MVP - Chiara Russo

Venerdý, 23 Novembre 2012

MVP – Chiara Russo

M.V.P. acronimo di Most Valuable Player – letteralmente “Giocatore di maggior valore” – è la nuova rubrica di FutsalMania ideata per i giocatori di serie A 2012/2013.

Ma poiché il calcio a 5 non è soltanto uno sport per maschi… si è pensato di “tingere di rosa” la rubrica, che ogni giovedì darà spazio e voce alla migliore calcettista della settimana. Dai primi passi all’esordio assoluto; dal primo gol alla vita di tutti i giorni! E non solo: ad ogni giocatrice verrà fatta un’intervista, dove esporrà le sensazioni delle partite appena affrontate (e in generale del proprio campionato) e di quelle che affronterà la domenica successiva.

Un “nuovo” modo per conoscere meglio i protagonisti/ le protagoniste del Futsal Italiano.

Dopo aver mantenuto i riflettori sul girone B per due settimane consecutive, questo Giovedì conosciamo meglio Chiara Russo: una delle protagoniste del futsal pugliese settentrionale.

IDENTIKIT

Nome: Chiara

Cognome: Russo

Soprannome: /

Numero di maglia: Numero 10 (da quest’anno)

Squadra attuale: A.S.D. Waves Torremaggiore, campionato regionale (girone A)

Età: 20

Luogo di nascita: Foggia

Residenza attuale: Foggia

Hobby: Ascoltare la musica, giocare a tennis e… I balli caraibici!

Squadra del cuore: Juventus

Cantante preferito: Ligabue

Piatto preferito: Risotto alla pescatora

Sogno nel cassetto: Giocare in nazionale

Frase: “Il cuore ha ragioni che la ragione non conosce”.

PRIMI PASSI

Ho iniziato a giocare all'età di cinque anni con ragazzi molto più grandi di me. Mi sono innamorata di questo sport grazie a mio padre che sin da piccola mi portava allo stadio con sé: è da allora che il calcio è per me quasi una ragione di vita. L’appoggio incondizionato da parte dei miei genitori è stata fondamentale per la mia carriera calcistica.

CARRIERA

Ho iniziato a giocare sin da piccola nel “Punto Foggia”, una squadra maschile e ho continuato a giocare lì fino a quando ho potuto. Poi a 15 anni finalmente una squadra femminile: l'Acmei Bari (dove ci son rimasta per due anni). In seguito ho giocato un anno a Foggia nella “Focus” calcio a 11, un anno a Francavilla e infine uno a Termoli. Quest'anno è infatti per me la prima esperienza nel calcio a 5 ed attualmente milito nell' A.S.D. Waves Torremaggiore.

MAGIC MOMENT

Mi son tolta tante soddisfazioni sinora e ricordo tanti momenti belli, come le convocazioni in rappresentativa ad esempio. Tuttavia se ne devo scegliere uno tra i tanti scelgo la convocazione nel raduno della nazionale alla Borghesiana a Roma.

LIFESTYLE

Io sono una studentessa però nel tempo libero mi piace uscire con gli amici, andare a fare shopping, giocare con i miei due cani (la mia seconda passione) e, quando riesco, vado a ballare i caraibici o giocare a tennis.

INTERVISTA

“Ciao Chiara, domenica scorsa avete incontrato una delle squadre più ostiche del tuo girone: il don Tonino Bello Molfetta. Tuttavia il risultato parla da sé: avete perso di un solo goal e tu sei stata protagonista con una doppietta. Ritieni che il risultato sia giusto per come si son messe le cose in campo oppure ti aspettavi qualcosa in più?

«Ritengo che il risultato sia giusto e che le nostre avversarie abbiano meritato di vincere perché sono state superiori a noi in molti aspetti, anzi ne approfitto per fare loro i miei complimenti. Io e la mia squadra potevamo sicuramente fare di più perché credo profondamente nel nostro potenziale, ma siamo una squadra alla prima esperienza al calcio a 5 e dobbiamo ancora capire bene i tempi di gioco e acquisire meglio gli schemi. Credo che la differenza l'abbia fatta anche la poca esperienza».

“Domenica prossima un’altra battaglia perché attendete in casa il Salinis, quest’anno altra squadra che punta alla massima serie. Come state preparando la partita e che partita ti aspetti di affrontare?”

«Il match lo stiamo preparando nel miglior modo possibile, siamo concentrate e abbiamo tanta voglia di riscattarci a seguito della sconfitta di domenica. Mi aspetto, dunque, di affrontare una partita molto difficile ma allo stesso tempo sono convinta che abbiamo tutti i mezzi per portarci a casa la vittoria».

“Un po’ di amarezza sicuramente c’è nella tua squadra per via dell’eliminazione dalla Coppa Italia. Però il campionato è appena iniziato quindi la mia domanda si concentra su quest’ultimo: a cosa mirate quest’anno e quali sono gli obiettivi societari?”

«Ripeto che siamo alla prima esperienza però sicuramente la nostra volontà è quella di fare una bella figura. Da parte della società c'è la voglia di affrontare questo campionato da protagonisti e non di fare una semplice comparsa».

“Un’ultima domanda. Il campionato quest’anno si sta dimostrando molto equilibrato, come emerge dalle classifiche, sia nel vostro girone, sia in quello del Sud. Una tua considerazione personale circa il livello delle squadre: ti aspettavi quest’anno un campionato del genere?”

«Si mi aspettavo un campionato equilibrato! Le squadre sono tutte ben organizzate, con un buon tasso tecnico e hanno tutte la voglia e la determinazione di dire la loro, d’altronde i risultati visti finora parlano da sè».

Arianna Valluzzi

Questo articolo Ŕ stato letto 1537 volte.

Galleria immagini

Vai alla rubrica M.V.P. »

Altri articoli in questa rubrica

Mercoledý, 15 Maggio 2013
Venerdý, 19 Aprile 2013
Mercoledý, 10 Aprile 2013
Giovedý, 7 Marzo 2013
Martedý, 5 Marzo 2013
Martedý, 5 Marzo 2013