MVP - Antonia Antonacci

Sabato, 8 Dicembre 2012

MVP – Antonia Antonacci

M.V.P. acronimo di Most Valuable Player – letteralmente “Giocatore di maggior valore” – è la nuova rubrica di FutsalMania ideata per i giocatori di serie A 2012/2013.

Ma poiché il calcio a 5 non è soltanto uno sport per maschi… si è pensato di “tingere di rosa” la rubrica, che ogni giovedì darà spazio e voce alla migliore calcettista della settimana. Dai primi passi all’esordio assoluto; dal primo gol alla vita di tutti i giorni! E non solo: ad ogni giocatrice verrà fatta un’intervista, dove esporrà le sensazioni delle partite appena affrontate (e in generale del proprio campionato) e di quelle che affronterà la domenica successiva.

Un “nuovo” modo per conoscere meglio i protagonisti/ le protagoniste del Futsal Italiano.

Per la prima volta nella rubrica questa settimana la parola va ad un portiere: Antonia Antonacci, estremo difensore del San Marco Mola. Antonia domenica non ha concesso neanche un goal alle sue avversarie (nonostante i numerosi tiri liberi) e in questo modo la sua squadra ha ottenuto i primi tre punti stagionali.

IDENTIKIT

Nome: Antonia

Cognome: Antonacci

Soprannome: Capa

Numero di maglia: 22

Squadra attuale: San Marco Mola, campionato regionale (girone A)

Età: 24

Luogo di nascita: Bari

Residenza attuale: Bari

Hobby: calcio

Squadra del cuore: Inter

Cantante preferito: Eros Ramazzotti

Piatto preferito: Orecchiette e rape

Sogno nel cassetto: Giocare in serie A

Frase: /

PRIMI PASSI

Sin da piccola ho nutrito una certa passione verso questo sport, a dire il vero da un episodio particolare: mi riferisco ai mondiali del 1990. Da questo momento in poi il “pallone” mi ha accompagnata nella crescita, grazie anche al sussidio di mio padre. Ho iniziato a giocare agonisticamente all’età di 8 anni, su consiglio di un’amica.

CARRIERA

Ho sempre giocato a calcio a 11… la mia prima squadra è stata la“Bouganvilla” dove ho giocato per un anno; poi per altri tre son passata all’ “Acmei Bari” e in seguito mi sono spostata nella “Red Moon”, la mia vecchia squadra fino allo scorso anno. Attualmente milito nel San Marco Mola calcio a 5.

MAGIC MOMENT

Il mio ricordo più bello è l’esordio con l’Acmei Bari in serie A2 nella partita contro Jesi.

LIFESTYLE

Passo le mie giornate a lavoro prevalentemente. Mi concedo soltanto poche ore di svago e il mio hobby favorito è lo stesso futsal.

INTERVISTA

“Antonella, sei da sempre conosciuta come portiere di calcio a 11 ma quest’anno hai deciso di difendere la porta piccola. Come ti trovi in questi nuovi spazi? Sei contenta di questo cambiamento sportivo?”

« Sono passata “da una porta all’altra” perché, soprattutto nei recenti tornei estivi, mi ha affascinato tantissimo questo sport. Per adesso mi trovo bene e sono contenta della mia scelta, che non sta affatto deludendo le mie aspettative».

“Domenica 2 Dicembre avete battuto per 2 a 0 il “Team Bisceglie Girl”. Inoltre hai parato ben 4 tiri liberi. Raccontaci un po’ come hai vissuto la partita e, soprattutto, il post partita dopo questi primi tre punti …”

«A differenza delle altre partite, domenica ci siamo approcciate meglio alla gara. Su mio rilancio Giampaolo ha sbloccato la partita e da questo momento in poi ci siamo più che altro difese per tutto il primo tempo, dove ho anche parato il primo tiro libero. Nella seconda frazione abbiamo continuato a difendere e una nota di merito va soprattutto al nostro difensore, Discialè. Ho anche segnato su punizione però l’arbitro mi ha annullato il goal! Loro hanno provato il gioco col portiere di movimento e in più hanno avuto altri tre tiri liberi ma per fortuna abbiamo ancora una volta contenuto il tutto. Il goal della vittoria è arrivato a fine secondo tempo su contropiede e da quel momento abbiamo tirato un sospiro di sollievo. Direi che è stata una partita più che altro difensiva però siamo state brave nello stesso tempo ad essere ciniche sottoporta nel momento giusto».

“Ritieni che dall’inizio del campionato ad oggi si sia verificata una crescita calcistica della squadra come dimostra l’ultimo risultato acquisito? E tu ritieni di aver fatto passi avanti in questi due mesi?”

«Purtroppo siamo state sfortunate perché a inizio campionato ci sono stati degli infortuni notevoli. Ultimamente ci sono stati dei cambiamenti decisivi all’interno della squadra e questo ci ha dato modo di emergere meglio: sia grazie a Carmela Sportelli che dopo il suo infortunio sta dando una preziosa mano al mister e sia, personalmente parlando, grazie all’arrivo del nuovo preparatore dei portieri, Antonio.».

“Un’ ultima domanda: nonostante tu sia alle prime armi nel calcio a 5, ad inizio stagione hai ricevuto diverse proposte, anche molto ambiziose se si pensa al fatto che le hai ricevute dalla massima serie. Come mai hai optato di rimanere in un campionato “inferiore”? Pensando al futuro, dove vorresti vederti?”

«Ho scelto la società di Mola per problemi soprattutto lavorativi. Ho dovuto rifiutare diverse proposte sia regionali sia nazionali per questo motivo. Poiché mi trovo molto bene in questa società, perché no, un giorno mi piacerebbe andare in serie A proprio con il San Marco».

Arianna Valluzzi

Questo articolo Ŕ stato letto 1258 volte.

Galleria immagini

Vai alla rubrica M.V.P. »

Altri articoli in questa rubrica

Mercoledý, 15 Maggio 2013
Venerdý, 19 Aprile 2013
Mercoledý, 10 Aprile 2013
Giovedý, 7 Marzo 2013
Martedý, 5 Marzo 2013
Martedý, 5 Marzo 2013