L'Intervistato Speciale: Miki Grassi

Martedý, 16 Settembre 2008

Benvenuto nella redazione di Fm mister Grassi. Non le faremo perdere tanto tempo: che l'interrogatorio abbia inizio...

1) Allora mister, cominciamo subito. Ricorda il giorno in cui ha conosciuto per la prima volta il Futsal? Poi, come mai ha deciso di muovere i passi in questa nuova disciplina? Certo lo ricordo perfettamente: il calcio a 5 era uno sport che non mi interessava affatto vuoi per la voglia di giocare a calcio a 11, vuoi perchè davvero non mi affascinava vedendolo dal di fuori. Tramite un amico provai nella Fovea FG in una partita in famiglia e onestamente me ne innamorai all'istante.


2) Cosa le piace così tanto del futsal? Se paragonato al Calcio a 11 quali sono le differenze maggiori? Ricongiungendomi a quanto detto prima credo che la differenza sia sostanziale con il calcio a 11. In fondo per sentire il calore del pubblico nel calcio a 11 serve un bel pò di gente, qui in una struttura indoor bastano venti persone che seguono la propria squadra del cuore per rendere l'atmosfera elettrica. Io credo, inoltre, che tra calcio a 11 e calcio a 5 l'unica cosa in comune sia il pallone, tra l'altro anche quello è diverso se vogliamo dirla tutta, diverso peso, basso rimbalzo etc etc. Insomma due sport completamente differenti.


3) Calcisticamente parlando, ha qualche rammarico o rimorso?
Bè a pensarci bene forse si, quando ero piccolo ebbi una chance per un provino nel Cesena, ovviamente nelle giovanili. Esitai tanto e alla fine rifiutai, forse ero troppo piccolo allora per decidere da solo.


4) L'anno scorso, con la Futsal Fuente Foggia, è arrivato ad un passo dalla vittoria del campionato di C2 (gir.A). Poi l'occasione della vita: il Real Molfetta. Ci sveli tutti i retroscena, se ve ne sono...
Non ci sono molti retroscena da svelare: sono solito parlare e dialogare molto con i ragazzi e tutti ci eravamo ripromessi dopo la "fregatura" di fine campionato, dove eravamo superconvinti di averlo vinto a 5 minuti dal termine, di lasciar stare qualsiasi tipo di proposta esterna per concentrarci tutti sui play off, ma onestamente con il senno di poi, dico che il nostro torneo era finito nell'ultima gara di campionato.


5) Crede che il futsal sia abbastanza conosciuto? Cosa fare per migliorare la situazione? In puglia ha subito un ascesa non indifferente, quanto giocavo io c'era solo la C1 pugliese a 4 gironi da 10/11 squadre, ora c'è C1 e C2 e per poco non si è fatta la D quest'anno. Insomma un calcio a 5 che prende sempre più seguaci e sostenitori, Cosa si può fare? Difficile dirlo, credo che per far conoscere questo splendido sport al di là dei media che poco affiancano il Futsal a livello Nazionale, ogni società potrebbe prodigarsi con scuole calcio per piccoli, non solo in futuro avremo le basi ma anche un nutrito numero di praticanti, non dimentichiamo che abbiamo squadre pugliesi in A, A2 e B a livello nazionale.


6) Cosa si aspetta da questa stagione? Dove arriverà il Real?
Il Real è una squadra composta da ottimi elementi, al di là dell'aspetto tecnico-tattico degli schemi e dei movimenti, la cosa su cui puntare e su cui sto puntando insieme ai ragazzi è creare un gruppo solido, una famiglia dove tutti lottano per tutti, queste saranno le basi per una bella stagione.


7) Cosa si aspetta dal futuro?
Per come sono io penso poco al futuro. Io dimentico anche presto il passato e vivo di presente, al presente e a ciò che stai facendo: la gente e gli addetti ai lavori ti giudicano, quindi inutile pensare al futuro se non si costruisce il presente.


8) L'episodio o il ricordo più bello capitatole da calciatore, o da mister....

Di solito i ricordi più belli si ricollegano ai campionati vinti, e quindi al di là di Campionati vinti in 1a e 2a Categoria, giusto per rimanere in argomento ricordo la promozione della squadra foggiana (Fovea) in B di calcio a 5. Da allenatore il gruppo Fuente 2007/08 è stato splendido: ci divertivamo e vincevamo, un cocktail esplosivo.

Scendiamo un pò nel personale, ora....


9) Chi è Miki Grassi? Com'è "fuori" dal parquet?
Fuori da parquet sono una persona allegra: mi piace ridere e scherzare, già la vita è triste basta pensarsi a fermare, quindi lo evito.


10) Quali i vostri hobby? Musica, donne....etc etc
Musica si: U2. Donne? Cosa sono? Eheheheh...sai com'è? Ho mia moglie qui di fianco, non posso scrivere...


11) Un vostro sogno da bambino?
Ci vorrebbe un enciclopedia per scrivere tutti i sogni che avevo.


12) Uno di questi si è mai realizzato?
Diciamo che punto in alto, molto, quindi ad oggi no.


13) Il giorno più felice della sua vita...
Sicuramente la nascita dei miei bambini, una cosa stupenda: li senti proprio parte di te.


14) Qual'è il segreto di mister Grassi per vivere "serenamente" la vita?
Stare sempre con il sorriso sulle labbra, eppure se parli con la gente dicono che sono sempre serio mah!


Non disperi: siamo giunti alla fine.


15) Cosa ne pensa di FutsalMania?
Una bella iniziativa, in passato ce ne sono state altre. Un solo consiglio: curatela giorno dopo giorno come una creatura appena nata, solo così avrà vita lunga. Auguri...

Grazie a lei mister, per la disponibilità. E in bocca al lupo per la sua nuova avventura sulla panchina del Real Molfetta...

Questo articolo Ŕ stato letto 3270 volte.

Galleria immagini

Vai alla rubrica L'Intervistato Speciale »

Altri articoli in questa rubrica

Mercoledý, 19 Giugno 2013
Martedý, 21 Maggio 2013
Mercoledý, 1 Maggio 2013
Sabato, 27 Aprile 2013
Domenica, 17 Marzo 2013
Giovedý, 22 Novembre 2012