L’Italcave conquista il primo posto matematico

Lunedì, 18 Marzo 2013

A MOLFETTA LE ROSSOBLU’ VINCONO ANCHE SENZA MARZELLA PER 8-1

UNA GARA NEL SEGNO DEL RICORDO AL PAPA’ DI TANGARI DA PARTE DEI TIFOSI

L’Italcave Real Statte fa suo il derby contro il Five Molfetta e conquista la ventesima vittoria su ventuno gare che permette alle rossoblù di conquistare sul campo il primo posto matematico del girone. Le ragazze prive di Tony Marzella, bloccato per l’influenza, e senza alcun portiere titolare riescono a vincere per 8-1 contro una squadra che è in lotta per il quarto posto provata per la scomparsa del papà di Tangari. Atmosfera strana al Pala Don Sturzo dove i tifosi stattesi accorsi quasi in un centinaio hanno deciso di restare in silenzio per tutta la gara salvo applaudire solo ai gol. Atteggiamento che è stato sottolineato da un lunghissimo applauso di entrambe le squadre.

IL MATCH L’assenza di Marzella porta capitan D’Ippolito a prendere in mano la squadra senza entrare sul terreno di gioco e gestendo il gruppo dall’esterno. Le scelte di partenza sono quelle classiche con Dipierro portiere di movimento, Pedace, Nicoletti, Dalla Villa e Moroni nel quintetto. Iessi sceglie Tempesta, Tangari, Gadaleda, Ziero e La Rossa. L’inizio vede l’Italcave prendere le misure del terreno di gioco con il Five che prova le imbucate dalla parte sinistra del proprio fronte d’attacco. Ma al quinto minuto lo Statte piazza l’uno-due che mette inizialmente dalla propria parte la gara. È Nicoletti che mette la freccia: prima servita da Moroni su schema d’angolo. Poi realizza il gol su rigore conquistato da Dalla Villa (fallo di Tempesta). La risposta sui piedi di La Rossa che dalla trequarti calcia sul palo. Ancora la numero 10 del Molfetta al dodicesimo mette pericolosamente in area ma Dipierro di piede sbroglia la matassa. I legni però vibrano anche dalla parte stattese. Al tredicesimo è Convertino dalla distanza su palla deviata da Tempesta in angolo. Al quattordicesimo arriva il concentrato della sfortuna: Moroni per Convertino, Nicoletti supera Tempersa con un pallonetto, traversa interna, palo interno e palla fuori dallo specchio. Passa un minuto e Dalla Villa riceve palla centrale ma, invece di tirare in porta, serve Moroni che non trova fortuna. Al 17’ La Rossa, dalla sinistra, trova un diagonale dal limite dell’area che supera Dipierro. Ma il Real reagisce immediatamente e con Dalla Villa imbastisce un calcio d’angolo che, grazie alla palla per Moroni, gonfia la rete e chiude la prima frazione per 3-1.

Ripresa e subito Italcave: scambio Moroni-Dalla Villa con quest’ultima che insacca. Segue una fase in cui ci sono ribaltamenti di fronte con lo Statte che prova la via del tiro, il Molfetta cala un po’ e perde anche La Rossa che, dopo un tiro di sinistro, zoppica e lascia il terreno di gioco. A quel punto l’Italcave riesce a dosare i passaggi e i gol arriva in rapida successione. Prima è Pedace a concludere un triangolo con Dalla Villa. Poi Convertino serve centralmente Nicoletti, controllo perfetto e passaggio a sinistra per Dalla Villa. Poi da azione d’angolo è Moroni a mettere il 7-1. Al diciottesimo discesa di Moroni sulla sinistra e dalla tre quarti bomba che si spegne in porta. Finisce 8-1, lo Statte è primo.

MARZELLA: ‘PRETAZIONE GRANITICA DA SQUADRA DI GRANDE CARATTERE’

Ha sofferto da casa ma alla fine ha festeggiato anche lui. Tony Marzella ha seguito in diretta il match e da lì ha visto una squadra che ha soddisfatto le sue richieste e i suoi dettami donati alle sue ragazze prima della gara. “Era una partita non facile su un terreno piccolo e contro una squadra che sta giocando per arrivare al quarto posto. Ho chiesto di essere concentrate e di dare il massimo. Lo hanno fatto e sono felice di aver visto un gruppo superare le difficoltà sia perché abbiamo giocato senza un portiere titolare, sia perché non potevo intervenire in alcun modo ma hanno saputo essere generose, altruiste e in grado di mostrare un grande carattere. Siamo felici per il primo posto matematico conquistato sul campo, domenica c’è l’ultima gara che servirà per limare alcuni dettagli. Ma va bene così, inizia da adesso una nuova fase quella che ci porterà ai playoff e dove cercheremo di arrivare il più avanti possibile. Per questo ci prepareremo a dovere, adesso godiamoci questi 20 successi su 21 gare. Un risultato forse impensabile alla vigilia ma che ci riempie di orgoglio”.

TABELLINO

FIVE MOLFETTA – ITALCAVE REAL STATTE 1-8 (primo tempo 1-3)

Marcatrici: pt 4’ 50’’ Nicoletti, 5’ 47’’ Nicoletti (rig), 17’ 44’’ La Rossa, 18’ 20’’ Moroni; st 1’ 55’’ Dalla Villa, 12’ 36’’ Pedace, 12’ 55’’ Dalla Villa, 15’ 47’’ Moroni, 17’ 45’’ Moroni

Five Molfetta: Tempesta, Tangari, Gadaleda, Bufi, De Feudis, De Bari, Ziero, Franchiolla, La Rossa, Pazienza. All. Iessi

Italcave Real Statte: Dipierro; Russo, Convertino, D’Ippolito, Nicoletti, Pedace, Bianco, Marangione, Moroni, Dalla Villa, Castellano. All. Marzella (assente per imfluenza)

Arbitri: Hager (Trieste) e Bertolo (Pordenone) Crono: Lamanuzzi (Molfetta)

Ammonita: Moroni

Note: spettatori circa 150 di cui un centinaio provenienti da Statte. A inizio gara messaggio di entrambe le squadre contro il razzismo. Un minuto di raccoglimento per la scomparsa del padre di Tangari.

L’ADDETTO STAMPA DEL REAL STATTE FRANCESCO FRIULI

Questo articolo è stato letto 1294 volte.
Vai alla rubrica Calcio a5 Femminile »

Altri articoli in questa rubrica