MVP - Merlim

Martedý, 5 Marzo 2013

MVP - Merlim

M.V.P. acronimo di Most Valuable Player – letteralmente “Giocatore di maggior valore” – è la nuova rubrica di FutsalMania interamente dedicata alla Serie A 2012/13. L’idea di Carlo De Sandoli prende spunto dal nuovo progetto FantaFutsal, il primo “fantagioco” dedicato al Futsal Italiano. Ogni M.V.P. sarà deciso al termine della giornata di riferimento in collaborazione con Cristina Battista, responsabile di www.fantafutsal.it.

La rassegna di FutsalMania fa rotta verso Pescara. Lo scenario è di quelli importanti: le Final Eight 2013. Serie A Maschile, Femminile e Under 21: tutti insieme ad inseguire un sogno in comune, la vittoria della Coppa Italia.

SERIE A

La Luparense centra uno storico triplete: Scudetto, Supercoppa e Coppa Italia. Rispetto al roster della passata stagione non ci sono più Weber, Euler, Fortino e Vampeta. Al loro posto Rogerio, Caputo e Saiotti. In panchina siede lo Special One Colini, Fernandez approda alla Marca. Cambiano gli interpreti ma la musica non cambia. Honorio e Merlim guidano le danze e per la terribile matricola Cogianco non c’è nulla da fare. Lupi in trionfo, Merlim extraterrestre…

IDENTIKIT

Nome: Alex Rodrigo
Cognome: Merlim
Soprannome: Babalu
Età: 26
Luogo di Nascita: Dourados – MS (Brasil)
Hobby: Passeggiare con la mia famiglia
Musica: Gospel
Piatto preferito: Grigliata di carne
Frase: ‘Tutto posso in colui che mi fortifica’
Sogno nel cassetto: Il mio più grande sogno era quello di diventare un calciatore e giocare un Campionato del Mondo

PRIMI PASSI

Ho cominciato a giocare a 5 anni. I miei genitori mi hanno sempre sostenuto. Mi impegnavo anche con lo studio ma il mio sogno era giocare a calcio. Sinceramente non ho mai pensato di poter arrivare un giorno dove sono ora. Da bambino non ho mai avuto ambizione; e credo che tutto quello che ho ottenuto è il risultato di duro lavoro e tanta fatica. Sono otto anni che vivo lontano da casa. La differenza rispetto al passato? Ora faccio quello che più mi piace; quando ero bambino pensavo che sarebbe stato facile ma non è così: la prima volta che lasciai casa lo ricordo ancora, non è stato semplice come credevo.

CARRIERA

Le Giovanili sono alla base di tutto. Da lì si comincia ad imparare e si scopre chi ha il talento per lo Sport. Quello dell’Under 21 è stato per me un periodo bellissimo: fai tanta esperienza e in te cresce la voglia di fare carriera. Ho iniziato proprio con l’Under ad Augusta: vincemmo lo Scudetto e fu un periodo meraviglioso. Giocavo anche con la Prima squadra e questo mi ha aiutato tantissimo nella crescita. Non dimenticherò mai l’esperienza della passata Stagione, quando abbiamo vinto il Campionato Italiano. Era il mio primo anno in una squadra forte come la Luparense. Quest’anno sta andando anche meglio: sto riuscendo a giocare come volevo e di conseguenza ho ottenuto un posto per il Mondiale.

Palmares

Scudetto Under 21 2007/2008 – Augusta
Scudetto 2011/2012 – Luparense
Supercoppa 2012 – Luparense
Coppa Italia 2013 – Luparense
3° posto Mondiale Thailandia – Italia

Il gol più bello l’ho segnato contro la Spagna ai Mondiali, anche se poi abbiamo perso. La partita più brutta quando giocavo ad Augusta: era la Stagione 2008/2009, contro la Marca ci fu un po’ di ‘confusione’ e fui sospeso per 3 mesi. La partita più bella è stata sicuramente la finale di Coppa Italia 2013 a Pescara: eravamo in pochi ma siamo riusciti a vincere lo stesso!

MAGIC MOMENT

Per me giocare in Serie A è un onore. Tanti meritano, ma non tutti ne hanno l’opportunità. Sono felice di questo premio, e sono consapevole che tutto ciò che ho guadagnato è il merito di un gruppo che lavora insieme e la benedizione di Dio. La fortuna incide poco. Tra i miei obiettivi di questa Stagione c’era la qualificazione alle Final Four di Uefa Futsal Cup, ma non ci siamo riusciti. Gli altri sono Scudetto, Coppa Italia e Supercoppa. Due li abbiamo raggiunti, ora il mio pensiero è tutto per lo Scudetto. Personalmente non ho mai pensato a quanti gol segnare: la mia prima preoccupazione è aiutare il gruppo.

LIFESTYLE

Sono un uomo semplice. Mi piace stare con la famiglia e gli amici. Mi alleno tutti i giorni, mi vedo con gli amici e quando torno a casa la prima cosa che faccio è baciare mia figlia e mia moglie. Sono le cose più preziose della mia vita. Quando ho tempo libero usciamo per una passeggiata: stare con loro mi fa dimenticare tutte le mie preoccupazioni.

FANTAFUTSAL

In Italia esistono tanti giocatori di altissimo livello. Per me i migliori sono quelli che giocano nella mia squadra: Putano, Cavicchio, Caputo, Pedotti, Geison, Canal, Honorio, Salotti, Rogerio, Buonanno, Andretta, Bertollo. Non posso nominarne solo 5, preferisco tutta la mia squadra.

Carlo De Sandoli
Responsabile Comunicazione
FutsalMania.it

Questo articolo Ŕ stato letto 1405 volte.

Galleria immagini

Vai alla rubrica M.V.P. »

Altri articoli in questa rubrica

Mercoledý, 15 Maggio 2013
Venerdý, 19 Aprile 2013
Mercoledý, 10 Aprile 2013
Giovedý, 7 Marzo 2013
Martedý, 5 Marzo 2013
Mercoledý, 13 Febbraio 2013