MVP - Rossella Bonasia

Giovedý, 27 Dicembre 2012

MVP – Rossella Bonasia

M.V.P. acronimo di Most Valuable Player – letteralmente “Giocatore di maggior valore” – è la nuova rubrica di FutsalMania ideata per i giocatori di serie A 2012/2013 e per le calcettiste che militano nel campionato regionale pugliese.

Un “nuovo” modo per conoscere meglio i protagonisti/ le protagoniste del Futsal Italiano.

A concludere il 2012 non poteva che essere una delle giocatrici del Salinis, squadra che il 21 Dicembre ha conquistato il titolo di Coppa Puglia. La calcettista in questione è Rossella Bonasia, un nome che per chi mastica un po’ di calcio (sia a 11, sia a 5) non risulterà certamente nuovo!

IDENTIKIT

Nome: Rossella

Cognome: Bonasia

Soprannome: Speedy

Numero di maglia: 14

Squadra attuale: Salinis, campionato regionale (girone A)

Età: 25

Luogo di nascita: Bari

Residenza attuale: Bitonto

Hobby: Calcio, Ipad, PES e amici

Squadra del cuore: Milan e Salinis

Cantante preferito: Ligabue

Piatto preferito: Pizza

Sogno nel cassetto: La “Triplette” quest’anno: Coppa, Campionato e Torneo delle Regioni!

Frase: “La vita è un brivido che vola via, è tutto un equilibrio sopra la follia…”

PRIMI PASSI

Ho iniziato a giocare per strada, come un po’ tutti credo. Ho ereditato questa passione dai miei fratelli più grandi, anche se iniziare a giocare con continuità in vere e proprie squadre non è stato facile considerando che i miei genitori non sono mai stati d’accordo sul fatto che praticassi questo sport “maschile” e che molto spesso mi porta lontano da casa. Non è facile tutt’ora…

CARRIERA

Stagione sportiva 2011/2012 Calcio a 5 Campionato Regionale società “Salinis”;

Stagione sportiva 2011/2012 Calcio a 5 Campionato Regionale società “EffeGi Castellana”;

Stagione Sportiva 2009/2010 e 2010/2011, rispettivamente: Serie C e Serie B Calcio a 11 “Filsport” Castellana Grotte ( vittoria Campionato e Coppa Puglia);

Stagione Sportiva 2006/2007 Serie A2 Calcio a 11 “Nuova Bari” (arrivata a Gennaio);

Stagione Sportiva dal 2006/2007 al 2008/2009 Serie A2 Calcio a 11 “Acmei Bari”;

Precedenti stagioni sportive Calcio a 5 in società quali “Delfini Giovinazzo”, Acquaviva e Bitonto nei campionati FIGC e CSI, e campionati categoria esordienti con i ragazzi.

MAGIC MOMENT

Senza dubbi il momento più bello è anche quello più recente della conquista della Coppa Puglia con la mia Salinis; ma ricordo anche la promozione in serie B con la Filsport e la conquista della Coppa Puglia sempre con la Filsport contro la Red Moon con il mio gol.

LIFESTYLE

Di tempo libero tra lavoro e allenamenti ne ho proprio poco davvero, comunque mi dedico agli amici maggiormente.

INTERVISTA

“La prima domanda non che può far riferimento alla grande vittoria di Coppa Puglia conquistata da te e dalla tua squadra Venerdì 21 dicembre. Insieme al Mofetta (classificatosi, invece terzo) vi siete rivelate tra le due migliori squadre del vostro girone: nelle FinalFour la tua squadra ha battuto prima il Castellana in semifinale ed, infine, il Noci, aggiudicandovi il titolo pugliese. Come ti senti ad essere stata una delle protagoniste? Raccontaci un po’ le emozioni del post partita…”

«E’ stata un esperienza unica, bellissima, di quelle che non riesci a descrivere! La cosa più bella è stata la reazione che abbiamo saputo far emergere, sia in semifinale che in finale: siamo andate sotto col risultato e la partita è stata in bilico fino alla fine ma noi non abbiamo mai smesso di crederci, anche quando gli avversari pensavano di averci ormai battuto! Noi invece abbiamo continuato a lottare e giocare tutti i palloni, sapevamo che quella coppa era cosa nostra e infatti ce la siamo portate a casa!

