Focus Foggia, occasione persa. Con il Napoli solo un pareggio

Martedý, 19 Febbraio 2013
Un solo punto nel doppio turno casalingo per le rossonere di mister Cataneo. Qualche errore di troppo in fase difensiva ed il cinismo delle napoletane hanno fatto il resto. Tra sette giorni a Perugia non si deve più sbagliare.

Dopo la sfortunata sconfitta di misura in casa di domenica scorsa contro la Lazio ci si attendeva una prova gagliarda di Porcelli e compagne per portare a casa tre punti fondamentali contro il Napoli e migliorare la posizione in classifica anche in vista della griglia play out che a questo punto diventano molto probabili per le rossonere. Bisognerà vincere a Perugia e poi cercare di mantenere una classifica ottimale fino al termine della stagione regolare. La salvezza passerà inevitabilmente per la lotteria degli spareggi per mantenere a denti stretti la serie A.

Contro le napoletane la prova è stata tutto sommato positiva sotto il profilo della intensità di gioco ma rispetto alle precedenti gare con Ardea e Lazio si sono commessi troppi errori difensivi che hanno poi condizionato il risultato finale.

Primo tempo equilibrato con le due squadre che vanno al riposo sull’1-1 con la Mazzaro che sigla la rete del vantaggio ribadendo in rete una respinta in area di un difensore partenopeo.

Nella ripresa, sicuramente più emozionante, tante le palle gol create dalle foggiane che però sbagliano l’impossibile nonostante le quattro reti finali. Focus in vantaggio con Giusy Soldano che, di potenza, è pronta a girarsi e mettere la sfera alle spalle del portiere napoletano. 2-1. Poi l’incredibile serie di occasioni gol mancate per chiudere a proprio favore la sfida ed addirittura a metà del secondo tempo il Napoli dapprima pareggia e poi clamorosamente si porta in vantaggio. 2-3 e tutto da rifare. La Focus, in formazione estremamente rimaneggiata orfana anche della Caputo squalificata, ritrova la Garruto e la Ricco che si rendono protagoniste di una prova tutto cuore facendosi trovare pronte alla chiamata del tecnico foggiano. La poca possibilità di ricambi e di una equa turnazione rende tutto più difficile ma le rossonere gettano il cuore oltre l’ostacolo e pervengono al pareggio del 3-3 proprio con la Ricco che trova lo spazio giusto per battere l’estremo difensore campano con un tiro preciso dalla destra. Neanche il tempo di gioire e, sugli sviluppi dell’ennesima distrazione difensiva, il Napoli ritorna in vantaggio. 3-4. Cala il gelo sul PalaCanova di Lucera ed il pubblico presente, capendo il momento delicato della formazione foggiana, continua ad incitare le rossonere in campo. La Mazzaro ci prova con un’azione personale e nelle battute finali del match, a 10 secondi dalla fine, ottiene caparbiamente un calcio di rigore su atterramento in area. Dal dischetto la Soldano non sbaglia e fissa il punteggio finale sul 4-4. Un risultato sicuramente positivo per come si erano messe le cose in campo.

Al termine della gara mister Cataneo commentava così la prova delle sue ragazze: “ Prova tutto sommato positiva ma abbiamo sbagliato troppo in fase difensiva dilapidando quanto di buono fatto in avanti nonostante le 4-5 occasioni gol clamorosamente mancate. Siamo poche, ridotte all’osso e oggi mancava anche la Caputo. Ringrazio la Ricco e la Garruto per l’ottima prova di oggi sopperendo alla mancanza di turnazione in campo. Abbiamo giocato con la giusta intensità ma abbiamo trovato difronte una compagine cinica al punto giusto che ha sfruttato tutte le occasioni a disposizione. Domenica prossima andiamo a Perugia. Una gara alla nostra portata e da vincere per migliorare la posizione in classifica in vista della griglia play out che, a questo punto, sembrano inevitabili “.

Tiziano Errichiello – Ufficio Stampa Asd Nuova Focus Foggia

Questo articolo Ŕ stato letto 396 volte.
Vai alla rubrica Calcio a5 Femminile »

Altri articoli in questa rubrica