Resoconto Sesta Giornata.

Martedý, 22 Dicembre 2015
Una sesta giornata che non riserva grandi sussulti. Tanto che, il risultato più ‘sorprendente e la vittoria di misura del Latiano contro il Neapolis per 4-3, ‘scontro salvezza’ che sancisce all’ultimo posto in classifica per il 2015, la squadra polignanese di mister…. Un Latiano che può godersi la festa di Natale con in tasca la sua prima vittoria della storia. All’altro estremo della classifica sii conferma la Dona Style che dilaga contro un Sava che dopo quella di Taviano rimedia un’altra pesante sconfitta, subendone ben 10 dalle fasanesi che ritrovano una Colavito in formato ‘bomber’ che per poco non fa tombola fermandosi alla cinquina. Dona Style che finalmente si sblocca sotto porta riuscendo a fare in una sola gara quasi gli stessi gol realizzati nelle prime cinque giornate. Partita tirata fino all’ultimo invece, quella tra Città di Taranto e Sirio che vede prevalere le rossoblù di Liotino ancora seconda alle spalle della capolista Dona Style, in attesa dello scontro diretto della 9’ giornata il 24 gennaio. Copertino che ha ragione di un Atletic Taranto che riesce a tenere testa alle vice campioni di Puglia sino al 4-3, fin quando Preite e company ne mettono a segno altri 3, facendo risaltare le pecche difensive di un Atletic che continua a prendere ancora troppi gol, in considerazione del fatto che conta su uno dei migliori portieri del campionato. (27 le reti subite. Peggio, solo il Latiano). Anche la Virtus Cap conta 27 reti al passivo dopo la sconfitta in casa contro il Conversano per 1-4 . Quattro gol di Carso e ben 2 espulse per le padrone di casa, frutto di un arbitraggio veramente imbarazzante nella seconda frazione di gioco. Conversano che stacca il gruppo di bassa classifica e si piazza a metà, ma con ben 5 punti dalle terze.

Nel girone A, il Real Sandos non riesce nell’impresa contro un Modugno che mostra non avere sbandamenti, capace di espugnare con decisione San Ferdinando e mantenere la vetta a braccetto con le neo campionesse della Puglia, Futsal Bisceglie, che non ha problemi a sbancare Bitonto con un rotondo 7-1. Alle spalle della coppia capolista continua l’inseguimento il Molfetta di mister Iessi, che passeggia contro il Minervino e che la prossima giornata (6 gennaio) sarà ospite del Modugno. Opportunità per rompere l’imbattibilità dell’Atletico, mentre il Bisceglie riceverà in casa il Real Sandos che con grinta e spregiudicatezza potrebbe riservare qualche sorpresa di troppo per le neroblu di mister Ortiz. Negli altri due incontri, l’Altamura batte con sette gol a uno le volenterose biancocelesti del Manfredonia, anch’esse punite da un’estrema intollerabilità arbitrale capace di espellere l’estremo difensore dauno senza la minima ‘cognizione di causa’ (vedrete le immagini della partita nelle prossime ore). La vittoria più importante, sicuramente quella dello Sparta Bisceglie, che abbandona lo zero in classifica vincendo conun bel 6-2 contro la Macula di Camporeale, ancora in cerca di stabilità.

Continua comunque la ‘carestia’ di pareggi. Solo uno (tra Taranto e Conversano 3-3) dall’inizio del campionato.

Buon Natale a tutti

Questo articolo Ŕ stato letto 425 volte.
Vai alla rubrica Calcio a5 Femminile »

Altri articoli in questa rubrica