Coppa Puglia: Freestyle Martina – Fasano 3-3

Sabato, 27 Ottobre 2012
Fuori dalla Coppa senza mai perdere: la dura legge dei gol “fuori casa” punisce il Freestyle Martina che saluta la Coppa Puglia dopo il 3 a 3 casalingo contro il Fasano, che si qualifica in virtù del maggior numero di gol segnati in trasferta.

Il Freestyle Martina si presenta all’importante evento al gran completo, eccezion fatta per l’assenza della giovane Fabiana Adduci, e mister Miola manda in campo dal primo minuto il quintetto composto da Boccadamo, Spada, Stasi, Palmisano e Capitan Laghezza.

Le padrone di casa partono nel migliore dei modi e dopo soli sessanta secondi sono già in vantaggio grazie al gol di Spada che al termine di un’azione solitaria sigla il gol del momentaneo 1 a 0. Le ospiti reagiscono subito e al quinto pareggiano i conti con Laera che sotto porta infila l’incolpevole Boccadamo.

Il match è ben giocato da entrambe le squadre ed è di nuovo il Freestyle a portarsi in vantaggio ancora con Spada, che stavolta sfrutta alla perfezione un calcio d’angolo battuto da Colucci. Prima dell’intervallo giunge però il pari delle brindisine ad opera di Carrieri che sfrutta un errore della retroguardia martinese e mette a segno il gol del 2 a 2 con cui si chiude la prima frazione di gioco.

Nella ripresa il Fasano spinge il Freestyle nella propria metà campo ma sono le padrone di casa ad andare in gol con Colucci che di testa sfrutta un rilancio di Boccadamo e mette a segno la rete che vale il 3 a 2; il Fasano non ci sta, crea diverse azioni da rete ma rischia di subire anche il gol del ko su contropiede, ma Spada e Colucci non sono leste sotto porta, e a sette minuti dal termine giunge il pareggio del Fasano, ancora una volta grazie a Laera. Nei minuti finali le padrone di casa tentano il tutto per tutto, anche con il modulo del quinto uomo, ma nulla serve a scardinare il muro difensivo eretto da Carrieri e compagne.

Finisce 3 a 3 con il Fasano che passa al turno successivo e il Freestyle che esce a testa alta tra gli applausi del pubblico.

Venire eliminati in questo modo lascia l’amaro in bocca, ma è la dura legge del calcio e ci tocca accettarla – ha dichiarato a fine gara il mister martinese Maurizio Miola – Sono comunque soddisfatto dalla prova delle mie ragazze, che sono state esemplari sia nel match di andata che in quello di ritorno.”

Domenica alle 11 al via il campionato ed è subito derby: al PalaWoytila di Martina si giocherà la “stracittadinaa rtra lo Stone Five e il Freestyle. In una gara che promette spettacolo ed emozioni uniche.


Ufficio Stampa Freestyle Martina

Questo articolo è stato letto 1169 volte.

Galleria immagini

Vai alla rubrica Calcio a5 Femminile »

Altri articoli in questa rubrica