San Rocco Ruvo, gioia... supplementare!

Lunedì, 30 Aprile 2012

Necessari due tempi da cinque minuti per battere il Martina (6 a 5).


Storica finale Play Off per il San Rocco Ruvo, che nel suo quarto anno di Futsal si gioca un posto in Serie B. Per farlo, si è sbarazzato del Martina Calcio a 5 solo nei tempi supplementari, dopo che i 60 minuti regolamentari si erano conclusi sul 5 a 5. Sabato 5 Maggio, alle 19, affronterà al PalaColombo il Futsal Barletta, che nell’altro spareggio ha prevalso per 5 a 3 sull’Effe Gi Castellana Grotte, sempre ai supplementari.

PRIMO TEMPO – Pronti via e dopo 3 minuti gli ospiti in maglia verde si presentano in area ruvese con Lupoli, ma l’attenta retroguardia ruvese spedisce in corner. A segnare l’1 a 0 è il San Rocco con Rutigliani (6°), che spara un tiro imprendibile per l’estremo difensore avversario Rizzotti, vantaggio che arriva dopo un’incursione di Eremita intercettata dallo stesso Rizzotti.

San Rocco vicino al raddoppio in due occasioni, entrambe con Dell’Olio, la prima al min. 11: sugli sviluppi di un corner, il n° 4 non sfrutta al meglio un rimpallo a suo favore; la seconda poco più tardi quando impegna Rizzotti, costringendolo al corner. Il Martina non sta a guardare e nel giro di tre minuti producono due palle gol che rabbrividiscono i tifosi ruvesi, entrambe con Valentini: al 17° arriva in ritardo su un cross servitogli dalla fascia destra, senza esito, l’altra al 20°, il cui tiro termina di poco a lato.

Ci prova anche Altamura (24°), tra le file del San Rocco, a impensierire gli avversari, ma non calibra al meglio la palla, con quest’ultima che finisce sul fondo. In sessanta secondi succede di tutto: al minuto 27 Mastrorilli si salva in corner da un’incursione dei verdi; il corner non produce niente di positivo e su capovolgimento di fronte arriva il 2 a 0 dei padroni di casa con Dell’Olio, bravo a superare Rizzotti e a depositare in rete.

SECONDO TEMPO – La ripresa si apre dopo 15 secondi con Eremita che tenta un pallonetto a tu per tu con Rizzotti, ma senza esito. Ma a “gonfiare la rete” è il Martina, che con Morrone riduce le distanze spiazzando Mastrorilli (2°).

I tifosi di casa però possono esultare di gioia quando, al 4°, è Erragh a segnare il momentaneo 3 a 1: il San Rocco usufruisce di una punizione e lo stesso Erragh si smarca dagli avversari e riporta a due la differenza reti tra San Rocco e Martina. La doccia fredda però arriva nel giro di 7 minuti, tra il 10° e il 16°, con i verdi che dall’1-3 si portano sul 4-3 gelando il pubblico ruvese. Al 10° il Martina riduce ancora le distanze con Lupoli che non perdona Mastrorilli (2-3), al 14° gli ospiti pareggiano con un insaziabile Morrone (3-3), e al 16° ribaltano i pronostici ancora con Morrone, che insacca tra le gambe di Mastrorilli per il 4 a 3 martinese.

Il San Rocco è in black out e il pubblico, seppur vedendo i loro beniamini sotto di un gol, incitano la squadra di Mister Tedone e i frutti si vedono al 20°, quando Stefano Altamura ristabilisce la parità (4 a 4).

A quattro minuti dal termine, però, altra doccia fredda al PalaColombo: a segnare il momentaneo 5 a 4 per il Martina è Raffaele Lupoli. E mentre Mastrorilli evita la sesta rete dei verdi, su capovolgimento di fronte è il n°1 ruvese a impensierire gli avversari con un missile che si stampa sul palo; ritorna l’incubo della doccia fredda ma a farne le spese è il Martina, quando nei minuti di recupero, a capovolgere il risultato, è niente po’ po’ di meno che Leopoldo Mastrorilli, che dalla stessa zolla in cui poco prima aveva centrato il palo ci riprova e scarica un missile, la rete si gonfia per il 5 a 5. Con dedica speciale a familiari e fidanzata. Emozioni a non finire e tempi supplementari in arrivo.

La remuntada compiuta dal Martina nel secondo tempo (da 2-3 a 4-3) viene annullata da quella targata San Rocco al 22° secondo del primo tempo supplementare, quando Eremita sigla il 6 a 5 che riempie di gioia i numerosi tifosi accorsi a gridare “San Rocco, San Rocco”. I minuti passano e i padroni di casa annullano le timide offensive ospiti nei supplementari e al termine del match ci si può finalmente tirare un sospiro di sollievo.

San Rocco dunque in Finale Play Off contro il Futsal Barletta. Ma con Forini e Mazzone, di rientro dalla lunga squalifica per i disordini col Noicattaro (se così si possono chiamare tali, ndr), sarà tutta un’altra musica.


Salvatore Berardi
Ufficio Stampa ASD San Rocco Ruvo.

Questo articolo è stato letto 1395 volte.
Vai alla rubrica Serie C1 »

Altri articoli in questa rubrica