"Quaternaramia." E il Taranto butta gi¨ l'Atletic.

Venerdý, 18 Novembre 2016
Caramia ne fà 4 e butta giù l'Atletic Taranto reduce da una gran bella vittoria in campionato tre giorni prima. Un Atletic che sbaglia completamente l'approccio con la gara . Primi 15 minuti ragazze di Rambaldi completamente 'imbrigliate' e incapaci di arginare la vivacità offensiva di Caramia e company. Sbaglia forse per primo, proprio mister Rambaldi che scende dal primo minuto sul parquè del PalaMazzola con Galiano cenrale e azzardatamente con Gallina, Conte e Sportelli. Una formazione apparentemente preposta all'attacco o almeno con propensione offensiva. La mancanza di capitan Mezzapesa si nota sin da subito. Il gol immediato di Caramia trova già al 5' minuto il raddoppio, ma l'assetto in campo dell'Atletic resta di apparente timore nei confronti di un Taranto che tre giorni prima in campionato contro la Futura Martina ha dovuto penare per riuscire a trovare varchi tra le maglie delle ex Conserva e Buonsanti...Il 3-0 arriva prima del quarto d'ora grazie alla conclusione di Stante dalla distanza. Solo a questo punto con Mezzapesa in campo e lla maggiore 'scattanza' di Lazzaro, le tarantine in maglia verde nell'occasione, trovano maggior equilibrio in fase difensiva. La prima frazione si conclude con il quarto gol della Corim ad opera ancora di una pimpante Caramia. La seconda frazione inizia nuovamente in sordina per l'Atletic. Non convince nuovamente l'assetto tattico di mister Rambaldi al rientro in campo che sposta Galiano dalla sua posizione di centrale, facendo si che il taranto prosegui il suo show. 6- 0 al 37'.
Da quel momento in poi, conti alla mano la partita a i numeri la vince prorpio l'Atletic 3-1 visto che i bei gol da fuori di Mazzapesa e Gallina (a cui chiedo sinceramente scusa per la 'svista' di mia dicitura riguardo l'articolo della vittoria contro il Melpignano in cui ho utilizzato l'espressione 'culo per terra' e che non correggerò, perchè gli errori vanno pagati e riconosciuti, di cui ero convinto non aver potuto scrivere, anche se pensato.. Scusa Rebè.), insieme a quello di Galiano, riducaono il gap al 7-3 finale frutto per la Città di Taranto del quarto gol di Caramia e i gol rispettivamente di D'Amico e una 'esuberante' Orlando.
Città di Taranto che esce vittorioso e divertito, da una gara comunque piacevole e corretta. L'Atletic deve subito fare tesoro di questa serata no, per evitare che si ripetano gli 'alti e bassi' della passata stagione. Le carte in regola ce gli ha. Bisogna semplicemente giocarsele.
Di seguito le dichiarazioni del presidente dell'Atletic Club Taranto Mimmo Aiello e mister Vito Liotino del Taranto.
Presidente Aiello: “Ovviamente non siamo soddisfatti di quanto fatto vedere questa sera, le ragazze non sono riuscite a riproporre la stessa prestazione fatta domenica scorsa in campionato. In tutti i casi restiamo sereni, questo per noi era un confronto molto importante per capire dove migliorare e su cosa lavorare maggiormente, visto che di fronte avevamo probabilmente la squadra più forte della serie C pugliese. Non usciamo con le ossa rotte ma con la consapevolezza che la strada è ancora lunga ma che rispetto allo scorso anno tantissimi passi avanti sono stati fatti, ricordo che abbiamo un roster con un’età media bassissima, lavoriamo in ottica futura, il nostro progetto vuole essere di lunga durata, vogliamo gente che ami questa maglia,ma non solo a parole.”

Mister Liotino: “Una gara quasi perfetta la nostra per il gioco espresso da parte di tutte le giocatrici. Ho saputo gestire bene i cambi, anche facendoli tre per volta e questo ha dimostrato ancora una volta che ho un roster completo e ben amalgamato, senza dimenticare l'indisponibilità di Giliberto e Barbieri, che saranno sicuramente presenti nelle prossime partite. Abbiamo disputato 60 minuti importanti, l’Atletic Club Taranto e’ una buona squadra, costruita bene nei vari reparti ma soprattutto giovane che in futuro potrà dire la sua con la maturità giusta. Ho i piedi ben saldati a terra, non mi esalto perché cerco sempre di migliorare e penso alla prossima partita di domenica, dove ospiteremo per la terza giornata di campionato il Taviano, una squadra molto esperta e ostica.
Questo articolo Ŕ stato letto 292 volte.
Vai alla rubrica Calcio a5 Femminile »

Altri articoli in questa rubrica