Scudetto Under 21

Martedý, 25 Giugno 2013
Kaos Futsal campione d'Italia! La squadra di Andrejic batte 5-3 la Lazio al Palaboschetto e conquista il tricolore

Per la seconda volta nella sua storia, il Kaos Futsal è campione d’Italia Under 21: dopo il 10-2 nella gara di andata giocata alla Futsal Arena di Roma, gli emiliani guidati da Velimir “Vezza” Andrejic battono la Lazio anche nel ritorno giocato al Palaboschetto di Ferrara. 5-3, stavolta, il finale in favore del Kaos, che dopo la Supercoppa Italiana vinta nel dicembre scorso ai danni del Pesarofano, porta a casa il secondo trofeo della stagione tornando a cucirsi il tricolore sul petto a distanza di due stagioni dal primo trionfo, conquistato contro l’Augusta. Onore, comunque, alla Lazio di Aldo Musci, che nonostante il pesantissimo risultato dell’andata e le assenze del “Cholito” Salas, Serranti, Astolfoni e Mei, si è giocata la partita con grande orgoglio.

Il Kaos, che per scelta tecnica rinuncia a Titon, autore di cinque gol nel match di cinque giorni fa, parte alla grande e dopo un destro di Brugin e lato e due ottimi interventi di Basile su Fatiga e Tuli, si porta in vantaggio con Drago. Il numero 2 di Andrejic calcia di sinistro, con il pallone che colpisce il palo e termina in rete. Lo stesso autore del gol potrebbe realizzare la sua doppietta, ma Basile è bravo a dirgli di no. La Lazio tiene il campo, ma al 13’37’’ subisce anche il gol del raddoppio, che arriva a seguito di una banale disattenzione di tutto il pacchetto difensivo biancoceleste: Brugin, di sinistro, trova il palo lontano e il 2-0. Prima dell’intervallo, c’è lavoro anche per il portiere di casa Sapia, che sul tentativo di Di Eugenio si fa trovare pronto.

Nella ripresa, il Kaos trova quasi subito il gol del 3-0: lo segna Tuli, su calcio di punizione, con la barriera che si apre e la palla che passa esattamente in mezzo. I biancocelesti, però, realizzano il gol della bandiera su calcio di rigore, concesso dagli arbitri per fallo di Sapia su Miranda. Dal dischetto, trasforma Prisecaru. Ma lo svantaggio per i biancocelesti torna a essere di tre reti al 10’07’’, quando Drago realizza la sua doppietta personale superando il portiere Basile in uscita e depositando nella porta sguarnita. Lo stesso Basile, provando a giocare da portiere di movimento, si fa togliere il pallone da Drago, che insacca dalla propria metà campo, realizza la sua tripletta e fa 5-1. Che diventa 5-2 grazie al tocco sotto misura di capitan Campanelli, l'ultimo ad arrendersi. Di Eugenio sfiora anche il terzo gol per la Lazio, ma il pallone finisce sul palo; gol che invece segna Cutrupi con un gran sinistro. Finisce 5-3: il Kaos, dopo l’interregno dell’Italservice Pesarofano, si riprende il trono Under 21.

KAOS FUTSAL-LAZIO 5-3 (2-0 p.t.)
KAOS FUTSAL: Sapia, Drago, Salomoni Rigon, Lucchese, Fadiga, Mazzacurati, Tuli, Petriglieri, Brugin, Zannoni, Duarte, Santini All.: Andrejic

LAZIO: Basile, Atzori F., Miranda, Atzori A., Chierchia, Crescenzo, Egidi, Prissecaru, Campanelli, Di Eugenio, Cutrupi, Di Bartolomeo All.: Musci

ARBITRI: Andrea Bagnariol (Pordenone), Vincenzo Francese (Battipaglia) CRONO: Lorenzo Cursi (Jesi)

MARCATORI: 4'41'' Drago (K), 13'37'' Brugin (K) del p.t., 1'41'' Tuli (K), 3'32'' rig. Prisecaru (L), 10'07'' e 14'10'' Drago (K), 14'42'' Campanelli (L), 17'05'' Cutrupi (L) del s.t.

AMMONITI: Petriglieri (K)

ALBO D’ORO: 1997/1998 Milano, 1998/1999 Torino, 1999/2000 BNL Calcetto; 2000/2001 Fas Pescara; 2001/2002 Augusta; 2002/2003 Stabia C5; 2003/2004 Arzignano Grifo; 2004/2005 Aosta; 2005/2006 Brillante; 2006/2007 Lazio Nepi; 2007/2008 Augusta; 2008/2009 Napoli; 2009/2010 Terni; 2010/2011 Kaos Futsal; 2011/2012 Italservice Pesarofano; 2012/2013 Kaos Futsal
Questo articolo Ŕ stato letto 1767 volte.
Vai alla rubrica News & Comunicati »

Altri articoli in questa rubrica

Venerdý, 27 Novembre 2015
Giovedý, 26 Novembre 2015
Giovedý, 22 Agosto 2013
Venerdý, 9 Agosto 2013
Giovedý, 8 Agosto 2013
Giovedý, 18 Luglio 2013