Approfitto per ringraziare le mie compagne che non si sono mai arrese, il mister che ha sempre creduto in noi e ha lavorato tanto per preparare al meglio le partite, il presidente, la presidentessa e la società tutta che ci hanno sempre sostenute e non ci lasciano mai sole, sempre molto generosi; ringrazio anche i grandi tifosi che credo siano il nostro sesto uomo, quel qualcosa che riesce a spingerci oltre i limiti. Infine ringrazio tutti i miei amici e le persone a me care che mi sono sempre vicine e sono giunte fino a Margherita per sostenermi in entrambe le partite».

“Quale delle due partite ti è personalmente parsa più difficile da affrontare? Osservando la partita “da fuori” si è notato il tuo minutaggio superiore rispetto a quello delle tue compagne. Il tuo mister deve avere molta fiducia in te, e credo che non si sbagli a pensare ciò dal momento che, nonostante tu non abbia effettuato marcature, hai saputo gestire le partite nelle zone della difesa, sacrificandoti in maniera sostanziale. Ti rispecchi in quest’analisi?”

«Si mi rispecchio in quello che dici, mi sono sacrificata più in difesa e nella gestione del gioco anche perché confidavo molto nelle mie compagne: sono sempre tranquilla perchè so che dove non arrivo io ci sono loro, infatti anche i gol sono arrivati grazie ad una splendida Barbara Mazzuoccolo e ad un grande capitano come Flora Borraccino, operatosi solo circa tre settimane fa al menisco. Tutto questo grazie anche alle altre mie compagne di squadra che anche se in silenzio fanno un enorme lavoro in campo. Per quanto riguarda il mio minutaggio, si credo di aver giocato un bel po’ infatti non ti nascondo che dopo ben due partite finite con i supplementari ero distrutta e sono stata colta da crampi; tra me e il mio mister c’è una gran stima reciproca, è stato lui a volermi maggiormente quest’estate e io cerco di ripagarlo lavorando sodo, e devo dire che con la sua esperienza viene tutto molto facile. Quale delle due partite mi è parsa più difficile? Sinceramente non saprei scegliere, ma credo quella con il noci perché è una squadra che sa chiudersi molto bene in difesa e sa ripartire velocemente e può far male, una gran bella squadra, come aveva già dimostrato nella semifinale».

“L’anno scorso militavi nell’Effe.Gi. Castellana, che tra l’altro hai affrontato e sconfitto in semifinale. Come hai vissuto la partita? L’hai “sentita” particolarmente?”

«Si, abbastanza. Non è stato facile trovarsi a dover affrontare alcune mie ex compagne di squadra e amiche e non essere lì a lottare nella stessa direzione come abbiamo fatto per anni. Tuttavia quando si è in campo si pensa solo a giocare e io ero in quel momento solo una giocatrice del Salinis e il mio obiettivo era vincere la Coppa con loro! Inoltre, Arianna, sai bene quanto è stato difficile quest’estate per me, ma come ho già detto più volte sono contenta di aver scelto questa squadra. Sto bene e mi fanno sentire a casa, quindi posso affermare al 100% di esser contenta della mia scelta perché mi ha dato ragione: ho capito subito che questo è un gran bel gruppo con il quale potevo vincere tanto, e infatti…!».

“Un’ultima domanda è rivolta al campionato. Attualmente seconde in classifica, cosa pensi di poter raggiungere con la tua nuova squadra? Ritieni che la Coppa sia uno stimolo in più per far sempre meglio e per raggiungere la serie A? ”

«Certo che si, non ho/ abbiamo alcuna intenzione di accontentarmi/ accontentarci: siamo già con la testa al campionato e vogliamo riprenderci il prima possibile la vetta della classifica per conquistarci sul campo anche la massima serie!!!».

Approfitto dell’intervista per augurare a tutte le società, staff, giocatrici (e tra queste soprattutto alle mie più care amiche) un Buon Natale e felice anno nuovo!

Arianna Valluzzi

Questo articolo Ŕ stato letto 1417 volte.

Galleria immagini

Vai alla rubrica M.V.P. »

Altri articoli in questa rubrica

Mercoledý, 15 Maggio 2013
Venerdý, 19 Aprile 2013
Mercoledý, 10 Aprile 2013
Giovedý, 7 Marzo 2013
Martedý, 5 Marzo 2013
Martedý, 5 Marzo 2013