MVP - Marcio Forte

Lunedý, 4 Febbraio 2013

MVP – Marcio Forte

M.V.P. acronimo di Most Valuable Player – letteralmente “Giocatore di maggior valore” – è la nuova rubrica di FutsalMania interamente dedicata alla Serie A 2012/13. L’idea di Carlo De Sandoli prende spunto dal nuovo progetto FantaFutsal, il primo “fantagioco” dedicato al Futsal Italiano. Ogni M.V.P. sarà deciso al termine della giornata di riferimento in collaborazione con Cristina Battista, responsabile di www.fantafutsal.it.

Pur utilizzando tutti gli aggettivi possibili, riuscire a presentare in maniera ‘adeguata’ il nuovo MVP è impresa davvero ardua. Il miglior giocatore di questa Settimana altro non è che, a dirla in breve, la Storia del Futsal Italiano dell’ultimo decennio. Appena giunto nel ‘Bel Paese’ conduce la Lazio alla vittoria della Coppa Italia (2002). Due anni dopo si concede il double (Scudetto e Supercoppa) con il Perugia. Quindi ancora Coppa Italia, Scudetto e Uefa Futsal Cup con il Montesilvano. Con la Nazionale un secondo e un terzo posto agli Europei, e due medaglie di bronzo ai Mondiali 2008 e 2012. Di recente memoria è l’ultima impresa, con il suo Real Rieti: blitz esterno (3-2) a Montesilvano, in quel PalaRoma che l’ha reso leggendario, con suo gol decisivo a meno di un minuto dalla fine. Signore e Signori, l’MVP di questa Settimana è l’uomo che rappresenta il nostro Futsal, il Capitano della nostra Nazionale: Marcio Venicius Forte.

IDENTIKIT

Nome: Marcio Venicius
Cognome: Forte
Soprannome: Forte
Età: 35
Luogo di Nascita: Londrinha (Brasile)
Hobby: Guardare Film
Musica: Razoes e Emcoes (Nx Zero)
Piatto preferito: Carbonara
Frase: ‘Inabalavel Fé!’ (Incrollabile Fede)
Sogno nel cassetto: Lo tengo per me.

PRIMI PASSI

Quando avevo 8 anni facevo Nuoto e Futsal insieme. A 10 anni scelsi di giocare a Futsal, ma solo perché ci giocavano tutti i miei amici: lo facevo per divertirmi e stare con loro. I miei genitori mi hanno sempre appoggiato. Quando potevano mi accompagnavano, e penso lo facevano per farmi stancare perché non mi fermavo mai (ride, ndr). Oggi la situazione è cambiata: sono i genitori che ti spingono a diventare calciatore professionista perché si guadagnano tanti soldi. Secondo me da piccoli si deve pensare solo al divertimento, ad imparare, a convivere con gli altri e giocare spensierati, senza ‘pensieri’ per la testa o cercare a tutti i costi di essere il migliore. Non immaginavo di diventare un professionista, per questo gestivo studio e Futsal insieme. Mi sono laureato e solo dopo ho accettato di venire in Italia: qui è cominciata la mia carriera.

CARRIERA

In Brasile, nella mia città, sono riuscito a vincere tutti i campionati locali Under15 e Under18. Con la mia squadra (Iate) anche un torneo Brasileiro Under15. A 18 anni già giocavo con la prima squadra, ed è servito tantissimo per la mia crescita nel Futsal. Con questa ho vinto un Campionato Paranaense Serie Prata e ho giocato per due anni la Liga Brasiliana, senza però mai vincere nulla. Ad Agosto 2002 sono arrivato in Italia e le soddisfazioni sono state tantissime.

Palmares

2002/03 Coppa Italia (Lazio)
2004/05 Scudetto (Perugia)
2005/06 Supercoppa Italiana (Perugia)
2006/07 Coppa Italia (Montesilvano)
2008 3° posto Recopa Cup (Montesilvano)
2009/10 Scudetto (Montesilvano)
2011 Uefa Futsal Cup (Montesilvano)

Con la Nazionale Italiana:

2007 2° posto Europei Portogallo
2008 3° posto Mondiale Brasile
2011 3° posto Europei Croazia
2012 3° posto Mondiale Thailandia

MAGIC MOMENT

Sono contento di questo premio perché a causa di un infortunio non ho potuto giocare per quasi tutto il girone di Andata, ma per fortuna è passato. Ora sono pronto a dare il massimo. Non penso agli obiettivi personali, ma a quello di squadra – Real Rieti - che è la salvezza. Ai miei tifosi posso soltanto promettere il 110% ogni giorno e ringraziarli perché credono in me come giocatore e come uomo.

LIFESTYLE

Sono un ragazzo semplice. Quando non sono impegnato con gli allenamenti mi piace stare con la famiglia. Sono sposato con Gabriella e ho un figlio di 2 anni che si chiama Leonardo. La mia giornata-tipo comincia portando Leonardo all’Asilo, poi ci sono gli allenamenti di mattina e pomeriggio. Se non abbiamo la doppia seduta ed è bel tempo portiamo Leonardo al Parco, altrimenti restiamo in casa a giocare. Ogni tanto mi diverto a cucinare e invito i miei amici a vedere qualche partita insieme, in casa. Quando Leonardo si addormenta presto io e mia moglie riusciamo anche a vedere qualche film insieme.

FANTAFUTSAL

Sono iscritto ma ogni tanto mi dimentico di dare la formazione. Per me i migliori 5 d’Italia, al momento, sono: Stefano Mammarella, Gabriel Lima, Cavinato, Nicolodi e Fortino.


Carlo De Sandoli

Responsabile Comunicazione
FutsalMania.it

Questo articolo Ŕ stato letto 5908 volte.

Galleria immagini

Vai alla rubrica M.V.P. »

Altri articoli in questa rubrica

Mercoledý, 15 Maggio 2013
Venerdý, 19 Aprile 2013
Mercoledý, 10 Aprile 2013
Giovedý, 7 Marzo 2013
Martedý, 5 Marzo 2013
Martedý, 5 Marzo 2013