Piero Basile: “Contrario alle nuove regole sugli stranieri”

Sabato, 11 Giugno 2011
Mister Piero Basile, ex Csg, sentito in esclusiva per FutsalMania torna a parlare dei 5 splendidi anni vissuti a Putignano. L’attenzione poi si sposta sul nuovo capitolo della sua giovane e pur brillante carriera. Ed infine una polemica sulle nuove disposizioni federali che prevedono l’utilizzo in distinta di un massimo di 6 calcettisti “italo”.

Capitolo Putignano. “Dopo 5 anni, due da giocatore e tre da allenatore, ho deciso di interrompere il mio rapporto con il Csg. E vi assicuro che è stata una scelta difficile e dolorosa per tutti, ma presa con la lucidità di chi sa che è giunto il momento di provare nuovi stimoli e accettare nuove sfide. Per me il Csg ha rappresentato una tappa fondamentale della mia carriera: mi ha dato l’opportunità di dimostrare le mie capacità, e per di più ad alti livelli. In questi 3 anni oltre agli obiettivi raggiunti con la società, una delle cose più importanti è stata quella di aver costruito una mentalità sportiva fatta di professionalità e cultura del lavoro, che il Csg non aveva essendo giovane e alle prime esperienze nei campionati nazionali. Di momenti belli ce ne sono stati tanti: dal mio esordio in panchina alla vittoria del campionato, poi la salvezza al primo anno in A2 battendo a domicilio la prima della classe, l’Acqua&Sapone. Momenti brutti? Sicuramente la sconfitta a tavolino di quest’anno contro il Reggio mentre eravamo in piena lotta per la Coppa Italia!”.

Un martinese a Martina. "E’ vero, non ci avevo pensato! Al di là di questo però, quello che conta è la grande ambizione e il grande entusiasmo che c’è intorno al “mondo Lc”. Il presidente mi ha voluto fortemente. Questo per me ha contato tanto, e ha fatto sì che accettassi di sposare il progetto. Arrivo qui con l’obiettivo di fare tutto quello che è nelle mie possibilità affinché il presidente Scatigna realizzi tutti i suoi sogni! Cercherò di costruire insieme al Ds Papapietro una squadra che possa raggiungere la Serie A2. Per questo le scelte sul mercato saranno fatte in maniera oculata, cercando di creare il giusto equilibrio tra calcettisti italiani e non. L’unica certezza che posso darti sul FutsalMercato è che acquisteremo 2 giocatori italiani, tra cui un portiere, e 4 italo”.

Nuove Regole. "Parlando di giocatori italiani che acquisiremo, mi allaccio immediatamente al terzo quesito che mi poni: sicuramente non basta una semplice intervista per approfondire questo argomento e tutte le problematiche derivanti dalla nuova strada intrapresa dalla Federeazione… Chiaramente è sotto gli occhi di tutti il fatto che l’italianizzazione comporta un abbassamento del livello di gioco, ma soprattutto dell’intensità di una gara e di conseguenza dello spettacolo. Questo perché putroppo i ragazzi italiani pronti per queste categorie sono ancora pochi. E per lo più, ormai, sono preda delle squadre di massima serie che li utilizzano solo per far fronte alle nuove regole. Il problema più difficile per me da superare in categorie come la B o l’A2 è proprio la differenza di professionalità e soprattutto di disponibilità che c’è tra un giovane italiano e un italo. Questo è un grosso ostacolo da superare per una società che pensa a lavorare come un team professionistico. Ormai la strada è stata intrapresa e non sarà io a dire se è giusta o meno. Il mio punto di vista è quello di impiegare i giocatori italiani nelle categorie inferiori. Per esempio, vieterei l’impiego degli italo nei campionati regionali. Così si che gli italiani avrebbero possibilità di crescere, per poi approdare con più esperienza e facendo più sacrifici, nelle categorie superiori. Adesso il processo è inverso. Avere giovani italiani all’altezza nelle categorie inferiori è molto difficile!”.

Voglio concludere dicendo che cercherò di raggiungere tutti gli obiettivi prefissati, ma soprattutto il mio pensiero sarà quello di far avvicinare quanta più gente possibile al palazzetto, e per far questo bisognerà coniugare vittoria con spettacolo”.
Questo articolo è stato letto 1859 volte.
Vai alla rubrica L'Intervistato Speciale »

Altri articoli in questa rubrica

Mercoledì, 19 Giugno 2013
Martedì, 21 Maggio 2013
Mercoledì, 1 Maggio 2013
Sabato, 27 Aprile 2013
Domenica, 17 Marzo 2013
Giovedì, 22 Novembre 2012