L’Az si porta avanti 1-0 nella serie finale

Domenica, 19 Maggio 2013

L’ITALCAVE PERDE GARA-1 PER 8-3. ADESSO SI VA A CHIETI

Inizia male la serie finale scudetto per l’Italcave Real Statte. La squadra di Tony Marzella cede per 8-3 contro l’Az Gold Women di Chieti che si porta avanti nella serie per 1-0. Alle rossoblù per arrivare alla ‘bella’ basterà vincere gara-2 che si giocherà in terra teatina domenica 26 maggio alle ore 15. Infatti le società hanno raggiunto l’accordo per anticipare l’orario della gara previsto inizialmente per le ore 20. Orario che, nel caso in cui non vi fossero variazioni, sarà quello dell’eventuale terza gara da giocare sempre al Pala Cus Santa Filomena di Chieti.

IL MATCH Marzella lascia precauzionalmente Moroni ai box e inserisce in quintetto capitan D’Ippolito al posto della numero 14 ionica. Per il resto è Moroni, Pedace, Dalla Villa e Nicoletti. Iodice decide invece di partire con Gayardo in panca e inizia con Mascia, Pastorini, Blanco, Reyes e Marranghello. L’inizio della gara è di marca Az: Pastorini al secondo di punta mette alla destra di Margarito. Passano 2 minuti ed è Blanco che mette il pallone alle spalle della numero 1 ionica servita da Reyes. Minuto 5: tiro di Gayardo al centro e lo 0-3 diventa realtà. L’inizio shock della partita non abbatte i 500 del Curtivecchi che fanno sentire tutto il loro calore e risvegliano l’Italcave. La reazione passa dai piedi di Nicoletti che prima trova una deviazione in angolo su buon tiro dalla destra, poi serve la sfera al centro per Pedace che non aggancia. All’ottavo Dalla Villa supera in velocità Marranghello e serve un buon pallone al centro per D’Ippolito, è 1-3. Da quel momento lo Statte non smette di attaccare e anzi trova ancora Nicoletti ispiratrice sulla trequarti, recupera palla e si invola in un perfetto 2 contro 1 concluso grazie al tocco di Dalla Villa alle spalle di Mascia. Non basta: Nicoletti, sempre lei, per Pedace, pallonetto di poco fuori. Al diciassettesimo doppia occasione sempre per Nicoletti: tiro potente deviato in angolo e su azione seguente il tiro a botta sicura da pochi centimetri viene bloccato all’ultimo istante da Mascia quasi sulla linea di porta.

Ci si aspetta una ripresa con l’Italcave protagonista visto il buon primo tempo ma, invece, pian piano la partita scivola via nelle mani dell’Az. I ritmi di gioco, rispetto al primo tempo, si abbassano e anche la qualità dello stesso ne risente. Margarito è strepitosa neutralizzando un’azione di gioco nel 2 contro 1. Al sesto il gol che in fin dei conti chiude la gara. Reyes sfrutta un errore al centrocampo del Real e, in azione di 3 contro 2, infila Margarito. Reazione Statte con Dalla Villa e Nicoletti che servono Convertino libera sulla destra, palla di poco fuori. All’ottavo si ripete l’azione vista al sesto: palla persa a centrocampo e sfera che Reyes infila in porta dopo aver saltato prima Dalla Villa e poi Pedace. Ma la speranza la dona una brava Convertino che, servita dalla sinistra dopo un’azione d’angolo, mette il gol del 3-5. All’undicesimo Dalla Villa si fa superare da Reyes, la migliore dell’Az, che infila il 3-6. Marzella si gioca la carta D’Ippolito portiere di movimento ma la musica non cambia. Anzi al sedicesimo Blanco e al diciottesimo Gayardo fissano il punteggio sul 3-8. Da segnalare il rigore parato al sedicesimo da Mascia su Pedace (fallo subito da Nicoletti). Finisce col pubblico che ci crede ancora, con la serie che si sposta a Chieti e con le teatine avanti per 1-0.

MARZELLA: ‘OTTIMA REAZIONE NEL PRIMO TEMPO. UNA RIPRESA DA DIMENTICARE’

Serenità e precisione nelle parole di Tony Marzella. Il dopo gara della sfida con l’Az regala un tecnico consapevole delle prova non positiva da parte della propria squadra ma al tempo stesso l’analisi della gara è chiara anche in previsione di gara-2. “Abbiamo iniziato non col piglio di una finale scudetto, buono invece l’approccio alla gara dell’Az. Sotto 3 a 0, però, c’è stata una reazione importante e nella seconda metà della prima frazione abbiamo creato tanto, realizzato 2 gol ed è stato bravo il portiere avversario a salvare il 3-3. Nella ripresa mi aspettavo una partita diversa, sulla scia del match giocato dal 1-3 in avanti. Invece, subito il nuovo doppio vantaggio, siamo stati imprecisi e non abbiamo più giocato da squadra. Tanti errori sia nei singoli sia nel collettivo. Adesso siamo sotto 1-0 nella serie e andremo tra 7 giorni a giocare a Chieti una partita difficile dove non abbiamo nulla da perdere. Voglio comunque ringraziare i tifosi per averci sostenuto dall’inizio alla fine così come tutti coloro che hanno contribuito all’organizzazione della finale scudetto. Grazie quindi agli steward e ai nostri dirigenti. Adesso prepareremo al meglio la seconda gara per poter arrivare alla ‘bella’ del 28 maggio. Servirà giocare da Real Statte per poter pareggiare le sorti”.

TABELLINO

ITALCAVE REAL STATTE-AZ GOLD WOMEN CHIETI 3-8 (primo tempo 2-3)

MARCATRICI: pt 1’ 34’’ Pastorini, 3’ 31’’ Blanco, 5’ 35’’ Gayardo, 8’ 36’’ D’Ippolito, 13’ 20’’ Dalla Villa; st 6’ 08’’ Reyes, 8’ 30’’ Reyes, 9’44’’ Convertino, 11’ 42’’ Reyes, 16’ Blanco, 18’06’’ Gayardo.

Italcave Real Statte: Margarito; Russo, Dipierro, Convertino, D’Ippolito, Nicoletti, Pedace, Bianco, Marangione, Dalla Villa, Castellano. All. Marzella

Az Chieti: Mascia, Vuttariello; Verzulli. Silvetti, Pastorini, Gayardo, Blanco, Reyes, Marranghello, Maione, Di Marcoberardino, Nobilio. All. Iodice

Arbitri: Perona (Biella) e Meles (Ancona). Crono: D’Alessandro (Bernalda)

Spettatori:

L’ADDETTO STAMPA DEL REAL STATTE FRANCESCO FRIULI

Questo articolo è stato letto 1327 volte.
Vai alla rubrica Calcio a5 Femminile »

Altri articoli in questa rubrica