Mister Souza resta in Brasile

Sabato, 13 Ottobre 2012

Il suo ritorno in Italia è rimandato a un prossimo futuro


Una volta tanto inizieremo dalla fine al posto che dal principio. Non è un addio, ma sicuramente un arrivederci. Un arrivederci non a una data prossima ma, probabilmente a una data più spostata temporalmente in avanti. Mister Eurico Sousa che tanto bene aveva fatto in Italia nelle precedenti esperienze nel futsal della penisola italica, specie sulle panchine di squadre pugliesi (Manfredonia, Monopoli, Spinazzola, Martina Franca) ed una in terra sarda a Nuoro; dopo 4 anni puntellati da successi e soddisfazioni, promozioni e conquiste di trofei, rimane per sua stessa ammissione in Brasile. -"Purtroppo al momento non torno in Italia. Sto lavorando nel contesto di un bel progetto serio in Brasile. Sono contentissimo di lavorare al momento qui in patria, ma non posso dimenticarmi di un Paese dove ho vinto tanto, dove ho imparato tantissimo, dove ho fatto tante amicizie e pure un fratello... Mi tengo sempre pronto ad un eventuale ritorno in un futuro prossimo in Italia, con la certezza di vincere ancora un’altra volta. Firmato Mister De Souza"- Un’affermazione che, chi come i veri amici o come un vero irmao; ti provoca un groppo in gola e ti si stringe il cuore. Come poter dimenticare tutti i ricordi passati, non soltanto a Monopoli, ma anche a Spinazzola e Martina Franca, sempre in stretto contatto, in tre esperienze a volte difficili e a volte davvero esaltanti. Quasi 4 anni fa Mister Eurico Souza arrivò qui in punta di piedi, come si suol dire in questi casi, e mai avremmo immaginato tutta la sua carica emotiva ed umana; un vero trascinatore, sul campo e fuori dal campo. Eurico Souza, che in Puglia a mietuto centinaia e centinaia di amici e di estimatori ci manca molto, e manca molto anche al nostro calcio a 5. Quello che può apparire un saluto da commiato, potrebbe diventare un vero arrivederci, magari alla prossima stagione calcistica, pronto a riprendersi il suo meritato posto su di una panchina prestigiosa. Intanto, Eurico, rimarrai sempre nel cuore dei fratelli veri; nell’immaginazione collettiva dei presidenti di società che vogliono divertirsi e che vogliono divertire il proprio pubblico, per il bene del futsal vero; il futsal che ti trasmette entusiasmo e che non ti permette mai di fermarti e ti fa lavorare bene. A presto mio irmao Eurico, l’Italia e la Puglia ti aspettano a braccia aperte! Ciao.

FILIPPO RATTILE

Questo articolo Ŕ stato letto 1507 volte.

Galleria immagini

Vai alla rubrica L'Intervistato Speciale »

Altri articoli in questa rubrica

Mercoledý, 19 Giugno 2013
Martedý, 21 Maggio 2013
Mercoledý, 1 Maggio 2013
Sabato, 27 Aprile 2013
Domenica, 17 Marzo 2013
Giovedý, 22 Novembre 2012