L'attesa della Corim... dopo di che?

Mercoledý, 8 Febbraio 2017
Dopo la sconfitta di domenica scorsa contro la Sirio Taviano per 4-2, si complica la rincorsa alla vetta della Corim Taranto, nuovamente a -3 dalla capolista Copertino e che domenica prossima 12 febbraio, dovrà ospitare in casa con l'obbligo di dover vincere per sperare ancora di poter vincere il girone B come prima classificata e accedere alla finale per la promozione diretta in serie A, gà sfuggita la scorsa stagione contro il Futsal Bisceglie.
Ma la tegola che preoccupa notevolmente casa Taranto è la 'molto' probabile squalifica di Martina Caramia, per l'espulsione rimediata domenica scorsa nel secondo tempo contro la Sirio e per nulla condivisa da tutto lo staff rossoblù.
Di seguito le parole di Coach Liotino e la Società rivolte alla Federazione! "Probabilmente la colpa è solo Mia, perchè non sono stato capace di difendere questa maglia con le dovute precauzioni. Sono un Allenatore che non se la fa passare sotto il naso, oppure non sono capace di fare la faccia lavata, ma non fa nulla. Meglio cosi. Fiero di me sempre e non sarà lo sport a cambiarmi...
*Lo scempio accaduto domenica, nei tanti messaggi ricevuti da Allenatori ed Amici che erano presenti e che hanno visto la diretta facebook della gara giocata a Melissano contro il Taviano, dimostra che il tutto è stato schifoso da vivere. La nostra società, si è mossa nel rispetto della maglia che rappresenta e della città. Qualora giovedi prossimo all'interno del comunicato ufficiale, ci sarà ancora scempio nei nostri confronti, grazie al Direttore di gara, prenderemo le nostre decisioni riguardante il nostro cammino. Una delle cose di cui vorremmo giustizia, è l'espulsione diretta alla nostra tesserata Maria Caramia. L'espulsione di Martina, ragazza esemplare per correttezza, ottima compagna di squadra e mamma fuori dal campo, compromette lo scontro diretto di domenica prossima dove affronteremo il Copertino. Ora basta!
*Se ci fosse qualche professorino che la pensa diversamente da noi che non era presente, insinuando qualcosa di diverso, venisse da me. Questa maglia è frutto di sacrifici da parte di tutti e non di chiacchiere da bar. Serie A Elite, Serie A o Regionale, la maglia non ha categoria, la maglia e' UNA...!!!
Questo articolo Ŕ stato letto 134 volte.
Vai alla rubrica Calcio a5 Femminile »

Altri articoli in questa rubrica