Tonia Di Turi: «Lo Statte? Uno squadrone, ma noi daremo il massimo»

Mercoledì, 24 Aprile 2013

Tonia Di Turi, bomber barese della Ternana, analizza il ritorno con le pluri-scudettate di Tony Marzella dopo il 2-2 in Umbria: «Vincerà chi sbaglierà di meno». Sulle “sue” squadre pugliesi: «Da ex, dispiaciuta per la mancata salvezza del Martina. Lo spareggio Castellana-Salinis? Le daune sono più squadra».

Il suo gol ha completamente riaperto il discorso qualificazione, permettendo alla sua Ternana di proseguire e cullare ancora il sogno tricolore. Tonia Di Turi, da Conversano con furore, è un indiscusso idolo della tifoseria umbra. Il suo bolide che ha fissato il risultato sul 2-2 contro il plurititolato Real Statte è un segnale forte lanciato alle joniche. Sotto di due reti, la compagine di mister Pierini ha saputo raddrizzare un risultato che, dopo lo 0-2 di Pedace, sembrava quasi del tutto compromesso. Ma invece dopo c’è stata la reazione delle “fere” che, sospinte dal solito straordinario pubblico, si sono prepotentemente riportate in partita. E Tonia Di Turi ha avuto il merito di siglare un gol pesante, dando sfoggio di tutto il suo talento cristallino. L’ex Martina, insieme alle sue compagne, ha disputato una gran bella stagione, riuscendo fin da subito a far breccia nel cuore del tifo ternano. La città la adora e lei ricambia a suon di gol. E allora eccole le impressioni della bomber barese in vista del ritorno di domenica al Pala Curtivecchi, con un occhio anche rivolto allo spareggio serie A del campionato pugliese tra Castellana e Salinis, in programma domenica a Giovinazzo.

Tonia, con lo Statte è stata una grande partita. Le rossoblù forse partono favorite, per valori e per esperienza, ma avete dimostrato di avere le carte in regola per giocarvi la semifinale.

«Faremo di tutto per cercare di ripetere la bella prestazione dell’andata. Speriamo di far bene anche giù, noi ci teniamo tanto a passare il turno. Tuttavia sappiamo che lo Statte è uno squadrone, sarà difficile, ma ci proveremo. Come hai detto tu loro sono favoriti, anche per il fattore casalingo, ma noi daremo tutto».

Previsione per il ritorno a Montemesola?

«Secondo me vincerà chi sbaglierà di meno».

Piccolo riassunto della stagione. A Terni i tifosi ti riconoscono per strada, la passione è tanta. Quanta responsabilità si avverte quando indossate la maglia rossoverde?

«La responsabilità c’è, ma qui è davvero bello giocare. La gente è fantastica, a noi che veniamo da fuori ci hanno accolto alla grande. Sentiamo sempre il calore dei tifosi, ogni domenica c’è una coreografia nuova. Indossare questa maglia è bellissimo, sono contenta di essere qui».

Segui sempre le vicissitudini delle squadre pugliesi?

«Sì sì, ho seguito il girone del sud e le squadre del mio girone. Da ex giocatrice sono dispiaciuta per la mancata salvezza del Martina».

Il futuro di Tonia Di Turi sarà ancora a Terni?

«Qui sto molto bene, penso di restarci. Ovviamente non dipende solo da me, vedremo che succede».

Un tuo pronostico per Castellana-Salinis?

«Secondo me vince il Salinis. Anche se nel Castellana ci sono tante mie ex compagne, penso che il Salinis sia più squadra. Almeno questa è l’impressione che ho avuto».

Chiudiamo con un messaggio ai tuoi tifosi in vista di Real Statte-Ternana.

«Non so se ci saranno, ma a prescindere da questo posso assicurare che ci metteremo il massimo impegno per portare a casa un grande risultato».

Gisberto Muraglia

Questo articolo è stato letto 1855 volte.

Galleria immagini

Vai alla rubrica Calcio a5 Femminile »

Altri articoli in questa rubrica