La carica di Debora Stante: «Tornata per vincere»

Giovedì, 22 Agosto 2013

La calcettista tarantina torna in gruppo dopo la maternità dello scorso anno: «Siamo forti, abbiamo tutto per arrivare in alto, il gruppo è fortissimo». Intanto ieri, dopo la partitella in famiglia, ufficializzate new entry e riconferme della dirigenza e dello staff tecnico.

Buon allenamento per lo Stone Five, ritrovatosi ieri sera allo Sporting Club di Martina per una partitella in famiglia. Seppur a ranghi ridotti, l’occasione è stata utile per sciogliere le gambe e iniziare ad immettere minuti preziosi nelle stesse in vista della preparazione ufficiale che partirà a settembre. Per la cronaca, la partita tra casaccate e non casaccate è finita con un salomonico pareggio: 7-7. Per le prime tutte le marcature sono state messe a segno da Caramia, per le seconde invece cinque gol di Di Meo, più i centri di Laneve e Stante. Ma la novità principale sono le nuove cariche ufficializzate dalla società. Nuovi arrivi e riconferme. I volti nuovi sono quelli di Antonio Maggi, preparatore dei portieri; Antonio Giunto, consulente tecnico e Luigi Cianciaruso, prezioso collaboratore, sempre dello staff tecnico. Aldo Morea sarà un nuovo dirigente, a seguire la scontata riconferma di Antonio Braccioforte e quella di Alessandro Dragone. La fisioterapista è ancora una volta Marinella Pasculli. New entry e, in questo caso, senatori instancabili da anni al servizio della squadra. La squadra si ritroverà la prossima settimana, l’ultima sessione lavorativa “leggera” prima di inaugurare ufficialmente le danze con la nuova stagione.

«TORNATA PER VINCERE» Al termine della sgambata, tocca alla ritrovata Debora Stante esternare le sue sensazioni in vista di una stagione che, tra Coppa Puglia e campionato, si preannuncia a dir poco intensa. Tornata al servizio del tecnico Giuseppe Abbracciavento dopo un anno di stop, causa maternità, la grintosa centrale tarantina esprime un commento sul nuovo gruppo ritrovato dopo i ventidue gol di due anni fa, che la incoronarono capocannoniere della squadra. E la carica è quella di sempre. «Ritorno in un gruppo qualitativamente elevato, pronto a disputare un campionato di livello. La gestione del gruppo sarà molto importante, direi fondamentale – chiosa Stante - perché ci sono ragazze una più forte dell’altra. Ma questo non può che far piacere, perché permette al mister di avere a disposizione un ventaglio di scelte ampio e ricco di qualità. Sono ritornata con un chiodo fisso in testa, un’unica parola: vincere. Ho ritrovato anche ragazze – chiude contenta Stante - con cui ho già giocato insieme qualche anno fa, sono davvero contenta per quello che stiamo costruendo. C’è un gruppo di giocatrici, torno a dire, forti e una società composta da brave persone, il mix ideale per puntare in alto».

Questo articolo è stato letto 2323 volte.
Vai alla rubrica Calcio a5 Femminile »

Altri articoli in questa rubrica