MVP - Stefania Sanapo

Venerdý, 30 Novembre 2012

MVP – Stefania Sanapo

M.V.P. acronimo di Most Valuable Player – letteralmente “Giocatore di maggior valore” – è la nuova rubrica di FutsalMania ideata per i giocatori di serie A 2012/2013.

Ma poiché il calcio a 5 non è soltanto uno sport per maschi… si è pensato di “tingere di rosa” la rubrica, che ogni giovedì darà spazio e voce alla migliore calcettista della settimana. Dai primi passi all’esordio assoluto; dal primo gol alla vita di tutti i giorni! E non solo: ad ogni giocatrice verrà fatta un’intervista, dove esporrà le sensazioni delle partite appena affrontate (e in generale del proprio campionato) e di quelle che affronterà la domenica successiva.

Un “nuovo” modo per conoscere meglio i protagonisti/ le protagoniste del Futsal Italiano.

La MVP della settimana è il difensore centrale dello United, Stefania Sanapo. Autrice di una tripletta a Taviano domenica scorsa, la calcettista nocese non ha tuttavia portato a casa nemmeno un punto: la rimonta inaspettata da parte delle padrone di casa ha bloccato la scalata al vertice dello United Noci. Una partita “maledetta” dunque, se si pensa soprattutto al fatto che la stessa Stefania nei minuti di recupero è stata colpita al volto riportando una ferita ed una frattura al naso.

Conosciamola meglio e approfittiamone per sapere anche come sta…

IDENTIKIT

Nome: Stefania

Cognome: Sanapo

Soprannome: /

Numero di maglia: Numero 5

Squadra attuale: United Noci, campionato regionale (girone B)

Età: 30

Luogo di nascita: Monopoli (Ba)

Residenza attuale: Mola di Bari (Ba)

Hobby: Grafica, in particolare quella pubblicitaria

Squadra del cuore: Lazio

Cantante preferito: Niccolò Fabi

Piatto preferito: Pasta.. in tutte le sue forme!

Sogno nel cassetto: Diventare un architetto

Frase:

PRIMI PASSI

Sin da piccola ho sempre giocato con mio cugino e prima di entrare a far parte di una squadra vera e propria ho partecipato a dei tornei amatoriali.

CARRIERA

La mia prima squadra è stata la “Nuova Bari” (poi diventata “Acmei Bari”) nella quale ho disputato ben sei campionati, compiendo diverse promozioni: dalla serie C, alla serie B sino alla scalata in serie A2. Quando la società fallì, mi sono spostata a Castellana Grotte, nella “Filsport”, dove sono rimasta per due anni vincendo il campionato di serie C. Lo scorso anno è stata la mia prima esperienza nel futsal con l’ “Effe.Gi. Castellana”; attualmente milito nello “United Noci” calcio a 5.

MAGIC MOMENT

I momenti più belli trascorsi su un campo da calcio sono state le diverse promozioni ottenute con l’ “Acmei Bari”.

LIFESTYLE

Oltre che ad essere una calciatrice, sono prima di tutto una studentessa della facoltà di Architettura! Nel mio tempo libero mi piace uscire con gli amici e passare del tempo con i miei nipotini e davanti al mio Computer o meglio davanti a programmi di grafica, cercando di imparare ogni giorno qualcosa di nuovo.

INTERVISTA

“La prima domanda non può che riguardarti personalmente: la notizia del tuo colpo al naso si è diffusa in fretta. Spiegaci un po’ come è andata e soprattutto informaci sul tuo stato attuale di salute...”

«Durante la partita di Domenica 25 Novembre, a Taviano, allo scadere dei minuti di recupero sono stata colpita al naso nel tentativo di recuperare un pallone di testa. Mi sono spaventata quando ho sentito sotto le mani il naso rotto ma fortunatamente ho avuto subito soccorso da parte di tutti i presenti, soprattutto dalle mie due compagne e dottoresse Natalia e Silvia Pinto. Fortunatamente sono riuscita a non perdere coscienza alla vista del sangue anche perché molto di quest’ultimo proveniva da una ferita esterna. Sono stata portata all’ospedale di Gallipoli dove mi hanno messo due punti e il giorno dopo mi sono fatta visitare da un otorino il quale mi ha confermato la frattura. Inizialmente mi ha consigliato l’operazione ma, notando il mio essere restìa, ha provveduto a riaddrizzarmi il setto nasale manualmente. Domani ho il secondo incontro per vedere se la situazione si è stabilizzata per poi decidere il da farsi».

“La tua esperienza nel mondo calcistico parla da sé e sei infatti molto conosciuta in quest’ambito. Sei passata dall’essere un difensore centrale di calcio a 11 all’esserlo nel calcio a 5: come mai questo passaggio? Per te è questo il tuo secondo anno nel futsal: bilancio negativo o positivo?”

«Il principale motivo per cui sono passata al futsal è stato il fallimento delle mie ultime squadre di calcio e la delusione mi ha portato a fare questa nuova esperienza. Non è stato facile entrare nei meccanismi di questo nuovo sport, che diversamente da quanto pensassi in precedenza, risulta essere completamente diverso dal calcio a 11. Un bilancio? Nel primo anno sono riuscita a comprendere le basi ma non pienamente i tempi, i meccanismi, ecc. Quest’anno invece ho preso più coscienza di questa disciplina che pian piano sto facendo sempre più “mia”, come dimostrano le ultime prestazioni ed i cinque goal. Nonostante mi stia piacendo sempre più questo sport, non dimenticherò mai le mie passate esperienze nel calcio a 11 e le compagne di squadra. Il calcio rimane la mia passione più grande».

“Tornando alla tua squadra, lo United. Come ti trovi in questa nuova società, con le tue compagne e con il nuovo mister? Hai già segnato cinque goal sinora: quali sono i tuoi obiettivi personali?”

«L’estate passata non è stata semplice perché dovevo prendere la decisione più giusta per me calcisticamente parlando. Oggi però sono soddisfatta delle scelte effettuate perché mi trovo bene sia con le mie compagne di squadra, sia all’interno della società. Inoltre sono molto contenta di quello che il mister mi sta trasmettendo. Per ora il mio obiettivo principale è recuperare.. e spero anche di riuscire a tornare in campo senza nessun blocco psicologico».

“Domenica 2 Dicembre alle ore 21 scenderà in campo la tua squadra contro il Futsal Fasano che è attualmente in cima alla classifica. Che partita ti aspetti di vedere dalle tue compagne?”

«La cosa che probabilmente nelle partite precedenti è poco emerso dalla mia squadra è la giusta determinazione, ingrediente importante a mio parere per vincere le partite. Spero di ritrovarla domenica visto che non metto in dubbio le nostre qualità. E’ importante che quello che è successo domenica scorsa non accada più, perché ci siamo fatte sfuggire una partita che avremmo dovuto solo gestire nel secondo tempo».

“In bocca al lupo per la tua guarigione allora, nella speranza di vederti presto nel rettangolo da gioco!”

«Crepi il lupo! Speriamo che tutto vada per il meglio».

Arianna Valluzzi

Questo articolo Ŕ stato letto 1218 volte.
Vai alla rubrica M.V.P. »

Altri articoli in questa rubrica

Mercoledý, 15 Maggio 2013
Venerdý, 19 Aprile 2013
Mercoledý, 10 Aprile 2013
Giovedý, 7 Marzo 2013
Martedý, 5 Marzo 2013
Martedý, 5 Marzo 2013