sufficiente per beffare il portiere ospite. Puro assedio Stone Five, con Ruggieri, Carrieri e Iurlaro che vanno vicine al 6-2. Tutto rimandato solo fino al quarantasettesimo, quando ancora la cinica Carrieri, ben servita da Novembre, deposita freddamente in rete per il gol che sembra chiudere contesa e qualificazione. Ma invece gli ultimi dieci minuti vedono un’impennata d’orgoglio delle ospiti, brave a sfruttare un comprensibile calo fisico, e probabilmente anche mentale, delle locali. Al cinquantesimo Ferrando fa 6-3, mentre a tempo scaduto Guarini accorcia ulteriormente per il 6-4. Nel frattempo l’arbitro dell’incontro, il signor De Lorenzo di Brindisi, concede quattro minuti di recupero. E nel penultimo ancora la Guarini porta il Città di Taranto sul 6-5. Finale concitato, ma l’assalto rossoblù è infruttuoso. Vince con merito la Stone Five. Adesso ritorno a Taranto mercoledì 24 ottobre. Adesso le joniche dovranno vincere con due gol di scarto, unica condizione possibile per passare il turno.

TABELLINO

Coppa Puglia, gara di andata (ritorno 24 ottobre)

Stone Five Martina – Città di Taranto 6-5 (3-2)

Stone Five Martina: Eletti, Calabrese, Sumerano, Ruggieri, Novembre, Mele, Iurlaro, Di Gioia, Carrieri, Giglio, Zingarelli. All. Giuseppe Abbracciavento

Città di Taranto: Linzalone, Nitti, Buonsanti, Zaccaria, Depane, Ferrando, Lazzaro, Sportelli, Antonaci, Guarini, Galiano. All. Vito Liotino

Arbitro: Paolo De Lorenzo di Brindisi

Marcatrici: 50” Carrieri (S), 2° Galiano (T), 20° Zaccaria (T), 25’ e 26’ Di Gioia (S), 32st Calabrese (S), 33° Iurlaro (S), 47° Carrieri (S), 50° Ferrando (T), 53° e 60+2 Guarini (T)

Ammonita: Calabrese (M)

Angoli: 5-3

Recuperi: 1 pt, 4 st

SALA STAMPA

«Vittoria che fa piacere»

Soddisfatto il tecnico Giuseppe Abbracciavento dopo la vittoria per 6-5 nel derby col Taranto: «Abbiamo saputo difendere il risultato, le avversarie correvano e pressavano molto. Giocheremo il ritorno senza fare calcoli».

Soddisfazione per Giuseppe Abbracciavento, tecnico della Stone Five, dopo la vittoria con il Città di Taranto, anche se giunta dopo un finale un po’ troppo sofferto: « Qualcuna è ancora in ritardo di preparazione, è un dazio che abbiamo dovuto pagare. Tutto sommato, però, è andata bene, l’avversario correva e pressava tanto. Siamo riusciti a difendere il vantaggio, l’importante è questo. Ci sono stati diversi errori, da questi dobbiamo imparare per non commetterne più in futuro. E adesso pensiamo già al ritorno a Taranto, dove andremo senza fare nessun calcolo. Giocheremo con la massima concentrazione e determinazione, desiderosi di far risultato anche in riva allo Jonio».

Questo articolo è stato letto 950 volte.
Vai alla rubrica Calcio a5 Femminile »

Altri articoli in questa rubrica