Un 2015 da ricordare per l'Atletic Taranto!

Giovedý, 7 Gennaio 2016
Il2015 per l'Atletic Club Taranto è stato un anno intenso di emozioni. Una prima parte in cui il team ionico era ancora, alla prima stagione di FIGC e doveva affrontare le insidie del girone di ritorno; poi l'estate in cui con più esperienza, maturata nella stagione passata, si è cercato di dare una svolta alla programmazione, ampliando lo staff dirigenziale e tecnico e puntellando la rosa con nuove giocatrici. Si prosegue con l'inizio ufficiale dell'annata 2015/16, che vede, purtroppo, subito l'eliminazione dalla Coppa Puglia e un'inizio di campionato, difficile. Ora c'è solo voglia di tornare a sognare a risalire posizioni in classifica: la speranza per il 2016 è proprio questa...


Mimmo Aiello, presidente-tecnico del sodalizio ionico, tiene a rivivere i tre momenti più belli e significativi del 2015. "Abbiamo vissuto un anno bello, condito da momenti indimenticabilii. Vorrei raccontarne tre partendo dalla vittoria in quel di Statte nel campionato UISP, per 4-5 (stagione 2014/15), con una formazione imbattuta da tantissimi mesi in quella competizione; è stata una grossa emozione, battere una delle più grosse realtà del futsal femminile italiano. Il secondo momento, anche se abbiamo perso è stata la finale sempre con le stattesi. Aver disputato la finale in un palazzetto pieno, ha rappresentato un momento, comunque, indimenticabile. Ancora, vorrei ricordare, la convocazione nella rappresentativa Puglia di una nostra tesserata, attualmente in prestito in un club di serie A elite, il portiere Claudia Antonaci. Una grande soddisfazione e gioia. Sono questi i tre momenti del 2015 che mi vengono in mente".

GLI AUGURI: "Faccio gli auguri, anche da parte di tutto lo staff e le giocatrici, alla città. Che sia un gran 2016 e che ognuno di noi, nel nostro piccolo, possa dare un qualcosa di positivo alla nostra splendida città".

GRAZIE E AUGURI

Questo articolo Ŕ stato letto 260 volte.
Vai alla rubrica Calcio a5 Femminile »

Altri articoli in questa rubrica