Simona Porcelli: «La salvezza è stata un grande risultato»

Martedì, 9 Aprile 2013

Parla Simona Porcelli, capitano della Focus Foggia: «Siamo capitate nel girone più difficile, ma ce l’abbiamo fatta». E poi il gradimento per una calcettista nostrana: «Tonia Di Turi, che giocatrice».

Colonna inamovibile della sua Focus Foggia, Simona Porcelli traccia un bilancio della stagione appena passata. Per il secondo anno consecutivo il sodalizio dauno ha saputo raggiungere una salvezza tranquilla, ottimo risultato per la piazza rossonera. Inserita nel girone di gran lunga più difficile, quello centrale, le satanelle hanno affrontato diverse avversarie che, solo a nominarle, rendono inutile qualsiasi presentazione. Chieti, Montesilvano, Ternana, Roma e Lazio, Napoli e Perugia, giusto per fare qualche nome. Ma nonostante l’alto coefficiente di difficoltà, per la Focus del presidente Vincenzo Maffei sarà ancora serie A. Questo grazie anche all’apporto di capitan Porcelli che, con il suo talento fatto di intelligenza tattica e tecnica, ha dato alla Focus quella qualità necessaria per affrontare il massimo proscenio del futsal femminile italiano. Ed ecco il suo pensiero, pensando a un futuro tutto da programmare, al cambio di panchina in corso d’opera e alle sue preferenze per le colleghe italiane. Un capitano a tutto campo.

Simona, salvezza centrata. Un tuo giudizio su questo campionato?

«E’ stato un campionato molto difficile, inutile negarlo. Siamo capitate in un girone molto molto difficile. Competere con squadre come Lazio, Ternana e Montesilvano non è facile, eppure ci siamo salvate senza dover disputare i play out, e non è poco».

Ma a inizio stagione c'erano altri obiettivi?

«A inizio stagione ci si pone l'obiettivo che tutte le società si pongono, ovvero arrivare tra le prime 4. Se avessimo avuto un pizzico di sfortuna e qualche infortunio in meno, credo avremmo potuto tranquillamente giocare i play off».

Si è molto discusso della suddivisione dei gironi. Vi è capitato un girone troppo difficile?

«Certo che si, il girone B credo sia quello più competitivo del campionato, ogni partita è una battaglia. Ardea Ceprano, Perugia, sono tutte partite di un certo livello».

Avete lasciato più di qualche punto per strada. C'è una partita che vorresti rigiocare?

«Ci sono più partite che vorrei rigiocare. Credo che il 4 a 4 con la Woman, il risultato con la Lazio al ritorno, con il Montesilvano, la Ternana, sono tutte partite che avremmo potuto vincere tranquillamente ma, come ho detto prima, la nostra rosa ridotta ci ha penalizzate molto».

Mister Cataneo vi ha dato qualcosa in più rispetto alla precedente gestione Longo?

«Sono due modi di allenare completamente diversi, non si possono fare paragoni. Sicuramente per le nostre caratteristiche individuali mister Cataneo ha saputo sfruttare meglio le nostre risorse. Lo abbiamo dimostrato fino all'ultima partita».

Qualche calcettista delle altre squadre che ti hanno impressionata?

«Io calcisticamente stimo molto Tonia di Turi della Ternana. Già la conoscevo come compagna di rappresentativa, ma quest'anno in serie A ha saputo farsi valere e dimostrare a tutti che le italiane non hanno niente di meno delle calcettiste straniere».

Cosa vuol fare la Focus Foggia da grande? Anche nel prossimo campionato sarà la salvezza l'unico traguardo da tagliare?

«La Focus, fortunatamente, sono due anni che si salva senza problemi e rimane in massima serie. E' ovvio che in base alle risorse economiche a disposizione si può progettare un campionato per la salvezza o per i play off, questo ancora non lo sappiamo. Se riuscissimo a giocare anche noi nel girone C sicuramente oggi staremmo parlando di altro. Vediamo cosa succederà, ora non posso dirti nulla».

Finali scudetto ormai alle porte. Il tuo pronostico?

«Sarà una lotta tra Statte, Sinnai e Az, perchè sono quelle che hanno una rosa migliore. Secondo me, però, dopo quello che è successo nella coppa, l'Az darà parecchio filo da torcere».

Gisberto Muraglia

Questo articolo è stato letto 13626 volte.

Galleria immagini

Vai alla rubrica Calcio a5 Femminile »

Altri articoli in questa rubrica