Focus Foggia, che sfortuna! La Lazio passa immeritatamente (2-3)

Lunedý, 11 Febbraio 2013

Ancora una prova gagliarda delle rossonere contro un avversario di alta classifica. In vantaggio per buona parte della gara cedono alle invenzioni della Sanchez a 40 secondi dal termine.


Che dire! Sembra che in questa stagione vada tutto storto a Porcelli e compagne. In settimana la brutta notizia del grave infortunio a Cristina Maffei, portiere titolare, che sette giorni fa contro l’Ardea ha riportato la rottura del crociato del ginocchio e relativa chiusura anticipata di stagione, ed oggi pomeriggio, nonostante le rossonere avessero tenuto testa e messo sotto per buona parte della gara una forte Lazio, si ritrovano ancora con le pive nel sacco senza raccogliere punti per il solito pizzico di sfortuna e perché dall’altra parte una Sanchez in salute ha deciso di fare il fenomeno contro le ragazze di mister Cataneo. Basti pensare che a fine gara i dirigenti laziali all’unisono si sono complimentati con Società e squadra per la gara odierna dichiarando di aver vinto immeritatamente contro una compagine che non merita la classifica attuale per organizzazione di gioco e carattere della squadra. Ma purtoppo quest’anno succede spesso di ricevere complimenti ma di tornare a casa a mani vuote. Ed il futsal è anche questo.

Veniamo alla gara. Focus in vantaggio con la Caputo che fugge sulla fascia, vince un contrasto e realizza di potenza. 1-0. Dopo il vantaggio le rossonere sfiorano in un paio di occasioni il gol del raddoppio e puntualmente vengono castigate con un tiro da fuori che dapprima batte sul palo della porta foggiana per poi finire in rete su deviazione della Sanchez appostata nei pressi della Cinquepalmi che oggi sostituiva la Maffei tra i pali. Prima frazione di gioco che terminava in parità con la Focus protagonista in campo.

La ripresa vedeva le foggiane riportarsi in vantaggio con un bel gol della Castagnozzi. L’ex Ariano Irpino vince un contrasto e va al triangolo uno contro uno con la Mazzaro che riceve la sfera ed infila la porta biancoceleste. 2-1. Da questo momento le rossonere continuano a martellare le più quotate avversarie e sfiorano più volte il terzo gol e per ben due volte in superiorità numerica due contro zero fallendo la marcatura dapprima con la Garruto, dopo aver scambiato con la Caputo, e con la stessa Caputo su appoggio della Mazzaro. Due occasioni perse per un soffio e come spesso accade nel calcio gol sbagliato gol subìto ed ecco che due invenzioni della Sanchez fanno la differenza nel risultato. Le laziali ristabiliscono le distanze con una conclusione della Sanchez sfortunatamente deviata da capitan Porcelli di tacco. 2-2. E quando sembrava che il risultato di pareggio andasse già stretto alle rossonere a 40 secondi dal termine ancora la Sanchez si invola sulla fascia e sferra un bolide che si va ad infilare all’incrocio dei pali lasciando immobile nella circostanza la positiva Cinquepalmi. 2-3. Una disdetta davvero perdere così. Al termine grande rammarico nel clan Focus e mister Cataneo a gettare acqua sul fuoco della delusione: “ La cosa più bella di questo gruppo è che contro le formazioni più titolate ce la giochiamo alla pari dimostrando che poi chi spende più soldi non sempre vince facile. Il rammarico più grande è che dopo una prova superlativa anche oggi torniamo a casa a mani vuote. Fortunatamente anche l’Ardea ha perso e tutto è rimasto invariato. Mi hanno fatto piacere gli attestati della dirigenza laziale che al termine mi hanno fatto i complimenti asserendo che la nostra classifica è bugiarda. Purtroppo siamo rimasti in pochi anche dopo l’infortunio serio della Maffei. Dovremo fare di necessità virtù ma non molliamo e se esiste una giustizia rispetto al gioco che pratichiamo dobbiamo tornare subito a fare risultato. Le prossime due sfide si chiamano Napoli in casa, tra sette giorni, e poi la determinante trasferta contro il Perugia. Due gare che sveleranno il futuro del nostro gruppo”.



Tiziano Errichiello – Ufficio Stampa Asd Nuova Focus Foggia

Questo articolo Ŕ stato letto 359 volte.
Vai alla rubrica Calcio a5 Femminile »

Altri articoli in questa rubrica