Don Tonino Bello Molfetta: vittoria in trasferta e primato in Classifica

Lunedý, 26 Novembre 2012

Ancora una vittoria per le ragazze di Mimmo de Candia che battono in trasferta un’ottima Arcadia Bisceglie per 2 a 4. Ottava vittoria consecutiva per le biancorosse che questa volta ha un gusto diverso per le molfettesi allenate da Minervini, infatti, vincendo anche in questa trasferta in quel di Bisceglie, la Don Tonino Bello Molfetta raggiunge in solitaria a punteggio pieno la vetta della classifica del proprio girone, grazie al passo falso della Salinis che, bloccata sul pareggio contro la Torremaggiore , condivideva la prima posizione proprio con le molfettesi fino alla scorsa settimana. La gara contro l’Arcadia Bisceglie non comincia nel migliore dei modi per la Don Tonino Bello Molfetta, infatti, dopo due gravi sviste arbitrali su due atterramenti in area della biancorossa Lerro, la squadra di casa passa in vantaggio sugli sviluppi di una calcio piazzato che respinto dalla barriera da vita ad un batti e ribatti che termina con la palla che si spegne alle spalle di Modugno che nulla può. Le molfettesi provano a reagire ma il nervosismo causato soprattutto dalla cattiva direzione arbitrale, non permette alla Don Tonino Bello Molfetta di organizzare bene le trame di gioco e quindi si assiste ad un numero infinito di errori banali che permettono alle biscegliesi di essere pericolose in varie occasioni. Il nervosismo e la foga di recuperare non portano di certo ai risultati sperati e la prima frazione di gara si chiude con le padrone di casa in vantaggio nonostante la traversa piena colpita da Pagliara. Il tempo di riorganizzare le idee e di ritrovare la calma durante l’intervallo, che assistere ad un secondo tempo tutto di colore biancorosso. Alla Don Tonino Bello Molfetta bastano poco meno di 15 minuti per chiudere la pratica Bisceglie, infatti si comincia a vedere il vero futsal di cui sono capaci le molfettesi: scambi veloci e possesso palla consentono di mandare a rete in rapida successione prima con Lerro che pareggia i conti delle reti, poi è Annese che mette a segno una doppietta portando il risultato sull’ 1 a 3 e per concludere, ancora Lerro che mette il sigillo al risultato siglando il quarto goal. Ma le molfettesi non sono ancora sazie, sprecano altre occasioni prima con Gesmundo che colpisce due pali, poi ancora con Lerro che colpisce il quarto legno della serata ed in fine con Pagliara che spara alto sulla traversa un calcio di rigore concesso dal direttore di gara per l’atterramento in area di Boccanegra. L’Arcadia tenta di reagire ma Modugno si rende autrice di due interventi importanti non permettendo alle avversarie di accorciare prima allungandosi a smanacciare un diagonale velenoso, poi respingendo un bolide dai 10 metri riuscendo, con un guizzo, nella deviazione in angolo. A 5 minuti dal termine le biscegliesi tentano il tutto per tutto provando l’uomo di movimento, ma la mossa tattica non da i propri frutti. Solo a due minuti dal termine le padrone di casa, dopo vari tentativi, riescono ad accorciare le distanze con un tiro da fuori a pelo d’erba che Modugno riesce a deviare ma, la palla resa scivolosa dall’umidità, schizza sul fondo della rete. La gara termina con la vittoria indiscussa della Don Tonino Bello Molfetta per 4 a 2 sull’Arcadia Bisceglie. “Primo tempo nervoso e caotico sotto il profilo del gioco, a causa di un arbitraggio pressoché approssimativo, ma fortunatamente, nonostante sia stata una partita maschia, non ci sono stati brutti episodi in campo, grazie alla correttezza fra le due compagini”, queste le prime considerazioni di mister Minervini. “Nel secondo tempo invece ci siamo organizzati ed abbiamo espresso, se pur a tratti, un buon futsal”, conclude l’allenatore biancorosso che a fine gara si complimenterà con tutto lo staff dirigenziale dell’Arcadia per la bella prova delle loro atlete. Prossimo importantissimo incontro per la Don Tonino Bello Molfetta è per mercoledì 28 novembre fra le mura amiche del PalaPoli di Molfetta alle ore 21,30 contro R. Sibillano 1950 Bari, nell’incontro che chiuderà il triangolare di Coppa Italia che sancirà il passaggio alle “ Final Four” finali tra le migliori quattro squadre di tutta la Puglia. E’ certo che con il sostengo del caloroso e corretto pubblico molfettese sempre più numeroso, questo obiettivo sarà raggiunto.

Questo articolo Ŕ stato letto 1533 volte.
Vai alla rubrica Calcio a5 Femminile »

Altri articoli in questa rubrica